Andrea Bocelli contagiato da Coronavirus dona il plasma per la ricerca

Anche Andrea Bocelli è stato vittima del COVID19: il suo plasma servirà per la ricerca

Anche Andrea Bocelli contagiato da Coronavirus. A rivelarlo è l’artista toscano, che proprio in queste ore ha donato il plasma che potrà essere utile per la ricerca. Tutta la famiglia è stata colpita dal patogeno, compresa la moglie e i due figli.

Secondo quanto ha rivelato Andrea Bocelli, il suo tampone sarebbe risultato positivo il 10 marzo. Nessun sintomo particolare, per lui, se non una febbre lieve e pochi altri segnali d’allarme che gli facessero pensare al Coronavirus, che ha superato da parziale asintomatico.

Tutta la famiglia Bocelli ha superato la malattia senza traumi particolari. Sono stati contagiati anche la moglie dell’artista e i due figli, Matteo e Amos, che hanno donato il plasma per fare andare avanti la ricerca sulla natura del patogeno che ancora sta colpendo troppe persone in Italia e nel mondo.

Il concerto in Duomo a un mese dal tampone

Il concerto dei record che Andrea Bocelli ha tenuto in Duomo, a Milano, è arrivato un mese dopo la diagnosi di Coronavirus ottenuta attraverso il tampone faringeo. L’artista sapeva quindi di aver superato la malattia, ma solo in queste ore ha potuto donare il plasma.

Emblematico lo spettacolo live in solitaria di Andrea Bocelli, che hanno seguito in tre milioni e in diretta, condotto in una Piazza Duomo deserta e in pieno lockdown. Music For Hope è stato quindi il concerto in streaming più seguito della storia, con oltre 35 milioni di ascoltatori tra diretta e differita. Un messaggio di speranza, quello di Andrea Bocelli, che è quindi ben arrivato in tutto il mondo, con un record di contatti collegati in diretta.

Come tanti altri concerti che avrebbero dovuto tenersi nei prossimi mesi, anche quelli di Andrea Bocelli sono stati annullati. Si prospetta, quindi, un 2020 quasi completamente in silenzio, con tutti i grandi live estivi cancellati o rimandati.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi: