Donazioni ai gruppi antirazzismo, la generosità di Ryan Reynolds e Blake Lively, J.J. Abrams e altri

Le proteste per la morte di George Floyd hanno messo in moto una catena di generose donazioni antirazzismo, cui si sono appena uniti anche Ryan Reynolds e Blake Lively

La solidarietà inconsistente dei quadrati neri del Blackout Tuesday ha rischiato di trasformare una potente iniziativa di attivismo social in una fiera della vanità. Fortunatamente, però, un gruppo di star di Hollywood sembra aver intenzione di sfruttare in modo più proficuo i propri privilegi sociali ed economici. E così negli ultimi giorni hanno iniziato ad accumularsi generose donazioni a svariate associazioni impegnate a vario titolo nella lotta al razzismo.

Il contributo più recente è quello di Ryan Reynolds e Blake Lively, i quali hanno dichiarato di aver donato 200.00$ al NAACP Legal Defense Fund. I due hanno ammesso sui social di vergognarsi della loro ignoranza sul profondo radicamento del razzismo sistemico:

Non abbiamo mai dovuto preoccuparci di preparare i nostri figli a diversi tipi di stato di diritto o a cosa potrebbe succedere se ci fermasse la polizia. Non sappiamo cosa significa vivere quella vita ogni giorno. Non possiamo immaginare cosa significa provare quel tipo di paura e rabbia. Ci vergogniamo del fatto di non esserci informati su quanto fosse radicato il razzismo sistemico.

Stiamo educando i nostri figli in modo diverso dal modo in cui noi siamo stati educati dai nostri genitori. Vogliamo imparare a conoscere le esperienze degli altri e parlare ai nostri figli di tutto, tutto… soprattutto della nostra complicità. Parliamo dei nostri pregiudizi, della nostra cecità e dei nostri errori. Guardiamo al passato e vediamo i tanti errori che ci hanno portato a esaminare profondamete chi siamo e chi vogliamo diventare. Sono cose che ci hanno permesso di imparare moltissimo.

Ci impegniamo a crescere i nostri figli in modo che non proseguano su questa assurda strada e facciano il possibile per non infliggere mai alcuna sofferenza su un altro essere umano, consapevolmente o meno. È il minimo che possiamo fare per onorare non soltanto George Floyd, Ahmaud Arbery, Breonna Taylor ed Eric Garner, ma tutti gli uomini e le donne nere uccisi a telecamere spente.

La scorsa settimana abbiamo donato 200.000$ al NAACP Legal Defense Fund. Ammiriamo profondamente questa organizzazione e la sua leader, Sherrilyn Ifill. E questo è solo l’inizio. Promettiamo anche di rimanere informati e votare a tutte le elezioni locali. Vogliamo conoscere le posizioni dei membri dei consigli scolastici, degli sceriffi, dei sindaci, degli assessori. Vogliamo conoscere la loro posizione in materia di giustizia, ma soprattutto vogliamo sfruttare il nostro privilegio e la nostra piattaforma per essere degli alleati. E per aiutare ad alleviare il dolore di chi sente che questo grandioso esperimento li stia deludendo.

View this post on Instagram

@naacp_ldf

A post shared by Ryan Reynolds (@vancityreynolds) on

Offerta
Deadpool 2 (2 Blu-Ray)
  • Ryan Reynolds, Josh Brolin, T.J. Miller (Actors)

La coppia d’oro di Hollywood non è l’unica ad aver contribuito economicamente alla causa antirazzista. Stephanie Beatriz, volto della detective Rosa Diaz nella sitcom Netflix Brooklyn Nine-Nine, ha svelato su Twitter di aver donato 11.000$ al Community Justice Exchange per finanziare le iniziative del Black Lives Matter:

Sono un’attrice che interpreta una detective in tv. Interpreti un poliziotto? Sei in attivo di decine o centinaia di migliaia di dollari l’anno? Fai due calcoli.

E a lei si è unito anche il resto del cast e lo showrunner di Brooklyn Nine-Nine, Dar Goor, i quali hanno donato un totale di 100.000$ al National Bail Fund:

Il cast e lo showrunner di Brooklyn Nine-Nine condannano l’omicidio di George Floyd e sostengono le tante persone impegnate nelle proteste nazionali contro la brutalità della politizia. Abbiamo donato tutti insieme 100.000$ al National Bail Fund Network.

Anomis Brooklyn 99 by Tazza Magica di t e caff Divertente One Size
  • Il colore di base è nero con la stampa eseguita sulla superficie...
  • La tazza è realizzata con attrezzature professionali

Un sostanzioso contributo alla causa antirazzista è arrivato poi dalla Bad Robot di J.J. Abrams che, in collaborazione con la fondazione gestita insieme alla moglie, ha già donato 200.000$ e promesso di destinarne altri 10 milioni nell’arco di cinque anni per finanziare gruppi e iniziative di lotta al razzismo:

La filantropia aziendale e privata non può avere l’impatto necessario per affrontare queste disuguaglianze sistemiche, ma le aziende e le persone che ne hanno la possibilità dovrebbero dare un contributo in attesa che la politica prenda in mano la situazione. Bad Robot e The Katie McGrath and J.J. Abrams Foundation si impegnano a donare altri 10 milioni di dollari nei prossimi cinque anni a organizzazioni e iniziative dai fini antirazzisti per colmare ogni divario, emancipare i poveri e costruire un’America giusta per tutti.

Col passare delle ore sono arrivate poi le donazioni di Drake (100.000$), The Weeknd (500.000$), Harry Styles, Halsey (100.000$), John Legend e Chrissy Teigen (100.000$), Paramore (25.000$) e molti altri.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.