Meno di due settimane alla Xiaomi Mi Band 5: la data di lancio

Potrebbero mancare meno di due settimane alla presentazione della Xiaomi Mi Band 5

1
CONDIVISIONI

Erano troppe le indiscrezioni sul conto della Xiaomi Mi Band 5 perché la presentazione venisse realmente posticipata tra agosto e settembre. Fortunatamente ci avevamo visto giusto, ed ecco arrivare, precise, le anticipazioni circa la prossima presentazione di quella che non facciamo difficoltà a definire la smartband più amata in assoluto.

Come riportato da ‘gizchina.com‘, un post su WeChat di Xiaomi Mall ha fornito indicazioni precise sulla presunta data di lancio della Xiaomi Mi Band 5, che dovrebbe cadere l’11 giugno. In termini di design non cambierà troppo rispetto alla Mi Band 4, fatta eccezione del display, leggermente più grande. Dubitiamo deluderà le attese la presenza del chip NFC sulla versione internazionale, come non era stato l’anno scorso (il modello abilitato ai pagamenti elettronici era rimasto appannaggio del solo mercato cinese).

Tra le tante nuove funzioni della Xiaomi Mi Band 5 dovremmo ritrovare anche la misurazione della saturazione dell’ossigeno nel sangue (SpO2) ed il monitoraggio del ciclo mestruale per le donne. Si aggiungono alla lista cinque nuove modalità sportive (si arriverà a quota undici), il supporto ad Amazon Alexa (per reperire informazioni utili in tempo reale e magari impartire comandi vocali, non sappiamo se direttamente dal braccialetto intelligente o per mezzo dello smartphone) e la possibilità di scattare foto in remoto sul dispositivo associato tramite la Xiaomi Mi Band 5. In Cina la soluzione sarà sostituita dall’assistente digitale locale XiaoAI, intelligenza artificiale implementata dal produttore. Se tutto va come deve, vedremo presentata la Xiaomi Mi Band 5 tra meno di due settimane. Vi forniremo di certo altri dettagli quanto prima, specie se l’evento di lancio dovesse essere confermato per quella data. Il prezzo di vendita dovrebbe aggirarsi intorno ai 30, 35 euro per l’Europa, e quindi non superare quello proposto l’anno scorso per la Mi Band 4.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.