Gigi D’Alessio su Rai1 in Gigi, Questo Sono Io il 30 maggio

Torna in TV lo show di Gigi D'Alessio del 2010: ecco cosa vedremo stasera

134
CONDIVISIONI

Gigi D’Alessio su Rai1 con lo show Gigi, Questo Sono Io, atteso per stasera, sabato 30 maggio.

La programmazione Rai continua all’insegna dei concerti e degli spettacoli dal vivo, tutti in replica. Questa sera gli italiani potranno seguire in TV lo spettacolo musicale di Gigi D’Alessio su Rai1 attraverso il quale il cantautore campano si racconta al pubblico.

Una serie di ospiti d’eccezione e duetti, tra i quali quello con Anna Tatangelo, e tante storie stasera su Rai1 con il ritorno del varietà condotto da Gigi D’Alessio, con la partecipazione di Carmine Faraco e per la regia di Paolo Beldì.

Lo show è andato in onda per la prima volta nel 2010, in due prime serate nel mese di marzo. Ora sono trascorsi già 10 anni da quel momento e proprio in occasione del decennale di Gigi, Questo Sono Io, Gigi D’Alessio torna in prima serata. Claudio Baglioni, Noemi e Lucio Dalla ma anche Sophia Loren, Seguo Cammariere, Mario Biondi e Don Backy tra gli ospiti del cantante napoletano che ha duettato con loro in omaggi e pezzi di quegli anni nella prima serata.

Segnaliamo in particolar modo la partecipazione di Lucio Dalla sulle note di 4 Marzo 1943. L’artista è purtroppo scomparso nel marzo del 2012, 2 anni dopo aver partecipato allo show di Gigi D’Alessio. Questa sera, dunque, potrebbe essere l’occasione per rivedere una delle ultime apparizioni televisive di Lucio Dalla, di nuovo in prima serata.

Gigi D’Alessio ha poi accolto sul palco, nella seconda serata, Massimo Ranieri, Renato Zero, Antonella Clerici, Peppino Gagliardi, Alex Britti e la già citata Anna Tatangelo. Hanno preso parte alla seconda serata dello show anche Pupo ed Emanuele Filiberto.

Le due serate di Gigi, Questo Sono Io sono state condensante in una sola. Non si conoscono le scelte del montaggio e qualche ospite potrebbe essere stato incluso nella replica odierna.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.