Il download dell’app Sardegna Sicura in ritardo ma modulo online per registrarsi

Ancora diversi giorni prima della disponibilità dell'app, a cosa servirà

6
CONDIVISIONI

Il download dell’app Sardegna Sicura è già possibile sul Play Store per Android e sull’App Store Apple per gli iPhone? L’applicazione in questione è la più ricercata nelle ultime ore, dopo il via ai voli e ai trasferimenti in nave verso l’isola, eppure lo strumento non è ancora alla portata di chi viaggia appunto verso l’ambita meta.

I rientri verso la Sardegna sono partiti con numeri importanti: chi era rimasto bloccato fuori dalla sua regione di residenza sta rientrando proprio in queste ore e non sono pochi neanche coloro che hanno deciso di recarsi nelle seconde case per vacanze più o meno prolungate. L’obbligo di registrazione, come pure raccontato, c’è ed è stato voluto pure dal governatore Solinas.

Peccato che l’app Sardegna Sicura sia la grande assente della fase partita proprio ieri 3 giugno con gli spostamenti tra regioni. Inutile cercarla sugli store per smartphone Android e per iPhone in questi giorni. Ne passeranno ancora alcuni prima che il download sia alla portata di tutti. In effetti, lo strumento in questione dovrebbe essere a disposizione di tutti solo il 13 giugno, salvo ulteriori posticipi naturalmente.

Ma l’app Sardegna Sicura servirà solo a registrarsi in caso di ritorno o viaggio in Sardegna? Sembrerebbe proprio di no. Al pari dell’app Immuni e sempre su base volontaria e dopo consenso esplicito, lo stesso strumento dovrebbe tenere traccia degli spostamenti dei positivi e dunque segnalare eventuali rischi nel caso si abbia avuto qualche contatto con persone contagiate dal Covid-19. Quest’ultimo aspetto, tuttavia, non è per niente chiaro per il momento e dunque si dovrà attendere il download per saperne di più.

In questo momento in cui l’app Sardegna Sicura ancora non è disponibile, l’unica modalità di registrazione resta quella del modulo online presente sul sito della Regione Sardegna, presente a questo collegamento per tutti gli interessati.

Commenti (1):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.