Il concerto dei Foo Fighters a Milano è confermato per il 2021: la nuova data

La line-up degli iDays va delineandosi, dopo la conferma di Vasco Rossi arriva anche quella dei Foo Fighters

Il concerto dei Foo Fighters a Milano è confermato. Dopo l’annuncio della nuova data dello spettacolo dal vivo di Vasco Rossi, arriva anche il nuovo appuntamento con il gruppo di Dave Grohl che sarà in Italia – all’Ippodromo Snai – il 12 giugno 2021.

I biglietti già acquistati per la data del 14 giugno rimangono validi per il nuovo appuntamento, mentre coloro che non possono partecipare possono rivendere il biglietto sulla piattaforma Fansale di TicketOne o richiedere un voucher spendibile sul portale e per i concerti del medesimo partner. La richiesta di rimborso deve essere effettuata entro e non oltre il 26 giugno.

I concerti del festival di Milano sono stati tutti annullati. L’organizzazione sta lavorando per la prossima edizione del Festival, con una line-up che va delineandosi con la prima conferma del concerto di Vasco Rossi, che si terrà il 13 giugno all’Ippodromo Snai di San Siro.

L’organizzazione specifica:

“Chi sarà obbligato a rinunciare, potrà rivendere legalmente il proprio biglietto sulla piattaforma dove è avvenuto l’acquisto oppure richiedere il rimborso tramite un “voucher” di pari valore a quello indicato sul biglietto precedentemente acquistato e comprensivo, dunque, del diritto di prevendita”.

Non è escluso che la line-up di iDays possa essere confermata in toto, anche se le prime due conferme riguardano i concerti di Vasco Rossi e dei Foo Fighters.

Nei prossimi giorni, si conosceranno le nuove date della nuova edizione di iDays, con la riapertura delle prevendite dei biglietti fermate a seguito dell’annullamento dei concerti 2020.

Una sorte, quella toccata ai concerti dei Foo, che ha toccato tutti i live in programma per l’estate. L’intera stagione è rimandata al 2021, con il rischio che si resti completamente in silenzio fino alla ripresa dei concerti. Gli spettacoli live potranno riprendere dal 15 giugno, con il limite di 1000 persone per i concerti all’aperto, decisione che è risultata impraticabile per molti degli eventi già programmati.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.