Sciopero mezzi Atac a Roma oggi 29 maggio, orari e corse garantite

Disagi previsti nella mattinata di oggi nella capitale, in virtù dello sciopero dei mezzi proclamato dai lavoratori del trasporto pubblico

3
CONDIVISIONI

Sarà un venerdì di disagi nella capitale, in virtù dello sciopero mezzi Atac a Roma di oggi 29 maggio. Il trasporto pubblico sarà infatti coinvolto in quella che si preannuncia come una mattinata non proprio facile per i pendolari del lazio, e in particolar modo della città di Roma.

L’agitazione è infatti prevista per questa mattina, con il sindacato Faisa Cisal che ha proclamato lo stop alle corse. Il tutto è dovuto allo scarso supporto ricevuto durante il periodo di lockdown, con gli operatori che, stando alle dichiarazioni, erano costretti a lavorare senza essere preventivamente muniti di dispositivi di protezione. Oltre poi a dover affrontare il malcontento dell’utenza dettato dalla mancanza di un numero adeguato di vetture nelle ore di punta.

Sciopero mezzi Atac a Roma, i dettagli

Sarà dunque uno sciopero mezzi Atac a Roma che coinvolgerà moltissime persone, complice l’orario previsto per i disservizi. Il tutto prenderà vita tra le 8.30 e le 12.30, un momento (quello iniziale) in cui migliaia di lavoratori si accingono proprio a recarsi al lavoro. Non dovrebbe protrarsi oltre l’orario segnalato, con le fasce garantite che sono quindi quelle che arrivano fino alle 8.30 e partono dalle 12.31.

Possibili dunque in queste quattro ore chiusure o rallentamenti rispettivamente su Metro A, Metro B e Metro C. Disagi previsti anche sulla Roma Lido, la Termini Centocelle, la Roma – Civita Castellana – Viterbo, oltre che sulle linee bus, tram e Cotral. Non dovrebbero essere interessate dallo sciopero mezzi Atac a Roma invece né Trenitalia né Roma Tpl.

Ricordiamo che, in occasione della Fase 2, precise sono le indicazione per viaggiare sui mezzi pubblici. Innanzitutto è fatto obbligo di indossare la mascherina, oltre a dover rispettare la distanza di sicurezza tra i viaggiatori fissata a un metro. Allo stesso tempo, è stato ridotto anche il carico consentito per le vetture, che potranno infatti permettere l’accesso alla metà dell’utenza relazionata alla portata massima consentita. In casi di sovraffollamento sugli autobus, il conducente ha la possibilità di saltare fermate, a meno che queste non siano state preventivamente prenotate.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.