Apple Glass lanciano la sfida a Google Glass, quando l’uscita?

Nuovi occhiali sono in arrivo dal colosso di Cupertino, sebbene l'uscita non sia prevista proprio a stretto giro

2
CONDIVISIONI

Dopo i Google Glass, sembra che anche da Cupertino sia in arrivo una risposta, sotto forma di Apple Glass. La sfida a distanza tra i due colossi della tecnologia statunitensi continua. Se da un lato abbiamo il comparto smartphone che vede indissolubilmente il mercato scindersi tra Android e iOS (con buona pace di EMUI e di tutti gli altri sistemi operativi, ndr), anche il settore della Realtà Aumentata si appresta a vedere la stessa dicotomia.

E si sa, quando Apple scende in campo le cose sono destinate a farsi interessanti, soprattutto per la competizione che si potrebbe scatenare tra i due big.

Apple Glass, quando arriveranno sul mercato?

C’è da dire che senza dubbio i Google Glass non abbiano lasciato sul mercato l’impronta che Big G sperava. Complice un prezzo non proprio bassissimo e feature che probabilmente non hanno stuzzicato adeguatamente gli appassionati di tecnologia. Questo non ha però scoraggiato Apple dal provarci e, proprio nel prossimo futuro, dovremmo assistere all’esordio degli Apple Glass.

Le ultime indiscrezioni riportate dal leaker Jon Prosser parlano di un device che riuscirà ad accoppiarsi autonomamente con l’iPhone, alla stregua di quanto avviene già con Apple Watch. Sarebbe poi stata confermata anche una feature molto importante, vale a dire quella della ricarica wireless.

Non dovrebbero essere tempistiche proprio brevi quelle che porteranno gli Apple Glass sulla scena tech. Nessun annuncio è infatti previsto per i mesi autunnali del 2020, con lo sguardo che quindi è proiettato agli albori del prossimo anno. Un evento parrebbe essere programmato per il mese di marzo 2021, con l’uscita effettiva che quindi dovrebbe essere inquadrata tra la fine del prossimo anno e l’inizio del 2022.

Il prezzo invece dovrebbe oscillare intorno ai 500 dollari per la versione base del dispositivo, con oscillazioni dei costi finali destinate ad andare verso l’alto in caso di necessità di lenti graduate.

Fonte

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.