Rapper si schianta mentre sfreccia in diretta su Instagram: la polizia gli sequestra la patente e la macchina

Un rapper è andato a sbattere mentre correva in macchina: "Ho sfonnato tutto fratelli'"

Un rapper si schianta mentre sfreccia in diretta su Instagram, giusto in tempo per diventare un fenomeno virale non tanto per l’abilità al volante quanto per la papera commessa nel finale.

È quanto accaduto ad Algero Corretini, 24 anni e una fama che sui social non arriva dalla sua arte ma dai suoi contenuti al limite del trash da strada presenti nel suo canale.

Corredini, noto come 1727 Wrldstar, stava percorrendo le strade della periferia di Roma tra Ponte Galeria e Magliana a bordo della sua Chevrolet e nel mentre si stava riprendendo in diretta su Instagram. Ai suoi follower intendeva mostrare come si sfreccia in un centro abitato a 110 km/h, arrivando addirittura a bruciare un semaforo rosso: “Non ci sono problemi, vi insegno a guidare, quando c’è il semaforo rosso giri così” rivolgendosi allo spettatore con l’appellativo fratelli’.

Un maldestro tutorial, quello di Angelo Corretini, finito con l’impatto del suo veicolo contro un muretto che lo ha costretto a scendere dal mezzo e constatare il danno. Un gesto, il suo, che non è passato inosservato alle forze dell’ordine.

Come da lui stesso documentato in un post su Instagram, la Polizia Locale di Roma lo ha raggiunto per sequestrargli la patente e il veicolo.

Le sue gesta sono state riprese da tanti creatori di meme sui social in cui è stata presa di mira la ripetizione ossessiva di frasi come: Non ci sono problemi fratelli’, ho sfonnato tutto fratelli’, ma soprattutto: “Se ve siete salvati la diretta siete miliardardi fratelli'”.

Corretini è noto come rapper ma a questo giro la musica non è più protagonista: il web è letteralmente impazzito per applicare le sue frasi ossessive in tutte le situazioni. La frase pronunciata dopo che il rapper si schianta contro un muro è stata ripresa anche da Taffo: “È mejo se non lo prendete er muro fratelli'”.

So' consigli

Pubblicato da Taffo Funeral Services su Martedì 26 maggio 2020

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.