Hollywood chiama Alvaro Morte, ma l’attore de La Casa di Carta risponde no: ecco perché

Impegnato in due serie internazionali in cui recita in inglese, Alvaro Morte ha rifiutato di girare un film a Hollywood per un motivo preciso

240
CONDIVISIONI

Dopo l’incredibile eco mondiale de La Casa di Carta, la popolarità di Alvaro Morte ha raggiunto anche Hollywood e le prime proposte cinematografiche oltreoceano cominciano ad arrivare.

L’attore spagnolo, visto nella soap Il Segreto prima che nel fenomeno mondiale La Casa de Papel, è ora impegnato in due serie internazionali e in entrambe recita in inglese: questo perché indubbiamente il personaggio de Il Professore ha imposto una virata netta alla sua carriera, regalandogli opportunità che prima erano inimmaginabili.

In questo periodo sta per debuttare in Spagna con la serie HBO-Hulu The Head, al via su OrangeTv il 12 giugno: si tratta di un thriller psicologico ambientato in Antartide che vanta un cast internazionale, in cui Morte interpreta il cuoco di una stazione di ricerca in cui tutti gli scienziati impegnati a studiare i cambiamenti climatici vengono misteriosamente uccisi, tranne una. Girare in inglese per Alvaro Morte è una sfida professionale importante, perché ha dovuto imparare non solo a recitare in una lingua non sua ma a costruire un personaggio anglofono.

Contemporaneamente, sta preparando la nuova serie prodotta da Amazon Prime Studios La Ruota del Tempo, di cui sarà uno dei protagonisti. Anche in quel caso Alvaro Morte reciterà in inglese, ma come assicura in un’intervista a Vertele non sta scegliendo i suoi progetti solo in base al fatto che siano coproduzioni internazionali, piuttosto continuerà a selezionarli per la qualità delle sceneggiature. Inoltre, vuole continuare a recitare in Spagna e nella sua lingua madre. Tant’è vero, confessa l’attore, durante la realizzazione di The Head ha rifiutato la proposta di girare un film a Hollywood, che sarebbe stata la sua prima esperienza professionale negli Stati Uniti.

In questo momento preferisco decidere il progetto da realizzare sulla base di ciò che mi piace, non del richiamo internazionale che potrebbe avere. Non darò priorità ad un grande progetto internazionale rispetto ad un piccolo progetto in Spagna. Non prediligo un progetto internazionale per il solo fatto che è internazionale.Sono stato chiamato a fare una commedia a Hollywood come protagonista insieme ad un’attrice americana molto famosa, e ho detto di no perché non mi piaceva la sceneggiatura.

Offerta

Insomma, il Professore de La Casa di Carta oggi ha il privilegio di scegliere a quali copioni dedicarsi e lo fa sulla base di quelli che reputa più meritevoli. Di questo passo, il debutto di Alvaro Morte a Hollywood è solo rimandato.