Marco Morandi ricorda Rino Gaetano: “Aveva profetizzato la sua morte nella canzone La Ballata Di Renzo”

Marco Morandi spiega che Rino Gaetano profetizzò la sua morte nel brano La Ballata Di Renzo, dall'incidente ai trasporti negli ospedali

129
CONDIVISIONI

Marco Morandi ricorda Rino Gaetano, e lo fa anche in virtù del fatto che vive in una via intitolata al cantautore calabrese scomparso a Roma il 2 giugno 1981 e di cui ieri ricorreva l’anniversario della morte.

Il figlio di Gianni Morandi ha ricordato la voce di Gianna in collegamento con Marco Liorni su ItaliaSì questa mattina, 3 giugno, e di quella volta in cui Rino Gaetano visitò casa sua quando il piccolo Morandi aveva appena 4 anni: Non ho ricordi, so solo che passò qui.

Per rendere omaggio all’istrionico di Crotone Marco Morandi ha imbracciato la chitarra e ha intonato A Mano A Mano, la bellissima ballata scritta da Riccardo Cocciante per Rino Gaetano.

Marco Morandi sostiene che chiunque, specialmente nel mondo dei giovani, dovrebbe ascoltare e approfondire il cantautore scomparso: secondo il figlio di Gianni, Rino Gaetano è ancora oggi una voce fuori dal coro, un artista non convenzionale capace di raccontare il mondo senza schemi e senza preconcetti. Un genio, Rino Gaetano, che nelle parole di Morandi junior è ancora un personaggio necessario per farci capire il mondo, specialmente l’Italia.

A quel punto Marco Morandi ricorda Rino Gaetano e della sua capacità di profetizzare la sua morte: è il caso del brano La Ballata Di Renzo, una canzone che risale agli anni in cui il cantautore era ancora sconosciuto e che sembra ricostruire tutte le tappe della sua morte.

La Ballata Di Renzo raccontava la storia di un uomo morto in un incidente stradale, poi rifiutato da 3 ospedali e infine anche al cimitero perché non c’era posto. Aveva profetizzato la sua morte, sostiene Marco Morandi.

Quando il cantautore si schiantò sulla Nomentana contro un camion e venne portato al Policlinico Umberto I, che però non era attrezzato per le ferite riportate. Vennero contattati altri 4 ospedali, poi fu portato al Gemelli dove morì.

Marco Morandi ricorda Rino Gaetano e anche quel genio sensibile che misteriosamente aveva raccontato la sua morte in una delle prime canzoni.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.