The 100 7×02 fornisce le prime risposte sull’Anomalia: dov’è finita Octavia? (promo 7×03)

Dall'episodio di The 100 7x02 arrivano le prime risposte sull'Anomalia, sulla scomparsa di Octavia e di Bellamy: recensione e promo 7x03

70
CONDIVISIONI

The 100 7×02 inizia a dare le prime risposte sulla misteriosa Anomalia, la scomparsa di Octavia e di Bellamy. L’episodio, trasmesso sulla CW il 27 maggio, si snoda su due linee temporali che permettono allo spettatore di risolvere alcuni dubbi.

Come al solito, la serie tv imposta ogni stagione iniziano a disseminare indizi episodio dopo episodio; insieme andranno a costruire un puzzle che verrà risolto solo nel finale di stagione. L’Anomia costituisce ovviamente il grande enigma dell’ultima stagione.

In scena si muovono pochi personaggi; non c’è l’onnipresente Clarke, protagonista di The 100 che abbiamo lasciato piena di rabbia e rancore nella premiére di stagione. Assenti anche gli altri, Raven, Murphy ed Emori. The 100 7×02 potrebbe considerarsi un episodio a sé stante che funge da collante da un arco narrativo all’altro.

Nel passato, Octavia, dopo essere stata rapita dalla forza misteriosa, si ritrova insieme a una Diyoza sofferente e pronta per partorire; la aiuta a dare alla luce Hope, diventando per lei una sorta di madrina. Le due legano, mentre Octavia non ha ancora smesso di poter ritrovare suo fratello Bellamy. Un desiderio di evadere che la spinge contro Diyoza e per qualche motivo capiamo che non si può fuggire da quel posto. Perché cercare un fratello che l’ha abbandonata, le chiede Diyoza. Una domanda a cui Octavia non sa rispondere, ma il legame di sangue è più forte di qualunque vecchio astio. Da sola senza Bellamy, i ruoli si ribaltano e Octavia capisce come suo fratello l’abbia protetta quando era ancora piccola: la giovane donna infatti assume lo stesso ruolo con la piccola Hope. “My sister, my resposibility” ha un finalmente senso. Una frase a cui un’adulta Hope farà eco “My mother, my responsibility”.

Nel presente, Echo, Hope e Gabriel sono entrati nell’Anomalia e sono alla ricerca di Bellamy, scomparso nella premiére di stagione. Una scelta dell’attore Bob Morley, che ha deciso di prendersi del tempo lontano dalle scene per motivi personali, e che permette alla serie di intraprendere nuovi percorsi narrativi. I tre, arrivati nello Sky Ring, nel luogo in cui Hope è cresciuta insieme a sua madre e Octavia, apprendono qualcosa in più sull’Anomalia.

In questo posto, il tempo funziona in modo diverso – ecco spiegata la crescita di Hope; ci sono degli uomini mascherati chiamati “discepoli” che vivono in un luogo chiamato Bardo e lo Sky Ring è la prigione; l’Anomalia è quindi un ponte che unisce Sanctum allo Sky Ring e può essere raggiunta attraverso un codice o delle pietre. Quindi Hope in realtà non stava pugnalando Octavia, ma voleva attivare un codice per riportarla nell’Anomalia?

Altre domande (forse) troveranno risposta nei prossimi episodi. Dal promo di The 100 7×03 capiamo che la storia ripartirà da Sanctum:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.