Saturazione ossigeno su Honor Band 4 con aggiornamento 1.0.2.96

Di questi tempi è utilissimo conoscere i livelli di saturazione di ossigeno: Honor Band 4 adesso può misurarli

3
CONDIVISIONI

A volte gli aggiornamenti software sono in grado di dare una svolta all’esperienza di utilizzo dei dispositivi cui sono rivolti, come nel caso dell’upgrade 1.0.2.96 destinato ad Honor Band 4, che attiva il tracking SpO2 (ovvero il livello di saturazione dell’ossigeno nel sangue). Il pacchetto ha un peso di 5,46MB, e contiene anche delle correzioni minori per meglio stabilizzare il sistema operativo in generale, il monitoraggio degli allenamenti e la funzione ‘sveglia‘ (questo è quanto rivelato dal changelog). Procedere all’aggiornamento è cosa molto semplice: se avete da qualche tempo la Honor Band 4 dovreste già saperlo, mentre se vi è capitato di testarla da poco vi spiegheremo a seguire come fare.

Innanzitutto assicuratevi di avere almeno il 20% di carica residua per poter portare a termine l’installazione senza intoppi (dovrete, in altre parole, scongiurare il rischio che il braccialetto intelligente possa spegnersi nel corso dell’installazione, andando potenzialmente a corrompere il sistema operativo). Attivate la connessione Bluetooth e fate sì che la smartband sia riconosciuta dallo smartphone che di solito utilizzate per interfacciarvi con l’accessorio. Il processo potrebbe impiegare anche una ventina di minuti affinché venga ultimato.

Per procedere all’aggiornamento 1.0.2.96 di Honor Band 4, che abiliterà la funzione di tracking SpO2 (opzione molto ricercata in questo periodo di emergenza sanitaria da Coronavirus per verificare il livello di ossigenazione del sangue, tra i parametri vitali più importanti per il monitoraggio di eventuali ipossie), collegare il braccialetto intelligente allo smartphone tramite Huawei Health, lanciare l’applicazione e cliccare su ‘Dispositivi‘. Selezionare il nome della smartband e cliccare su ‘Aggiornamento firmware‘, per poi seguire le varie indicazioni che vedrete comparire sullo schermo di volta in volta. Come potete vedere, l’operazione risulta semplice e lineare, con risultati molto soddisfacenti. Se avete ancora qualche dubbio scriveteci attraverso il box dei commenti in basso.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.