Il nuovo look di Arisa contro la Tricotillomania: “Porto la parrucca, non fiatate”

Rosalba Pippa sconvolge il suo look nell'attesa che ricrescano i capelli rasati

3
CONDIVISIONI

Il nuovo look di Arisa fa ancora discutere e, stavolta, è proprio Rosalba Pippa a mettere a tacere le voci sul suo conto. L’artista soffre di tricotillomania fin da quando era ragazzina, patologia che la porta a strapparsi i capelli in condizioni di stress.

Per alleviare i sintomi della malattia, Arisa deve spesso ricorrere a tagli molto corti, in modo da non avere tentazioni. In questi giorni, ha deciso di farsi ricrescere i capelli almeno fin sotto le spalle e di indossare una parrucca fino a che non raggiunga l’obiettivo che si è prefissata.

Arisa, infatti, non amerebbe i tagli intermedi e sta puntando a una lunghezza molto più significativa. La scelta è quindi quella di indossare una parrucca, in modo da non dover sfoggiare look con i quali non desidera mostrarsi.

Arisa invita alla discrezione

Arisa ha deciso di mettere le cose in chiaro fin da subito, rivelando di essere pronta a indossare nuovamente una parrucca, così da farsi ricrescere i capelli. “Guai a chi fiata”, ha asserito Arisa, che ha anche citato Naomi Campbell, nota per le sue lunghe parrucche castane, dopo che i suoi capelli naturali si sono rovinati a causa dei troppi trattamenti chimici ai quali si è sottoposta.

L’artista lucana aveva parlato più volte del problema della tricotillomania, che l’affligge ormai da anni. Questa patologia, infatti, l’ha spesso costretta a portare tagli molto corti, che ha celato sotto parrucche portate anche sul palco del Festival di Sanremo. Arisa farà a meno della parrucca quando i suoi capelli naturali avranno raggiunto la lunghezza desiderata.

Nel suo ultimo post Instagram, Arisa ha ricordato che sono molte le donne della cultura afroamericana a portare le parrucche. In questo contesto, si inserisce anche la figura di Naomi Campbell, che da anni indossa parrucche per coprire il diradamento dei suoi capelli naturali, dovuto allo stress dei trattamenti.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.