Ulteriore rinvio per Amazon Prime Day 2020: motivi e possibili date

Abbiamo indicazioni particolarmente interessanti in queste ore, per quanto concerne un appuntamento molto atteso

Amazon Prime Day 2020

Altra doccia gelata per tutti coloro che stavano aspettando con impazienza un segnale su Amazon Prime Day 2020. Tutti davano e danno per scontato che l’appuntamento non sarebbe stato fissato in piena estate, per le ragioni facilmente individuabili dal pubblico. La questione Coronavirus, a tal proposito, non ha creato tanto problemi economici e di marketing, quanto logistici, inducendo questo colosso a non rendere ulteriormente complessa la propria situazione sotto questo punto di vista.

Ad inizio aprile, come probabilmente ricorderete tramite il nostro approfondimento, si pensava che Amazon Prime Day 2020 quest’anno potesse arrivare ad agosto, con un leggero ritardo rispetto agli standard di questo market. Così non sarà, considerando il fatto che da alcune ore ha preso piede l’ipotesi che l’appuntamento possa slittare addirittura a settembre. Nessuna notizia ufficiale in merito, è opportuno sottolinearlo, ma più fonti ci fanno andare verso questa direzione.

Le possibili date per Amazon Prime Day 2020

Sono due, fondamentalmente, le ragioni che avrebbero indotto i vertici aziendali a spostare Amazon Prime Day 2020 tra lo scorcio finale della stagione estiva e quello iniziale di autunno, almeno stando al recente report di Android Central. A determinare questa situazione, da un lato i ritardi che Amazon sta accumulando in questa settimana con gli ordini standard, che rischiano di diventare più gravi in caso di ulteriore ondata di vendite. Dall’altro, le difficoltà correlate che stanno incontrando i venditori terzi nel rifornire lo store.

Staremo a vedere come andranno le cose nel corso delle prossime settimane, anche perché tutti i discorsi riguardanti un evento come Amazon Prime Day 2020 per forza di cose sono legati all’andamento della curva dei contagi. Insomma, una questione da esaminare con grande attenzione e, per forza di cose, in continua evoluzione.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.