Ancora più dark Stranger Things 4: la serie Netflix tra anticipazioni e Coronavirus

Hiro Koda, coordinatore degli stunt nella serie sci-fi di Netflix, anticipa tematiche più oscure per la quarta stagione. E riflette sul possibile ritorno sul set ai tempi del Coronavirus

2
CONDIVISIONI

Stranger Things 4 è senza dubbio una delle serie televisive più attese del prossimo futuro. Non solo dagli abbonati Netflix, ma un po’ da tutti gli appassionati di produzioni da piccolo schermo. D’altronde non è un segreto che lo show sci-fi dei fratelli Duffer – disponibile con tre stagioni in streaming sulla piattaforma del colosso americano – sia andato ad imporsi in breve tempo come un vero e proprio cult moderno. Apprezzato tanto dal pubblico più giovane quanto da quegli adulti nostalgici che hanno vissuto appieno il periodo a cavallo tra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90. Merito di tanto successo non va solo gli interpreti scelti dalla “grande N” per dare vita agli eventi del Sottosopra, ma pure a storie intrise di cultura geek e di ricordi mai dimenticati, che strizzano l’occhio a capolavori di genere come E.T. o Stand by Me, senza rinunciare a quella nota di paranormale che tanto è in voga negli ultimi anni.

E se è vero che il primo trailer di Stranger Things 4 non ha fatto che surriscaldare l’hype di fan e curiosi, ora è uno dei professionisti impegnati nella lavorazione della quarta stagione a riportare la serie sotto i riflettori. Si tratta di Hiro Koda, capo della acrobazie e coordinatore degli stunt nella produzione Netflix, che sulle pagine del portale Comicbook promette un nuovo ciclo di episodi ancora più dark rispetto ai precedenti:

Tutto ciò che posso dirvi è che la quarta stagione di Stranger Things sarà più dark. Ci saranno grandi sorprese e torneranno tutti i vostri personaggi preferiti. Sarà epico!

Stranger Things 4, a quando l’uscita su Netflix?

Per il momento, come accaduto per l’intera industria dell’intrattenimento, anche le riprese di Stranger Things 4 sono state sospese a causa dell’emergenza sanitaria da Coronavirus. Punto, questo, toccato dallo stesso Koda, che non ha nascosto la sua perplessità sul futuro ritorno alla normalità:

Sto ancora cercando di capire quando le produzioni potranno tornare attive. Di solito giriamo solo ad Atlanta, ma per quest’anno siamo stati distribuiti in due luoghi diversi, e la maggior parte del cast viene dalla California. Capirete allora che un altro grande problema è capire quando deciderà di riaprire la California, e quando gli attori si sentiranno a proprio agio a venire ad Atlanta. E anche capire come gestirci tutti con i nuovi protocolli di sicurezza attualmente in vigore.

Se mascherine e guanti sono di facile utilizzo per gli operatori che agiscono dietro le quinte, lo stesso non può infatti dirsi per attori e stunt, spesso chiamati a girare impegnative scene a stretto contatto:

Tutte le acrobazie che facciamo comportano un contatto fisico perché stiamo combattendo, abbiamo a che fare con il cast messo in imbracature per farli volare. E le acrobazie sono sempre un lottare e rotolarsi. Quindi sarà una cosa interessante capire come fare.

Offerta
Funko 13318 Stranger Things Pop Vinyl Figure 421 Eleven with Eggos, 9...
  • I funko pop sono delle statuine in versione stilizzata ed ironica di...
  • Le statuine sono alte 10 cm circa

Vi ricordiamo che la Stagione 4 di Stranger Things è attesa nel catalogo di Netflix tra la fine del 2020 e i primi mesi del 2021, con una data ancora fisiologicamente impossibile da determinare.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.