10 curiosità su Profiling, la serie crime francese sopravvissuta alla staffetta tra tre protagoniste

In onda su ben tre canali in Italia, ecco alcune curiosità sul poliziesco francese Profiling

9
CONDIVISIONI

Tra le serie francesi che vantano la maggior distribuzione internazionale, Profiling ha compiuto dieci anni nel 2019 e ha all’attivo finora dieci stagioni, in onda in Francia su TF1, con ben tre protagoniste diverse.

La serie – dal titolo originale Profilage – racconta di delitti e crimini complessi risolti grazie alle capacità di una criminologa specializzata nel profilare serial killer ed altri delinquenti che si macchiano dei peggiori reati: il suo supporto agli investigatori della Terza Divisione di Polizia Giudiziaria (DPJ) di Parigi permette di risolvere i gialli più intricati e raccapriccianti.

Per anni la serie è stata identificata con la sua protagonista, la criminologa Chloé Saint-Laurent interpretata da Odile Vuillemin, ma è riuscita a sopravvivere alla sua uscita di scena ed anche ad un ulteriore cambio al vertice del cast tra la nona e la decima stagione.

Ecco 10 curiosità su Profiling, che vanta un nutrito pubblico anche in Italia, dove va in onda su ben tre canali (FoxCrime, Giallo e Nove).

Due showrunner donne

L’impronta femminile della serie, un crime che ruota intorno alla personalità e alle capacità di profilazione della protagonista, è dovuta al fatto che Profiling è stata creata da due donne, le sceneggiatrici francesi Fanny Robert e Sophie Lebarbier, che avevano già lavorato agli adattamenti di Law & Order e RIS Delitti Imperfetti, entrambe senza successo in Francia. Profiling, al contrario, è diventata uno dei crime più popolari nel Paese, nonché una delle serie francesi più note all’estero.

Tre protagoniste in dieci stagioni

Profiling ha avuto tre diverse protagoniste nel corso delle dieci stagioni realizzate finora: volto storico della serie è Odile Vuillemin, che ha interpretato fino alla sesta stagione (apparendo anche all’inizio della settima) il ruolo della criminologa Chloé Saint-Laurent. Quando ha deciso di lasciare la serie è stata sostituita da Juliette Roudet (nei panni di Adèle Delettre), già volto ricorrente della serie poi promosso a principale. Infine, la terza criminologa protagonista della serie è interpretata da Tamara Marthe, meglio nota con lo pseudonimo di Shy’m, che ha debuttato nel ruolo di Elisa Bergman dalla decima stagione.

Il cambio di comandante

Profiling non ha cambiato solo protagonista ma ha visto un avvicendamento anche nel principale volto maschile: alla fine della seconda stagione, l’attore Guillaume Cramoisan ha lasciato il ruolo del comandante Matthieu Pérac, sostenendo di non vedere possibilità di evoluzione per il suo personaggio. Dalla terza stagione viene sostituito dall’attore Philippe Bas, che interpreta il nuovo comandante Thomas Rocher, rimasto in carica fino ad ora.

Per Odile Vuillemin è stato il debutto televisivo

L’attrice aveva partecipato al casting per il ruolo senza troppa convinzione, anzi, con la certezza che una rete generalista come TF1 avrebbe scartato un’attrice non rispondente ai canoni estetici dominanti. Invece la sua atipicità ha convinto il regista e le produttrici della serie, che le hanno dato carta bianca per scegliere lo stile della protagonista, anche in termini di estetica e abbigliamento. Quello di Chloé è stato il suo primo ruolo in una serie televisiva.

L’addio della Vuillemin

La scelta dell’attrice di lasciare la serie ha rappresentato uno spartiacque per Profiling, che ha dovuto reinventarsi con una nuova protagonista. Odile Vuillemin ha raccontato di voler cercare ruoli diversi per mettersi alla prova: a convincerla ad uscire dalla sua comfort zone è stato il suo ruolo nel film tv L’Emprise, in cui ha interpretato una donna vittima di violenza, un’esperienza che l’ha spinta a cercare una crescita professionale.

Juliette Roudet avrebbe dovuto interpretare uno spin-off

Ballerina professionista diplomata al Conservatorio di danza di Parigi, dopo una lunga esperienza teatrale la Roudet debutta come la giovane criminologa Adèle Delettre nell’ultimo doppio episodio della stagione 4. Diventa la nuova protagonista al fianco del comandante Rocher dopo l’addio della Vuillemin alla serie: le sceneggiatrici hanno spiegato che avrebbero voluto dedicare al personaggio di Adèle uno spin-off, ma di fronte alla necessità di trovare una nuova criminologa per Profiling hanno archiviato quell’idea e promosso la Roudet a protagonista dalla settima stagione.

Il personaggio di Camille è ispirato alla storia vera

In Profiling la Roudet interpreta due gemelle, Adèle e Camille, dal rapporto molto complicato. La storia di Camille, in particolare, è tratta da una vicenda di cronaca nera molto nota, quella di Natascha Kampusch, la ragazza austriaca rapita nel 1998, all’età di dieci anni, e rimasta segregata per otto in un sottoscala. Il suo libro di memorie, che racconta gli anni della prigionia, si intitola 3096 giorni, tanti quanti ne ha trascorsi col suo rapitore.

3096 giorni
  • Kampusch, Natascha (Author)

Shy’m è un’artista a tutto tondo

Prima di debuttare in una serie tv con Profiling, Shy’m era nota al grande pubblico per essere una cantante, ballerina, coreografa e conduttrice tv. Ha pubblicato sei album in carriera, ha realizzato altrettanti tour e ha partecipato ad un’edizione del Ballando Con Le Stelle francese. Quest’anno sarà protagonista anche della serie Au secours, bonjour su France 2.

L’ambientazione

Le riprese di Profiling si svolgono principalmente presso il Porto Autonomo di Parigi, che si trova al Quai de la Tournelle, identificato come la sede degli uffici della Terza Divisione di Polizia Giudiziaria (DPJ) di Parigi.

.

Distribuzione internazionale e programmazione italiana

La serie è trasmessa in oltre 80 Paesi, tra cui molti Stati europei ma anche in Brasile, Russia, Canada e Israele. In Italia va in onda in prima visione assoluta sul canale satellitare FoxCrime, che sta attualmente trasmettendo la decima stagione, e in chiaro ogni domenica su Giallo, Canale 38 del digitale terrestre, dove è giunta all’ottava stagione. Il canale Nove ha recentemente programmato la messa in onda della serie a partire dalla prima stagione.