Cruciali chiarimenti per riscuotere il bonus 600 euro INPS di aprile alla posta

Occorre recarsi informati alla posta, in modo tale da evitare sgradite sorprese in un momento del genere

Bonus 600 euro

Arrivano alcune informazioni importanti per quanto riguarda gli utenti che hanno la necessità di riscuotere il bonus 600 euro di INPS alla posta, almeno per quanto riguarda la quota di aprile. Si tratta del percorso scelto da coloro che hanno incontrato problemi con il normale bonifico, con istruzioni che danno continuità alle informazioni che ho condiviso con voi in queste ore. Facciamo dunque il punto della situazione, coi feedback ufficiali che ho avuto modo di raccogliere oggi 29 maggio.

Differenze tra il pagamento di marzo e aprile con bonus 600 euro INPS alla posta

Sostanzialmente, ci sono diverse segnalazioni a proposito ci utenti che non hanno possibilità di ricevere il bonus 600 euro INPS alla posta, magari con accredito approvato il 28 maggio, in quanto è necessario attendere la lettera da presentare poi allo sportello. Il mese scorso, in riferimento al pagamento di marzo, è stato possibile riscuotere il pagamento senza lettera, fornendo semplicemente i documenti. Qual è la differenza tra oggi e quanto avvenuto qualche settimana fa? Alcuni chiarimenti li ho ottenuti.

Come emerge da un tweet ufficiale, succede che alcune poste a partire da questo mese, essendo entrati in fase 2, possano richiedere il numero di CRO. Ecco perché, per provare ad ottenere il bonus 600 euro INPS, è possibile fare un tentativo extra in attesa della lettera. Insomma, stampate la schermata del sito con i pagamenti. Alcuni uffici postali lo accettano, ma chiaramente qui entriamo in un campo dove le valutazioni finali dipendono da Poste Italiane e non più da INPS.

In caso di risposta negativa, al momento della riscossione del vostro bonus 600 euro (il secondo per intenderci, in riferimento al mese di aprile), non potrete fare altro che attendere la lettera con tutte le informazioni del caso per quell’accredito. A voi come è andata? Ce l’avete fatta attraverso il solo CRO?

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.