Le Regole del Delitto Perfetto 6×12 ci ricorda perché Tegan Price meriterebbe un suo spin-off

Tegan Price è un luminoso riflesso delle complessità e delle debolezze che molte donne riconoscono in sé ma faticano a ritrovare sullo schermo

41
CONDIVISIONI
[ABC]

[Attenzione, spoiler] A tre appuntamenti dal finale di serie, Le Regole del Delitto Perfetto 6×12 prova a consolidare alcune certezze così da far posto a nuove rivelazioni. Annalise si ritrova sotto un fuoco incrociato, e proteggersi dalle perverse macchinazioni dell’FBI e della premiata ditta Birkhead-Castillo richiede una buona dose d’astuzia e più di una manovra anticonvenzionale. Come se non bastasse, poi, Vivian Maddox fa strada al ritorno in scena dell’odiata Hannah Keating.

Ma al di là del caotico svolgersi di eventi dai quali dipende il destino di Annalise, Le Regole del Delitto Perfetto 6×12 è anche e soprattutto l’episodio in cui la relazione fra Tegan e Annalise mostra la maggiore distanza rispetto ai burrascosi esordi. Messe da parte le rivalità professionali e ogni ritrosia passata, le due maturano un rapporto sempre più saldo, in cui il rispetto reciproco apre alla fiducia e a un’intesa che da tempo – quantomeno in una direzione – ha una certa spinta romantica.

Che si creda o meno alla fattibilità di una relazione fra le Tegalese, è proprio nella vicinanza, nel sostegno e nel confronto con Annalise che Tegan dispiega la sua tridimensionalità. E in lei ogni dettaglio suggerisce il potenziale per uno spin-off coi fiocchi. Arrivata sulla scena con tutto il magnetismo di una donna in carriera, fiera del proprio ruolo e delle proprie competenze, disposta a sacrificare i rapporti personali per le ambizioni professionali, nel tempo si è scoperta vulnerabile proprio dinanzi all’amore, alle relazioni, alle questioni che credeva risolte.

Nel sottoporla a queste prove la serie riesce a forgiare la donna su cui Annalise può contare ne Le Regole del Delitto Perfetto 6×12 e, più in generale, a ogni passo del suo impervio cammino. La Tegan stratega disposta a tutto per salvare Annalise dalla condanna è il risultato di tutto ciò che le accade fino a quel momento, e che dalla strenua difesa dei Castillo al crollo emotivo dovuto al divorzio dall’ex moglie ne fa una donna resiliente, oltre che un avvocato straordinariamente competente.

Uno spin-off su Tegan Price tratteggerebbe un nuovo modello di donna fieramente complessa, amplificando quanto di buono già fatto ne Le Regole del Delitto Perfetto dall’eccellente Amirah Vann. Non sarebbe una nuova Annalise Keating, ma come lei conquisterebbe per l’incrollabile determinazione e le tante, piccole contraddizioni che ne fanno una donna nella quale è semplice immedesimarsi. E come Annalise sarebbe una persona perlopiù sola al comando, un raro esemplare televisivo di donna di colore non eterosessuale, libera di esplorare la propria fallibità in modi spesso riservati agli uomini bianchi.

Sarà pur difficile che diventi realtà, ma è innegabile che uno spin-off su Tegan Price avrebbe una gran quantità di materiale cui attingere. Anzitutto si potrebbe scavare nel suo passato per seguirne i trascorsi professionali e raccontarne l’ascesa a managing partner della Caplan & Gold. Si potrebbe osservarne l’ascendente sui giovani studenti di legge, approfondendo anche quella tensione erotica con Michaela Pratt cui lo stesso showrunner de Le Regole del Delitto Perfetto ha alluso più volte.

Le Regole Del Delitto Perfetto 2 Stagione (4 DVD)
  • Attributi: DVD, Drammatico
  • Viola Davis, Billy Brown, Alfred Enoch (Actors)

E si potrebbe infine tracciare il percorso umano – senz’altro lungo e faticoso – di una donna incrollabile dentro e fuori dalle aule dei tribunali. Una facciata perfezionata negli anni e che in uno spin-off potrebbe essere smantellata per indagare le eventuali difficoltà di Tegan nel fare i conti con l’omosessualità, la gioia di aver trovato una donna da amare, il dolore di essere stata tradita e non più ricambiata, e tuttavia incapace di staccare la spina a un rapporto cruciale, fino a trovare in Annalise un nuovo ideale da rincorrere.

Le possibilità sarebbero smisurate, e proprio come in tante avevano bisogno di veder traslato qualcosa di sé in una rivoluzionaria Annalise Keating, altrettante troverebbero in Tegan Price un luminoso riflesso delle proprie ambizioni e debolezze.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.