Infallibile il prossimo Xiaomi Mi Mix 4, seguito dal nuovo VP Yang Zhe

Dovrebbe essere presentato a breve lo Xiaomi Mi Mix 4, del cui lancio si occuperà personalmente il nuovo VP

2
CONDIVISIONI

Torniamo a parlare dello Xiaomi Mi Mix 4, di cui si occuperà personalmente Yang Zhe come nuovo Vice Presidente del gruppo e Chief Marketing Officer della Cina. Come riportato da ‘gizmochina.com‘, la nomina del dirigente, che ha lavorato per altri brand famosi quali TLC e Meizu, risale ad inizio mese: il senior executive si preoccuperà del lancio dello Xiaomi Mi Mix 4 come primo incarico di responsabilità. Yang Zhe piloterà il debutto della prossima ammiraglia, atteso ormai da diverso tempo dopo la presentazione del precedente Mi Mix 3, risalente ormai a quasi due anni fa.

Secondo alcuni report del passato, lo Xiaomi Mi Mix 4 dovrebbe includere uno schermo iperbolico sul fronte con refresh rate a 120Hz. Non si esclude la possibilità di veder presentata anche una versione Pro, nonostante manchino ancora conferme a riguardo. Il fatto che al nuovo Vice Presidente del gruppo e Chief Marketing Officer della Cina Yang Zhe sia stato assegnato il lancio di uno smartphone tanto cruciale, come nel caso dello Xiaomi Mi Mix 4, lascia pensare che il debutto sia ormai imminente, o comunque questione di poche settimane.

Vi consigliamo di restare sintonizzati su queste pagine per saperne di più (specie adesso che appare sempre più improbabile il lancio commerciale dello Xiaomi Mi Mix Alpha Concept, lo smartphone avvolgibile di cui spesso si è parlato nel recente passato, ma che non ha mai conosciuto un esordio effettivo, che ad oggi appare cosa quasi impossibile da realizzare). Le priorità sono cambiate, e vanno adesso tutte nella direzione dello Xiaomi Mi Mix 4, device che raccoglierà l’eredità del precedente Mi Mix 3, presentato quasi due anni fa. Siete tra gli utenti che attendono con ansia il lancio del successore? Fatecelo sapere lasciando un commento all’articolo attraverso il box qui sotto.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.