Come chiedere riesame bonus 600 euro INPS con mail, pure via comando Produci documentazione

Ancora difficoltà per coloro che hanno visto la loro domanda respinta nei giorni scorsi

466
CONDIVISIONI

Non pochi italiani sono alle prese con la procedura di riesame della domanda del bonus 600 euro INPS. A partire dallo scorso weekend, molti di quelli che visualizzavano la loro richiesta ancora “in attesa di esito” si sono visti quest’ultima respinta. Di qui le prime indicazioni dell’ente previdenziale che, come pure riportato, segnalava come fosse necessario rivolgersi (via telefono) alla propria sede provinciale di riferimento per tentare di superare la problematica (sempre nel caso ogni requisito della richiesta fosse stato comunque soddisfatto).

Nelle ultime ore, sempre l’INPS ha chiarito che esiste anche un’altra via per richiedere il riesame del bonus 600 euro e questa passa per una mail alla quale recapitare proprio la personale richiesta di rivalutazione. Il recapito di riferimento non sarà uguale per tutti i cittadini interessati alla proceduta ma questo varierà sulla base della sede di riferimento territoriale dell’ente. Fermo restando che l’indirizzo di posta elettronica, nella sua struttura, sarà riesamebonus600.nomesede@inps.it, questo dovrà essere personalizzato di volta in volta con il nome della sede locale alla quale si è associati.

Oltre al riesame della domanda del bonus 600 euro INPS via mail, va anche chiarito che all’interno del cassetto previdenziale dei singoli contribuenti è apparso, da qualche ora, anche un comando denominato “Produci documentazione”. Quest’ultimo avrebbe proprio lo scopo di far rivalutare la domanda dopo l’inoltro di specifici documenti che attestino, ad esempio, contratti lavorativi recenti e anche l’appartenenza della realtà lavorativa nella quale si è prestato servizio ad un determinato codice ATECO (in quest’ultimo caso, il riferimento particolare è soprattutto al settore turismo). Peccato che in molti, sul profilo Twitter dell’ente previdenziale, sottolineino come l’opzione in se non funziona sempre correttamente, anzi restituisce un codice di errore. Probabilmente la funzione dovrà essere rivista e fino a quel momento, l’indirizzo mail già segnalato sarà l’unica strada percorribile proprio per la richiesta del riesame.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Commenti (364):
Dados

Non leggo il mio commento di qualche giorno fa…che avrò scritto mai di così offensivo per meritarmi di essere stato bannato così inesorabilmente?!
Ho solo scritto di non aver preso un euro dei 600 che mi spettavano e avrei avuto piacere di sentire il parere di altri, che come me non hanno preso niente.
Pazienza…a quanto pare sono invisibile per tutti!

Dindon

Quando tra qualche mese Colao e Conte lasceranno a casa tutta questa massa di incapaci che non serviranno più a un ca..o , che si troveranno sostituiti da call center in Bangladesh, allora forse capiranno anche loro cosa sono i diritti negati.
Il bonus andava erogato a tutti.

C74

Andrea 81 ho appena avuto messaggio dipendente inps. Assicurati con il datore di lavoro che il codice ateco sia giusto e che rientra nei settori produttivi del turismo. Se non rientra nei settori produttivi turismo fai la domanda”stagionali settori diversi ma solo se hai unilav stagionale sì. Se non ce l hai mi ha detto che puoi farlo cambiare e successivamente fare domanda. Se invece il tuo datore ha comunicato un codice ateco errato può fare la correzione. Ma deve farlo sempre il tuo datore di lavoro. Domani mi muovo anch io

    C74

    Dimenticavo dopo correzione unilav se chiedi il riesame manda lo stesso unilav corretto alla mail per il riesame.

    Scatto99

    Qualcuno sa darmi indicazione di come procedere in questa situazione?
    Mio figlio ha avuto un rapporto da lavoratore dipendente da giugno a inizio settembre 2019 come lavoratore turismo (codice Ateco 55.20.40 che rientra fra quelli compresi), poi lavoro intermittente settore ristorazione nel periodo 1/2/2020 – 29/2/2020.
    La prima domanda è stata respinta con la dicitura “La Sua domanda non può essere accolta poiché Lei non risulta essere un lavoratore stagionale nei settori produttivi del turismo e degli stabilimenti termali”, supponiamo a causa del secondo lavoro di febbraio 2020.
    Ora però la domanda per “Lavoratori intermittenti con almeno 30 giorni tra 01/01/19 e 31/01/20” in teoria non potrebbe farla perché di lavoro intermittente ha avuto solo pochi giorni e dopo il 31/2/2020.
    Dovrebbe forse fare la domanda “Lavoratori stagionali dei settori diversi dal turismo e stabilimenti termali”
    Grazie in anticipo per le eventuali risposte

      Dana79

      Io mi trovo esattamente nella stessa situazione di tuo figlio…ma ho presentato comunque una nuova domanda…l’ho presentata come intermittente…la prima mi è stata respinta perché risulta un rapporto di lavoro…quindi ho optato per una domanda che abbia come dicitura quella che compare sull’ultima busta paga…ossia febbraio…speriamo sia la volta buona…questo è quello che ho fatto io

C74

Che io sappia l UNILAV può modificarlo solo il datore di lavoro però una chiamata al centro per l impiego per chiedere se c é un altra procedura puoi tentarla. L UNILAV ce l hanno anche loro provare non costa niente

      C74

      È uscita una circolare Dell inps che dice che verranno considerate valide le correzioni fino al 23/02 è troppo lunga andate a leggere e in giro su internet c è la risposta del responsabile ammortizzatori sociali di Roma a Giovanni Cafagna si datato stagionali

        Roby

        Ciao C74, leggendo la circolare si evince che le correzioni UNILAV fatte dopo il 23 febbraio 2020 non verranno prese in considerazione, quindi che senso ha farcele modificare adesso se poi ci rispondono che no le terranno in considerazione? Secondo me sono tutte scuse per non accettare più le nostre domande!

        C74

        Ciao Roby sò che è stato depositato un emendamento x far rientrare anche i tempo determinato ma si saprà tra qualche giorno se il governo lo approva

        C74

        Se non sbaglio ci sono 20 giorni dalla reiezione x chiedere il riesame. Purtroppo mi rendo conto che ogni giorno modificano qualcosa.

robur70

Salve a tutti .ho inviato via PEC alla dir provinciale la mia situazione e la documentazione il 19maggio, consegnata,accettata e mi hanno risposto che la richiesta di riesame è stata inoltrata al gruppo riesame il 26maggio ma a tutt’oggi nessuna comunicazione nn vorrei che mentre aspetto la loro risposta scade il termine (3giu)
qualcuno sa dirmi qualcosa ?

robur70

Salve a tutti, ho inviato via PEC alla sede provinciale la mia situazione e tutta la documentazione, consegnata,accettata e mi è stato risposto il giorno 18 che la richiesta di riesame è stata inoltrata al gruppo di riesame competente, ma a tutt’oggi nessuna comunicazione, nn so se aspettare una risposta o riprovare a fare la domanda non vorrei che mentre aspetto scade il termine (3Giu)
qualcuno sa qualcosa a riguardo?

C74

ANDREA 81 É quello è Nell ultima riga voce inquadramento c è la descrizione della ditta. Comunque date un occhiata profilo Facebook Dino Giarrusso.. Ci sono novità 💪

    Andrex81

    Ho rivisto, il codice ateco è riportato in alto codice istat attività e potrebbe corrispondere. L’inquadramento inps è un nr che non si capisce a cosa fa riferimento se al consulente del lavoro o all’attività, non saprei

        C74

        Se fosse che considerano quel codice e quel codice fosse sbagliato non risulteremo mai ne settore turismo. Mi stò informando. Io per dire risulto negli istituti di bellezza 🤣

    Andrex81

    Ho letto Giarrusso, bene sinceramente non capisco più cosa bisogna fare? rifare la domanda in stagionali? vedere se c’è un’altra categoria convalidata dal nuovo Decreto che fa per gli stagionali non riconosciuti del turismo? Cosa consigliate?

      Andrex81

      alla 3a riga partendo dall’alto a sinistra, comunque c’è un casino con questi numeri …credo ci siano veramente errori di trasmissione, di comunicazione, casino… Io per ora non ho fatto rinnovo domanda, son fermo al 15/05 …aspetto domani?

        Andrex81

        Si appunto ma allora è un problema …il codice ateco nel cud è corretto? a me risulta plausibile quello istat che ti ho detto ma non quello cud e infatti il settore che c’è nel rapporto di lavoro non è corretto ma corrisponde a quel codice ateco riportato nel cud che è sbagliato..

C74

ANDREA 81 Sul cud che ti è stato dato dal datore di là ore nella prima pagina in alto dovresti avere il codice ateco. Alla pagina inps di cui ti ho parlato ieri c è la voce “dettaglio prestazione. Poi clicca ultimo rapporto di lavoro. Trovi i tuoi dati e quelli della ditta secondo gli archivi INPS.

    Andrex81

    Si ho visto, ma c’è inquadramento inps che è un nr che è diverso dal codice ateco perchè son 2 cose diverse..a meno che non ci sia il codice ateco che non ho visto. Ora ci riguardo, grazie

      Andrex81

      Ho rivisto codice attività Istat hai visto, non avevo visto…non corrisponde ma anche lì vorrei capire se il codice Istat è un nr correlato al codice ateco, sto cercando su internet dove si trova?

Dindon

Ciao a tutti
X chi ha rifatto la domanda in questi giorni…. quando arrivate in fondo alla procedura e date l’ok , vi compare il tasto “stampa ricevuta” ?
Xché nella vecchia domanda mi ricordo che nella parte bassa si vedeva questo tasto… ed era comunque una conferma dell’invio.
Grazie e saluti.

    Dana79

    Ciao dindon, io oggi ho ripresentato la domanda cambiando la categoria …e in basso a destra c’è il tasto scarica ricevuta…

      Dindon

      Ciao, grazie.
      Io ho usato il tasto “abbandona” sulla vecchia richiesta… dopodiché ho provato a inserire la nuova domanda , ma x adesso sembra che legge ancora la vecchia domanda.
      Tu come ai fatto?

        Dana79

        Allora,io ho presentato una nuova domanda, quindi prova a rifare una nuova domanda cambiando la categoria di appartenenza…
        Con il nuovo decreto hanno inserito nuove categorie…prova a consultare…

        emax88

        Buogiorno,
        ho avuto il tuo stesso problema: non si può reinserire la domanda nella stessa categoria in cui si è annullata la prima.
        Le soluzioni sono 2:
        – Inserire la domanda in altra categoria
        – Contattare il call center INPS e chiedere che venga “ripristinata” allo stato precedente all’annullamento: io ho seguito quest’ultima procedura (suggeritami dal call center stesso) e in pochi giorni l’hanno ripristinata per permettermi di produrre la documentazione necessaria, ma penso che vista l’imminente scadenza (3 giu) dei termini non è la migliore strada da prendere…

C74

ANDREA 81 L UNILAV del mio datore di lavoro ha la spunta stagionale sì. Il codice ateco che risulta all inps è sbagliato 93041 istituti di bellezza. Il mio codice ateco è 932920 stabilimenti balneari. Ma se non danno possibilità di produrre documenti saranno sempre respinte. Per la tua situazione informati bene prima di prendere decisioni. Io ho deciso che vado avanti. Il sindacato dei lavoratori stagionali è pronto ad un azione giudiziaria se non si trova una soluzione. I lavoratori devono avere tutti lo stesso diritto

    RIS

    NON E’ COSI’ UN INDENNITA’ COVID-19 è STATA DATA A CHI è RIMASTO APERTO E NON HA CHIè STATO COSTRETTO A CASA

    Andrex81

    Si certo avevo capito che hai un altro codice. Tra l’altro io non son riuscito a leggerlo il codice ateco, non ho capito dove lo leggi?

C74

Buongiorno a tutti. Nel vostro sito INPS cercate SISTEMA INFORMATIVO DEI PERCETTORI. Troverete l UNILAV secondo L inps che nel mio caso non coincide con quello del datore di lavoro in più l ultimo rapporto di lavoro che da me risulta istituti di bellezza (ho lavorato stabilimenti balneari) vi aggiorno su eventuali novità

    Roby

    Dall’UNILAV risulta che sono lavoratore stagionale del settore turismo perché come è successo a molti di Noi in questi giorni il consulente ha modificato la spunta Stagionale SI, ma il responsabile dell’INPS che stamattina alle 00:55 mi ha gentilmente spedito la mail dice che dall’UNIEMENS del datore di lavoro, dalle denunce contributive, non risulto essere lavoratore stagionale del settore turismo, ecc.ecc….
    Allora mi chiedo, poteva dirmi di fare modificare anche l’UNIEMENS inviarlo all’INPS come ulteriore documentazione e accogliere la domanda piuttosto che dirmi di fare ricorso giudiziario…Non credi?
    Io vorrei sapere che documentazione hanno prodotto chi ha avuto accolta la domanda, se per caso hanno fatto modificare l’UNIEMENS e se può dirmi cortesemente quale sede INPS lo ha fatto.
    Grazie a tutti

      Andrex81

      Grazie per l’info (visionato), c’è il contratto a tempo determinato, e CCNL giusto e anche a me inquadramento ultimo rapporto di lavoro è una sintesi che rientra nel codice ateco (ho lavorato come te C74) …vorrei capire che se non siamo stagionali a contratto a tempo determinato possiamo rientrare nelle nuove categorie introdotte col Decreto Rilancio, a logica si… però si riesce ad avere una risposta univoca e certa?Grazie se qualcuno sa…

        Dana79

        Ciao andrex81,io ho rifatto la domanda cambiando la categoria ,inserendo la dicitura che mi compare sull’ultima busta paga…
        La nuova domanda mi risulta in attesa di esito…sperando che sia la volta buona…io ti consiglio di rifarla,tanto non costa nulla riprovare…è un nostro diritto…

        Andrex81

        Scusa Dana quindi che dicitura hai messo sull’ultima busta paga?sei una lavoratrice stagionale non considerata tale giusto?

        Andrex81

        Immagino tu parli della nuova domanda per decreto Rilancio… nel precedente decreto le categorie son le stesse…

        Dana79

        Io nel periodo estivo ho un contratto a tempo determinato che và da maggio a ottobre…sono una cameriera e lavoro in un albergo…ma a febbraio lo stesso albergo mi ha fatto un contratto a chiamata fino alla fine di marzo…mi hanno respinto la domanda perché risulta un contratto di lavoro…ho fatto ricorso ma rifiutato ieri per la seconda volta…quindi stamattina ho ripresentato una nuova domanda però inserendo la categoria di lavoratore intermittente…sulla busta paga di febbraio mi esce questo…marzo per via della chiusura non abbiamo lavoro e quindi mi auguro che cambiando la categoria accettino la domanda…ora non conosco la tua situazione…prova a vedere se nel nuovo decreto hanno inserito una categoria che ti appartiene…

        Andrex81

        E io Dana quello non posso farlo, perchè il mio lavoro stagionale a tempo determinato è stato consecutivo da maggio a ottobre… Purtroppo l’unica categoria che potrebbe valere rimane quella degli stagionali che vengono esclusi per il contratto non considerato stagionale…La vedo difficile, mentre a te auguro vada per il meglio. Son contento. Non dovresti aver problemi, c’è quella categoria :))Dai!!!

        Dana79

        Guarda andre, io non so come andrà a finire questa storia che ormai si è trasformata in una tragedia tipica italiana…ma dopo questa lunga attesa spero per me ,per te e per tutti che al più presto vengano riconosciuti i nostri diritti…indipendentemente dal tipo di contratto, codici e quant’altro…siamo tutti molto stanchi…

Roby

Alle 00:55 Mi è arrivata questa mail dall’INPS:
“Si conferma l’esito già comunicato, la Sua domanda non può essere accolta poiché Lei, dagli atti attuali risultanti nelle denunce contributive Uniemens non risulta essere un lavoratore stagionale nei settori produttivi del turismo e degli stabilimenti termali. L’archivio Unilav risulta rettificato il 19/5/2020.
Avverso il presente provvedimento Lei può proporre azione giudiziaria da notificare a questa stessa Sede Inps territorialmente competente”
Ma se il consulente ha rettificato l’UNILAV, potrà rettificare anche il modello UNIEMENS, quindi ditemi di mandarvi anche quel documento corretto invece di rispondermi che devo fare solo il ricorso giudiziario…Non ho i soldi per il ricorso giudiziario…se avessi avuto soldi non avrei fatto domanda per il bonus 600 euro…assurdo!
Qualcuno di voi ha mandato anche l’UNIEMENS rettificato?

Andrex81

Buonasera…. se uno va sulla domanda del bonus inps (aggiornato al decreto Rilancio) ora compare questa finestra introduttiva: ATTENZIONE
“Coloro che hanno già beneficiato dell’indennità relativa al mese di marzo non devono presentare domanda per l’indennità prevista per il mese di aprile in quanto quest’ultima verrà erogata direttamente dall’INPS.

Coloro che non hanno ancora presentato domanda per il mese di marzo, con riferimento alle indennità previste per:
liberi professionisti con partita IVA, partecipanti a studi associati/società semplice con partita IVA e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuatuva,
lavoratori autonomi iscritti alla Gestione speciali dell’AGO (Artigiani, Commercianti, Coltivatori Diretti, Colini e Mezzadri),
lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali,
lavoratori del settore agricolo (operai a tempo determinato, piccoli coloni e compartecipanti familiari, piccoli coltivatori diretti che integrano fino a 51 le giornate di iscrizione negli elenchi),
lavoratori dello spettacolo iscritti al Fondo pensioni dei lavoratori dello spettacolo con almeno 30 contributi giornalieri versati nell’anno 2019 e con un reddito derivante non superiore a 50.000€
possono presentarla entro e non oltre la data del 3 giugno 2020, termine oltre il quale non sarà più possibile fare richiesta. Solo per le suddette categorie di lavoratori, la mancata presentazione della domanda per il mese di marzo entro tale termine, comporterà l’impossibilità di accedere al beneficio anche per il mese di aprile.” e poi il testo per la domanda Benvenuto gentile assicurato

con il presente servizio potrà richiedere le seguenti indennità come previsto dal Decreto legge n.18 del 17 marzo 2020 e dal «Decreto Rilancio»:

1) Indennità per i mesi di marzo ed aprile prevista dai DL 18 del 17 marzo 2020 e «DL Rilancio» in favore di:
Liberi professionisti con partita IVA, partecipanti a studi associati/società semplice con partita IVA e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa
Lavoratori autonomi iscritti alla Gestione speciali dell’AGO (Artigiani, Commercianti, Coltivatori Diretti, Coloni e Mezzadri)
Lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali
Lavoratori del settore agricolo (operai a tempo determinato, piccoli coloni e compartecipanti familiari, piccoli coltivatori diretti che integrano fino a 51 le giornate di iscrizione negli elenchi)
Lavoratori dello spettacolo iscritti al Fondo pensioni dei lavoratori dello spettacolo con almeno 30 contributi giornalieri versati nell?anno 2019 e con un reddito derivante non superiore a 50.000€
NOTA BENE: per coloro che hanno già richiesto l’indennità per il mese di marzo, in caso di accoglimento sarà rinnovata automaticamente per il mese di aprile senza necessità di presentare nuova domanda. Le richieste già presentate per il mese di marzo e respinte a causa della percezione dell’assegno ordinario di invalidità verranno riesaminate d’ufficio senza la necessità di presentare una nuova domanda.

2) Indennità per il mese di marzo, aprile e maggio prevista dal Decreto applicativo art. 44 DL 18/2020 e dal «DL Rilancio» in favore di:
Lavoratori stagionali dei settori diversi dal turismo e stabilimenti termali
Lavoratori intermittenti
Lavoratori con contratto di lavoro autonomo occasionale
Incaricati alle vendite a domicilio
3) Indennità per il mese di aprile e maggio prevista dal «DL Rilancio» in favore di:
Lavoratori dello spettacolo iscritti al Fondo pensioni dei lavoratori dello spettacolo con almeno 7 contributi giornalieri versati nell’anno 2019 e con un reddito derivante non superiore a 35.000€
Lavoratori somministrati impiegati presso imprese utilizzatrici del settore turismo e stabilimenti termali” quindi uno che ha avuto respinta la 1a domanda dovrebbe aspettare un nuovo riesame d’ufficio???

    Andrex81

    In sostanza da come è scritto ..sembrerebbe, posso sbagliarmi..che chi ha avuto respinta la domanda perchè “non stagionale”e con contratto a tempo determinato possa rientrare al punto2 nel nuovo decreto che vale anche per marzo.. ma fanno il riesame e in automatico viene spostata la domanda in altro settore oppure..bisogna rifare un’altra domanda?

      Cosette

      Io ho rifatto la nuova domanda per Aprile e Maggio dato che ieri sera anche il riesame mi è stato respito. Ma comunque sto provando a capire come fare ricorso per quella di Marzo e non mollo stanno giocando con la vita delle persone che hanno bisogno in questo momento!

    RIS

    DOVE E ENTRO QUANDO DEVONO FARE DOMANDA QUESTI ?
    2) Indennità per il mese di marzo, aprile e maggio prevista dal Decreto applicativo art. 44 DL 18/2020 e dal «DL Rilancio» in favore di:
    Lavoratori stagionali dei settori diversi dal turismo e stabilimenti termali
    Lavoratori intermittenti
    Lavoratori con contratto di lavoro autonomo occasionale
    Incaricati alle vendite a domicilio
    3) Indennità per il mese di aprile e maggio prevista dal «DL Rilancio» in favore di:
    Lavoratori dello spettacolo iscritti al Fondo pensioni dei lavoratori dello spettacolo con almeno 7 contributi giornalieri versati nell’anno 2019 e con un reddito derivante non superiore a 35.000€
    VISTO CHE NON CI SONO CATEGORIE NELLA DOMANDA

Giuseppe

Codice ateco giusto 551000 e stagionale si nel certificato unilav.
Presi in giro per 2 mesi. Ma non finisce qui, sono pronto a tutto per far valere le mie ragioni. 2 giorni fà ho parlato al tel. con un dipendente inps della sede territoriale della mia zona e mi aveva assicurato che avevo tutti i requisiti e che mi avrebbere accolto la domanda e pagato entro oggi, questo è il risultato, ci prendono in giro come niente fosse, non hanno rispetto di niente e nessuno. Schifo asssoluto.
Ora vediamo lo schifo che faranno con i prossimi bonus, vergogna governo e inps !!!!!

Giuseppe

Appena arrivata la risposta per la mia domanda presentata il 1° Aprile, respinta il 20 Maggio e in riesame (forse) dal 21 Maggio. Di nuovo respinta nonostante avessi inviato il certificato Unilav in cui risulto un lavoratore stagionale. Schifo dello schifo, 2 mesi per avere la domanda respinta nonostante avessi tutti i requisiti, vergogna Inps.
Da marzo senza lavoro, ho appena saputo che la stagione è andata in quanto il mio datore di lavoro non può riprendermi a lavorare e forse nn riapre neanche, senza un euro, non posso fare ancora la nuova domanda per il nuovo bonus 600 ne per il prolungamento della Naspi, ma il governo e il sig. Tridico stanno riempiendo di soldi gli italiani, vergognatevi.
Pensate che ho fatto la domanda per il bonus 600 ad un mio collega dal mio pc con il suo pin, stesso luogo di lavoro, stessa durata, stesso identico contratto, tutto uguale, lui ha ricevuto il bonus ed io ho avuto la domanda respinta 2 volte. E questa è solo colpa dell’Inps, non controllano niente, danno i bonus a cani e porci senza controllare anche a chi non ne ha diritto e poi respingono le domande di chi ha tutti i requisiti, vergogna!!
2 mesi che prendono in giro,ho sempre lavorato e pagato le tasse e questo è il risultato. Da oggi io non pagaherò più nessuna tassa e lavorerò solo in nero,mi vergogno di essere italiano. Nessun ricorso degli stagionali verrà accettato, mettetevi l’anima in pace.

    lara

    a me respinta ma non c’è nessuna data?
    dove l’avete la data di respinta?
    nessun tasto produci solo rinuncia

      Dana79

      Domanda in riesame 21/05
      10/10/ 1010 reiezione…assurdo ma che data è???? Questi ci prendono solo in giro…
      Io vorrei sapere dallo stato come dovremmo vivere…senza aiuti senza lavoro e senza naspi…
      Questi vogliono il paese in rivolta e se continuano così lo avranno…Non mi sento italiana…tutto questo è vergognoso…cittadini di serie a e cittadini di serie b…VERGOGNA

    Cosette

    Io ho rifatto la nuova domanda per Aprile e Maggio dato che ieri sera anche il riesame mi è stato respito. Ma comunque sto provando a capire come fare ricorso per quella di Marzo e non mollo stanno giocando con la vita delle persone che hanno bisogno in questo momento!

FOTOCAPASSO

BUONGIORNO NON HO NESSUNA NOTIZIA DEI 600,00 EURO DI APRILE SONO ARTIGIANO
AVEVANO DETTO CHE SAREBBE STATO PAGATO IN AUTOMATICO MA A TUTT’OGGI NON HO NOTIZIE

      framptone

      Perché mi sembra di capire che fotocapasso e uno di quelli che ha già avuto il bonus 600 di marzo e sta aspettando come comunicato dal sito Inps l’accredito automatico nel conto,leggendo un articolo di insidacabili giorni fa quando arrivano i versamenti di aprile? Appunto per quelli già pagati a marzo,davano una tabella scaglionata per le varie categorie,al contrario di me e te che e ancora in lavorazione dal 21 di maggio e ancora senza risposta,nel mio caso la domanda di marzo e respinta,da un po’ di GG e in lavorazione dal 21 di maggio,siamo messi veramente male,purtroppo anche stanotte ho letto un articolo sulle notizie Google di come lo stato italiano ci sta truffando in collaborazione di Inps a noi con domanda rifiutata e ancora in lavorazione,ciao e coraggio

    LARA

    incaricati alle vendite a domicilio di cui all’art. 19 del D.Lgs. n. 114/1998, con reddito annuo 2019 derivante dalle medesime attività superiore ad euro 5.000 e titolari di partita IVA attiva e iscritti alla Gestione separata di cui all’art. 2, co. 26, della L. n. 335/1995, alla data del 23 febbraio 2020 e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie.
    Lavoratori intermittenti, di cui agli artt. da 13 a 18 del D.Lgs. n. 81/2015, che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno trenta giornate nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 31 gennaio 2020;
    con questi due lavori rifaccio domanda con quale?

vvvww

novità non ci sono risposte?
non c’è ancora data respinta
non c’è nessun indicazione riesame?
non ci sono risposte se rifare domanda per i porta a porta dove e quando dopo il rifiuto di marzo no secondo inps iscrizione ?

    Lauras

    Salve a tutti/e!Io dietro indicazione del call center Inps ho presentato ricorso perche mi è stato respinto il bonus 600 per stagionali!Oggi la risposta al ricorso è stata INAMMISSIBILE.
    Comunque ho letto che dal 25/05 le domande del bonus 600 saranno rivalutate automaticamente.Speriamo bene!!

    LARA

    QUALCUNO E’ IN GRADO DI DIRMI SE CHI CON DUE POSIZIONI LAVORATIVE HA DIRITTO A QUESTO BONUS ORA? PREMESSO CHE LA DOMANDA DEL 1/4 /2020 E’ STATA RESPINTA SENZA INDICARE LA DATA IN CUI STATA RESPINTA DOPO OLTRE 50 GIORNI IN ATTESA? NON C’E’ TASTO INVIA DOCUMENTAZIONE ?
    Stato: RESPINTA
    Motivazione reiezione: La prestazione non può essere riconosciuta poiché, dai dati attualmente in possesso dell’Istituto, non risulta iscritto/a alla gestione separata.

    La Sua domanda non può essere accolta poiché risulta titolare di rapporto di lavoro dipendente.
    SAPUTO DA RISPOSTA SOLLECITO
    IL giorno sab 23 mag 2020 alle ore 12:42
    In ogni caso la sua domanda è stata fatta ai sensi dell’art. 27 per gli iscritti alla gestione separata Nel suo caso risulta un lavoro dipendente part-time e, quindi, non dovrebbe aver diritto all’indennità per l’iscrizione alla Gestione separata perché ha un’altra forma previdenziale obbligatoria legata al rapporto di lavoro dipendente
    LAVORO CON PARTITA IVA CODICE ATTIVITA’ 46 19 02 DAL 24/04/2014 APERTA CON CONTRATTO D’INCARICATO ALLE VENDITE A DOMICILIO PER AGENZIA ACCREDITATA ENEL CON RITENUTA SECCA A TITOLO D’IMPOSTA VERSO I CONTRIBUTI INPS DEL 33,75 % SE IL LORDO SUPERA I 6400 EURO VERSATI PER 1/3 DA ME 2/3 DALL’AZIENDA MANDANTE SONO ISCRITTO ALLA GESTIONE SEPARATA DAL 01/03/2014
    LAVORO DIPENDENTE CONTRATTO A CHIAMATA TEMPO DETERMINATO DAL 11/06/2013 TRASFORMATO IN INDETERMINATO DAL 01/10/2014 SEMPRE A CHIAMATA ATTIVITA’ PRESSO RISTOTANTE attività SOSPESA DAL 11/03/2020 PER CHIUSURA DEL RISTORANTE codice ateco 56 10 11
    COSA DEVO FARE A ME NON COMPARE TASTO PER RICORSO ?
    DOVREI FARE DOMANDA PER CONTRATTO INTERMITTENTE?
    MA INPS NON HANNO LE MIE POSIZIONI CORRETTE VISTO LA RISPOSTA
    C’E’ QUALCUNO CHE MI SA RISPONDERE VISTO CHE GIA’ DA MARZO SCRIVO MAIL SENZA RISPOSTA GRAZIE

Stella dello Stretto

Ciao a tutti, la mia domanda di indennità Covid è stata respinta. Ho contattato l’Inps al call-center, via e-mail l’URP, con pec la Direzione Provinciale, con ricorso telematico, ma nulla. Come fate a richiedere il riesame e produrre documentazione aggiuntiva? Ho controllato sugli esiti dell’istanza (dove risulta respinta ma non c”è la funzione produci documenti), ho controllato nel fascicolo previdenziale (trovo l’istanza ma non la funzione produci documenti). Chi è riuscito a richiedere il riesame e a produrre la documentazione? Come avete fatto? Non vorrei scadessero i tempi del ricorso. Grazie

      vvv

      inoltre non c’è neanche la data ame avevano risposto che attendevano decreto 30 aprile
      il 13 maggio in istruttoria poi ho scoperto respinta il 25 per un periodo
      non c’è stato l’accesso alla domanda respinta mono iscritta le lavoro part time
      iscrizione c’è e il lavoro dipendente e a chiamata ma che dati hanno a l’inps

    Dana79

    Ciao stella,io ho mandato PEC alla sede inps della Regione provincia e comune di appartenenza, allegando tutti i documenti compresi i contratti e ultime buste paghe…e spiegando la mia situazione…
    Al momento se controllo sul fascicolo del cittadino la domanda mi risulta in riesame …
    Ma a molte domande mi risulta che sono in questo stato…priva anche tu a fare ricorso…speriamo bene

      Lidia

      Ciao Dana, hai inviato la richiesta a questo indirizzo: “riesamebonus600.nomesede@inps.it”? Mi ptresti dire a cosa corrisponde “nomesede”? Citta, regione o sede di competenza di zona? Io sono di Milano, cosa dovrei scrivere? Grazie mille!

        Dana79

        Ciao Lidia, io ho mandato PEC all’inps della mia provincia e comune allegando tutti i documenti compresi i contratti e ultime buste paghe…ad oggi sr vado nel fascicolo del cittadino la domanda mi risulta in riesame…spero solo che le accolgono tutte queste domande è assurdo restare fuori dagli aiuti perché si attaccano a dei cavilli…incrociamo le dita

    Francesco

    Ritengo dipenda dal tipo di lavoro che fai. Io sono un amministratore di srl e la domanda mi è stata respinta: a me compare il pulsante. Mio figlio fa il bagnino ma è inquadrato con contratto a tempo determinato, anche a lui la domanda è stata respinta: nessun pulsante.

    Roberto

    ciao a tutti io essendo operaio agricolo a tempo determinato per un errore di contribuzione mi è stata respinta la domanda, a me il pulsante produci documenti funziona ho inoltrato gli stessi documenti inps presenti sul sito e cioè l’estratto conto contributivo che è presente a tutti dove risultano tutti gli anni di lavoro compreso il 2019 insieme ad un’autocertificazione dove indico il codice fiscale del datore di lavoro,il giorno dopo l’inoltro della documentazione e apparso nella sezione domande presentate il ricorso e riesame del bonus,secondo me inoltrare i loro stessi documenti presenti sul sito penso sia la migliore cosa spero non ci siano ignoranti dietro al pc che capiscano almeno la loro stessa documentazione sono in attesa vedremo buona fortuna a tutti.

GABRY

BUONASERA A TUTTI
PER CHI HA GIA’ CHIESTO IL RIESAME, QUALCUNO DELL’INPS SI E’ DEGNATO DI RISPONDERE? A ME NULLA, TUTTO TACE. SIAMO STATI MESSI NEL DIMENTICATOIO

    Dana79

    Ciao,purtroppo anche per me tutto tace…mandata la documentazione ma niente…nel fascicolo previdenziale mi ritrovo soltanto che la domanda è in riesame dal 21/5…Non ho più parole per commentare tutto ciò…

    yrbag

    Allegato file iscrizione alla gestione separata al tasto Produci documentazione, mandato pec all’ufficio provinciale, mandata mail a riesamebonus600.
    Tutto tace davanti all’evidenza che l’iscrizione c’è ???
    Domani chiamo e vediamo cosa si inventano.

    Ivan

    Salve cerco di indurre speranza in qualcuno dicendo che a me e stata aseguito del riesame,almeno dalla risposta alla mail accolta,anche se sul sito risulta respinta.sono co co co

C74

https://insindacabili.it/perche-la-domanda-bonus-600-euro-stagionali-e-stata-respinta/
Ciao FRAMPTONE leggilo tutto anche I commenti. Capisco la tua difficoltà essendo fuori dall Italia ma cerca di metterti in contatto con il tuo datore di lavoro.. Meglio se con il suo consulente. L UNILAV non sarebbe modificabile ma stanno cambiando la procedura. Devi chiedergli di fare la variazione stagionale sì. Farti mandare via mail la rettifica e mandare mail o meglio se è una pec al tuo inps di riferimento.

    framptone

    Grazie c74 sapevo già di questa procedura che per ragioni personali non faccio,in proposito a questa procedura leggevo un commento di CR7 Ronaldo che inseriva un articolo di un consulente del lavoro che il ministero del lavoro esortava tutti gli stagionali con domanda respinta a non mandare modifiche dei codici corrette dal datore di lavoro,perché sarebbero state corrette direttamente dall’INPS appunto per tutte le domanda respinte,a questo punto non so se credere o no,notizie che girano c’è ne sono tante,e la più accreditata in sostanza e quella che mi hai mandato tu,ma non scarto neanche quella che ti ho appena detto,solo perché faccio un ragionamento,che senso ha fare un decreto cura Italia completamente delirante che da la facoltà di essere corretto addirittura dallo stesso richiedente???? Per poi fare un altro decreto rilancio correggendo il precedente e sostanzialmente porre fine a tutte le richieste di riesame,perché annunciato da loro il riesame lo farebbero d’ufficio!!!!!! Ma ti sembra una cosa normale???? Mio nipote di 10 anni avrebbe fatto di meglio,ho ancora in testa la notizia letta stanotte on line che da ieri stanno discutendo bonus cani e gatti da 100 a 1.000 euro,in ogni caso se resta solo l’alternativa che dici tu,io a questo punto mi scordo del bonus marzo,e aspetto che il sito Inps attualizzi per fare domanda aprile maggio,grazie veramente di cuore e molto bello e gratificante leggervi siete un valore che va oltre qualsiasi bonus,e che delusione sperare di e

    framptone

    Ciao c74 come già ti ho scritto giorni fa sembra proprio che te ne intendi più di me a riguardo quindi ti mando un resoconto di quello che e scritto nel mio consultazione della posizione lavorativa annuale
    Qualifica lavoratore; 1PD operaio tempo parziale orizzontale tempo determinato o contratto a termine
    Tipo contribuzione : nessuna particolarità contributiva
    Tipo lavoratore;nessuna particolarità
    Assicurazioni coperte;ivs-ds
    Codice contratto; dipendenti da aziende turistiche (alberghi ecc.)
    Io ti ho riportato fedelmente quello che dice il mio contratto se era questo che volevi sapere,e scusami se ti ho risposto in ritardo,ma qui siamo indietro di 5 ore rispetto a voi in Italia e internet qui nell’isola funziona veramente male,un abbraccio,dimenticavo 2 cose, matricola azienda 8604945822,comunque sono chef di cucina

      Ivan

      A me ora hanno risposto alla mail riesame dicendomi che e stata accolta,ma sul sito risulta respinta….qualcun altro come me?

        Dindon

        Ciao Ivan
        Se non sono indiscreto, mi puoi dire sotto quale sede inps risiedi e sei gestito? E soprattutto a che categoria sei iscritto nella domanda.
        Giusto per capire le tempistiche … io sono sotto modena .

      Ivan

      Io sono co co co normale non partita iva,della sede di avellino(campania) mi hanno risposto oggi che e stata accolta ,anche se sul sito ancora non hanno aggiornato ,chissa,non vorrei che si sono sbagliati

    SZ

    VORREI UNA SPIEGAZIONE SE C’E’ QUALCUNO IN GRADO DI DARMELA SONO CAMBIATE LE CARTE IN TAVOLA
    COVID 19 DOVEVA ESSERE PER CHI E’ RIMASTO SENZA LAVORO ATTIVITA’ LAVORATIVA SOSPESA
    EX AGENTI PORTA A PORTA LAVORATORI A CHIAMATA DI ATTIVITA’ SOSPESE POI E’ STATO DATO ANCHE A CHI HA CONTINUATO A LAVORARE POI CON DECRETO INTERMINISTERIALE Esteso a nuove categorie di lavoratori – 11 Maggio 2020 Ore 08:00
    Bonus 600 euro ai professionisti iscritti alle Casse: ripartono i pagamenti
    Riccardo Pallotta – Esperto di previdenza e di organizzazione e funzionamento della Pubblica Amministrazione

    Questo articolo fa parte del Dossier Coronavirus: cosa devono fare imprese e professionisti
    Potranno essere sbloccate le richieste di bonus 600 euro presentate, per il mese di marzo 2020, dai liberi professionisti e dai lavoratori autonomi non pensionati, che non sono state processate dalle Casse di previdenza d’iscrizione (in via esclusiva) per esaurimento delle risorse finanziarie stanziate. Il decreto interministeriale del 30 aprile 2020 (protocollato in data 4 maggio 2020) rifinanzia infatti il Fondo per il reddito di ultima istanza e estende la tutela a nuove categorie di lavoratori esclusi dagli ammortizzatori sociali speciali previsti dal decreto Cura Italia. A quali nuovi lavoratori spetta il bonus di 600 euro?
    Rifinanziamento del Fondo per il reddito di ultima istanza a favore dei lavoratori danneggiati dal virus COVID-19 per consentire di evadere le richieste di bonus 600 euro presentate, per il mese di marzo 2020, dai liberi professionisti e dai lavoratori autonomi iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria e per ampliare il sostegno al reddito a nuove categorie di lavoratori esclusi dagli ammortizzatori sociali speciali previsti dal decreto Cura Italia. Sono queste le due direttrici d’azione lungo le quali si muove il decreto interministeriale firmato dal Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, il 30 aprile 2020 e protocollato in data 4 maggio 2020.
    Il decreto, che attua l’articolo 44 del decreto Cura Italia convertito nella legge n. 27/2020, è stato pubblicato sul sito istituzionale del Ministero del lavoro nella sezione “Normativa”. Per la sua ufficialità se ne attende ora la pubblicazione nella sezione Pubblicità legale del sito del Ministero del lavoro.
    Fondo per il reddito di ultima istanza e suoi stanziamenti
    L’art. 44 del decreto Cura Italia, non modificato dalla legge di conversione n. 27/2020, prevede l’istituzione del Fondo per il reddito di ultima istanza a favore dei lavoratori danneggiati dal virus COVID-19.
    Il Fondo mira a garantire misure di sostegno al reddito, sotto forma di indennità, per i lavoratori dipendenti e autonomi che in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID 19 hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività.
    Il limite di spesa inizialmente previsto è di 300 milioni di euro per l’anno 2020.
    L’art. 44 in parola rinvia poi a uno o più decreti del Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, il compito di definire i criteri di priorità e le modalità di attribuzione delle indennità nonchè la quota del limite di spesa da destinare al sostegno del reddito dei professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria.
    Con decreto interministeriale del 28 marzo 2020 si è definita in 200 milioni di euro per l’anno 2020 la quota del limite di spesa stanziata per l’erogazione, ai professionisti iscritti agli enti e casse di diritto privato di previdenza obbligatoria, di una indennità, pari a euro 600 relativamente al mese di marzo 2020, a determinate condizioni e con specifici requisiti (successivamente in parte modificati dal decreto legge Liquidità, DL n. 23/2020).
    Già a pochi giorni dall’invio delle prime domande (lo start era stato previsto per lo scorso 1° aprile) le risorse stanziate si erano rivelate insufficienti a coprire le richieste di bonus pervenute costringendo le Casse di previdenza, una volta raggiunto il plafond, a sospendere l’istruttoria delle altre domande e l’erogazione dei bonus o ad erogare il bonus con fondi propri, sollecitando nel frattempo il Governo a rivedere lo stanziamento.
    Il MEF (decreto n. 53073 del 27 aprile 2020) ha così disposto una variazione di bilancio incrementativa per ulteriori 200 milioni di euro, per l’anno 2020, dell’autorizzazione di spesa di cui all’art. 44 del Cura Italia, elevando lo stanziamento per il Fondo per il reddito di ultima istanza a complessivi 500 milioni di euro a decorrere dall’entrata in vigore della legge di conversione del decreto Cura Italia (legge n. 27/2020, in vigore dal 30 aprile 2020).
    Si arriva così al 30 aprile scorso quando è stato firmato il nuovo decreto interministeriale di cui accennato in premessa. Vediamo cosa stabilisce.
    Bonus professionisti
    L’art. 4 del decreto MEF-Lavoro del 30 aprile 2020 modifica il precedente decreto del 28 marzo 2020 (articolo 1, comma 1 e articolo 5, comma 1) aggiungendo altri 80 milioni di euro allo stanziamento iniziale di 200 milioni.
    Si vuole in tal modo garantire il bonus 600 euro a tutti i professionisti che hanno presentato regolare richiesta entro il 30 aprile scorso.
    Con questo nuovo decreto potranno pertanto essere sbloccate le ulteriori procedure di liquidazione del bonus nei limiti complessivi di spesa di 80 milioni di euro (anche in termini di rimborso alle Casse professionali che, nel frattempo, avessero comunque pagato l’indennità ai propri iscritti).
    Estensione del bonus a nuove categorie dei lavoratori danneggiati dal virus COVID-19
    L’art. 2 del decreto 30 aprile 2020, con lo stanziamento di 220 milioni di euro per il rifinanziamento del Fondo per il reddito di ultima istanza, vuole inoltre garantire un beneficio di uguale importo (600 euro) per il sostegno al reddito di lavoratori dipendenti e autonomi non coperti da altre tutele e che, in conseguenza dell’emergenza da COVID 19 hanno cessato, ridotto o sospeso l’attività o il rapporto di lavoro.
    Il bonus di 600 euro per il mese di marzo 2020 è riconosciuto, quindi, anche i seguenti lavoratori:
    – lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 31 gennaio 2020 e che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno trenta giornate nel medesimo periodo;
    – lavoratori intermittenti (articoli da 13 a 18 del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81) che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno trenta giornate nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 31 gennaio 2020;
    – lavoratori autonomi, privi di partita IVA, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, che nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 23 febbraio 2020 siano stati titolari di contratti autonomi occasionali riconducibili alle disposizioni di cui all’articolo 2222 del c.c. e che non abbiano un contratto in essere alla data del 23 febbraio 2020. Gli stessi, per tali contratti, devono essere già iscritti alla data del 23 febbraio 2020 alla Gestione separata, con accredito nello stesso arco temporale di almeno un contributo mensile;
    – incaricati alle vendite a domicilio (articolo 19 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 114), con reddito annuo 2019 derivante dalle medesime attività superiore ad euro 5.000 e titolari di partita IVA attiva e iscritti alla Gestione Separata, alla data del 23 febbraio 2020 e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie.
    Tali lavoratori, alla data di presentazione della domanda all’INPS, non devono essere in alcuna delle seguenti condizioni:
    a) titolari di altro contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato diverso da quello di contratto intermittente:
    b) titolari di pensione.
    L’indennità non concorre alla formazione del reddito ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 e non è cumulabile con:
    – la Cassa integrazione ordinaria, l’assegno ordinario e la Cassa integrazione in deroga (articoli 19, 20, 21, 22 del decreto-legge 17 marzo 2020 n.18);
    – i bonus di 600 euro per le partite IVA e i collaboratori iscritti alla Gestione Separata INPS, per artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri, stagionali, lavoratori del settore agricolo e dello spettacolo (articoli 27, 28, 29, 30 e 38 del decreto-legge 17 marzo 2020 n. 18)
    – il bonus 600 euro ai professionisti iscritti alle Casse;
    -il Reddito di cittadinanza.
    L’indennità è erogata dall’’INPS in unica soluzione, previa domanda, nel limite di spesa complessivo di 220 milioni di euro.
    DL Rilancio
    Da ultimo uno sguardo al prossimo futuro.
    La bozza del cd decreto Rilancio, all’esame del prossimo CDM, prevede un nuovo rifinanziamento del Fondo per il reddito di ultima istanza, le cui risorse sono elevate a 1 miliardo di euro e conferma alle categorie di lavoratori elencati nel paragrafo precedente il bonus 600 euro per i mesi di aprile e maggio.
    Cambiano inoltre i requisiti per il bonus ai professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria. La bozza del decreto Rilancio, infatti, sembrerebbe (tra le altre novità) far cadere il requisito dell’iscrizione in via esclusiva alla Cassa di previdenza.
    Copyright © – Riproduzione riservata
    Decreto interministeriale 30/04/2020
    POI INPS RESPINTA DOMANDA ASSERENDO NON GESTIONE SEPARATA
    E LAVORO PART TIME SENZA METTERE LA DATA DEL RESPINTA

    E ORA IN BASE A QUESTO ARTICOLO CHI CON DUE POSIZIONI APERTE PREMESSO CHE PRIMA DI FAR DOMANDA AVEVO CHIESTO A INPS SE AVEVO DIRITTO PER NON AVERE RISPOSTA NEGATIVA
    ORA
    Esteso a nuove categorie di lavoratori – 11 Maggio 2020 Ore 08:00
    Bonus 600 euro ai professionisti iscritti alle Casse: ripartono i pagamenti
    Riccardo Pallotta – Esperto di previdenza e di organizzazione e funzionamento della Pubblica Amministrazione

    Questo articolo fa parte del Dossier Coronavirus: cosa devono fare imprese e professionisti
    Potranno essere sbloccate le richieste di bonus 600 euro presentate, per il mese di marzo 2020, dai liberi professionisti e dai lavoratori autonomi non pensionati, che non sono state processate dalle Casse di previdenza d’iscrizione (in via esclusiva) per esaurimento delle risorse finanziarie stanziate. Il decreto interministeriale del 30 aprile 2020 (protocollato in data 4 maggio 2020) rifinanzia infatti il Fondo per il reddito di ultima istanza e estende la tutela a nuove categorie di lavoratori esclusi dagli ammortizzatori sociali speciali previsti dal decreto Cura Italia. A quali nuovi lavoratori spetta il bonus di 600 euro?
    Rifinanziamento del Fondo per il reddito di ultima istanza a favore dei lavoratori danneggiati dal virus COVID-19 per consentire di evadere le richieste di bonus 600 euro presentate, per il mese di marzo 2020, dai liberi professionisti e dai lavoratori autonomi iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria e per ampliare il sostegno al reddito a nuove categorie di lavoratori esclusi dagli ammortizzatori sociali speciali previsti dal decreto Cura Italia. Sono queste le due direttrici d’azione lungo le quali si muove il decreto interministeriale firmato dal Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, il 30 aprile 2020 e protocollato in data 4 maggio 2020.
    Il decreto, che attua l’articolo 44 del decreto Cura Italia convertito nella legge n. 27/2020, è stato pubblicato sul sito istituzionale del Ministero del lavoro nella sezione “Normativa”. Per la sua ufficialità se ne attende ora la pubblicazione nella sezione Pubblicità legale del sito del Ministero del lavoro.
    Fondo per il reddito di ultima istanza e suoi stanziamenti
    L’art. 44 del decreto Cura Italia, non modificato dalla legge di conversione n. 27/2020, prevede l’istituzione del Fondo per il reddito di ultima istanza a favore dei lavoratori danneggiati dal virus COVID-19.
    Il Fondo mira a garantire misure di sostegno al reddito, sotto forma di indennità, per i lavoratori dipendenti e autonomi che in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID 19 hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività.
    Il limite di spesa inizialmente previsto è di 300 milioni di euro per l’anno 2020.
    L’art. 44 in parola rinvia poi a uno o più decreti del Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, il compito di definire i criteri di priorità e le modalità di attribuzione delle indennità nonchè la quota del limite di spesa da destinare al sostegno del reddito dei professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria.
    Con decreto interministeriale del 28 marzo 2020 si è definita in 200 milioni di euro per l’anno 2020 la quota del limite di spesa stanziata per l’erogazione, ai professionisti iscritti agli enti e casse di diritto privato di previdenza obbligatoria, di una indennità, pari a euro 600 relativamente al mese di marzo 2020, a determinate condizioni e con specifici requisiti (successivamente in parte modificati dal decreto legge Liquidità, DL n. 23/2020).
    Già a pochi giorni dall’invio delle prime domande (lo start era stato previsto per lo scorso 1° aprile) le risorse stanziate si erano rivelate insufficienti a coprire le richieste di bonus pervenute costringendo le Casse di previdenza, una volta raggiunto il plafond, a sospendere l’istruttoria delle altre domande e l’erogazione dei bonus o ad erogare il bonus con fondi propri, sollecitando nel frattempo il Governo a rivedere lo stanziamento.
    Il MEF (decreto n. 53073 del 27 aprile 2020) ha così disposto una variazione di bilancio incrementativa per ulteriori 200 milioni di euro, per l’anno 2020, dell’autorizzazione di spesa di cui all’art. 44 del Cura Italia, elevando lo stanziamento per il Fondo per il reddito di ultima istanza a complessivi 500 milioni di euro a decorrere dall’entrata in vigore della legge di conversione del decreto Cura Italia (legge n. 27/2020, in vigore dal 30 aprile 2020).
    Si arriva così al 30 aprile scorso quando è stato firmato il nuovo decreto interministeriale di cui accennato in premessa. Vediamo cosa stabilisce.
    Bonus professionisti
    L’art. 4 del decreto MEF-Lavoro del 30 aprile 2020 modifica il precedente decreto del 28 marzo 2020 (articolo 1, comma 1 e articolo 5, comma 1) aggiungendo altri 80 milioni di euro allo stanziamento iniziale di 200 milioni.
    Si vuole in tal modo garantire il bonus 600 euro a tutti i professionisti che hanno presentato regolare richiesta entro il 30 aprile scorso.
    Con questo nuovo decreto potranno pertanto essere sbloccate le ulteriori procedure di liquidazione del bonus nei limiti complessivi di spesa di 80 milioni di euro (anche in termini di rimborso alle Casse professionali che, nel frattempo, avessero comunque pagato l’indennità ai propri iscritti).
    Estensione del bonus a nuove categorie dei lavoratori danneggiati dal virus COVID-19
    L’art. 2 del decreto 30 aprile 2020, con lo stanziamento di 220 milioni di euro per il rifinanziamento del Fondo per il reddito di ultima istanza, vuole inoltre garantire un beneficio di uguale importo (600 euro) per il sostegno al reddito di lavoratori dipendenti e autonomi non coperti da altre tutele e che, in conseguenza dell’emergenza da COVID 19 hanno cessato, ridotto o sospeso l’attività o il rapporto di lavoro.
    Il bonus di 600 euro per il mese di marzo 2020 è riconosciuto, quindi, anche i seguenti lavoratori:
    – lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 31 gennaio 2020 e che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno trenta giornate nel medesimo periodo;
    – lavoratori intermittenti (articoli da 13 a 18 del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81) che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno trenta giornate nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 31 gennaio 2020;
    – lavoratori autonomi, privi di partita IVA, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, che nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 23 febbraio 2020 siano stati titolari di contratti autonomi occasionali riconducibili alle disposizioni di cui all’articolo 2222 del c.c. e che non abbiano un contratto in essere alla data del 23 febbraio 2020. Gli stessi, per tali contratti, devono essere già iscritti alla data del 23 febbraio 2020 alla Gestione separata, con accredito nello stesso arco temporale di almeno un contributo mensile;
    – incaricati alle vendite a domicilio (articolo 19 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 114), con reddito annuo 2019 derivante dalle medesime attività superiore ad euro 5.000 e titolari di partita IVA attiva e iscritti alla Gestione Separata, alla data del 23 febbraio 2020 e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie.
    Tali lavoratori, alla data di presentazione della domanda all’INPS, non devono essere in alcuna delle seguenti condizioni:
    a) titolari di altro contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato diverso da quello di contratto intermittente:
    b) titolari di pensione.
    L’indennità non concorre alla formazione del reddito ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 e non è cumulabile con:
    – la Cassa integrazione ordinaria, l’assegno ordinario e la Cassa integrazione in deroga (articoli 19, 20, 21, 22 del decreto-legge 17 marzo 2020 n.18);
    – i bonus di 600 euro per le partite IVA e i collaboratori iscritti alla Gestione Separata INPS, per artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri, stagionali, lavoratori del settore agricolo e dello spettacolo (articoli 27, 28, 29, 30 e 38 del decreto-legge 17 marzo 2020 n. 18)
    – il bonus 600 euro ai professionisti iscritti alle Casse;
    -il Reddito di cittadinanza.
    L’indennità è erogata dall’’INPS in unica soluzione, previa domanda, nel limite di spesa complessivo di 220 milioni di euro.
    DL Rilancio
    Da ultimo uno sguardo al prossimo futuro.
    La bozza del cd decreto Rilancio, all’esame del prossimo CDM, prevede un nuovo rifinanziamento del Fondo per il reddito di ultima istanza, le cui risorse sono elevate a 1 miliardo di euro e conferma alle categorie di lavoratori elencati nel paragrafo precedente il bonus 600 euro per i mesi di aprile e maggio.
    Cambiano inoltre i requisiti per il bonus ai professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria. La bozza del decreto Rilancio, infatti, sembrerebbe (tra le altre novità) far cadere il requisito dell’iscrizione in via esclusiva alla Cassa di previdenza.
    Copyright © – Riproduzione riservata
    Decreto interministeriale 30/04/2020

    SENZA POTER RICORRERE A LORO FALSE CONCLUSIONI
    E ORA COSA SI DEVE FARE HANNO CAMBIATO ANCORA

    Bonus Inps autonomi, a chi spetta e come chiederlo
    di
    Redazione –
    26 Maggio 2020
    bonus inps
    (Photo Samantha Zucchi Insidefoto)

    Bonus Inps autonomi – Quali sono gli interventi a sostegno del reddito e dell’occupazione? Quali gli aiuti alle famiglie colpite dall’emergenza Covid-19? Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sintetizza in una brochure informativa tutte le misure previste dal Decreto Rilancio.

    A partire dal Bonus Inps autonomi: “Sarà erogata anche per il mese di aprile l’indennità di 600 euro in favore dei soggetti già destinatari dell’indennità nel mese di marzo (professionisti e lavoratori co.co.co., lavoratori autonomi iscritti alle Gestioni speciali dell’AGO, lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali)”. È questa l’indicazione del Ministero del Lavoro.
    Bonus Inps autonomi, a chi spetta

    ai liberi professionisti iscritti alla gestione separata INPS, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, che abbiano subito comprovate perdite (riduzione di almeno il 33% del reddito del secondo bimestre 2020 rispetto a quello del secondo bimestre 2019), è riconosciuta una indennità per il mese di maggio 2020 pari a 1000 euro;

    ai lavoratori titolari di rapporti di co.co.co. iscritti alla gestione separata INPS non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, aventi specifici requisiti, è riconosciuta un’indennità per il mese di maggio 2020 pari a 1000 euro;
    ai lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Assicurazione generale obbligatoria (AGO) già beneficiari per il mese di marzo 2020 dell’indennità di 600 euro viene erogata un’indennità di pari importo anche per il mese di aprile 2020;
    ai lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali già beneficiari per il mese di marzo 2020 dell’indennità di 600 euro viene erogata un’indennità di pari importo anche per il mese di aprile 2020. La medesima indennità è riconosciuta ai lavoratori in somministrazione, impiegati presso imprese utilizzatrici operanti nei medesimi settori a determinate condizioni;
    ai lavoratori dipendenti stagionali del turismo e degli stabilimenti termali che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 17 marzo 2020, non titolari di pensione, né di rapporto di lavoro dipendente, né di NASPI, alla data di entrata in vigore del Decreto, è riconosciuta una indennità per il mese di maggio 2020 pari a 1000 euro. La medesima indennità è riconosciuta ai lavoratori in somministrazione, impiegati presso imprese utilizzatrici operanti nei medesimi settori a determinate condizioni;
    ai lavoratori del settore agricolo già beneficiari per il mese di marzo dell’indennità di cui all’art. 30 del Decreto-legge 18 marzo del 2020, n. 18, pari a 600 euro, è erogata per il mese di aprile 2020 un’indennità di importo pari a 500 euro;
    a lavoratori intermittenti che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno trenta giornate nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 31 gennaio 2020, è riconosciuta un’indennità pari a 600 euro per i mesi di aprile e maggio 2020;
    ai lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali, che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 31 gennaio 2020 e che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno trenta giornate nel medesimo periodo è riconosciuta una indennità pari a 600 euro per i mesi di aprile e maggio 2020;
    è riconosciuta un’indennità per i mesi di aprile e maggio, pari a 600 euro per ciascun mese, a individuati lavoratori dipendenti e autonomi che in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID 19 hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività o il loro rapporto di lavoro, sempre che non siano titolari di altro contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, diverso dal contratto intermittente e non siano titolari di pensione;
    ai lavoratori iscritti al FPLS (Fondo lavoratori dello spettacolo) aventi determinati requisiti è erogata una indennità di 600 euro per ciascuno dei mesi di aprile e maggio 2020, sempre che non siano titolari di rapporto di lavoro dipendente o titolari di pensione alla data di entrata in vigore della norma.

    Bonus Inps autonomi, le informazioni utili

    Tutte le indennità sopra descritte non concorrono alla formazione del reddito e sono erogate dall’INPS in unica soluzione, rispettando un determinato limite di spesa complessivo.

    Inoltre, si riconosce anche per i mesi di aprile e maggio 2020 l’indennità di 600 euro riconosciuta nel mese di marzo per il sostegno del reddito dei professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria.

    Infine, per i mesi di aprile e maggio 2020, si introduce un’indennità pari a 600 euro in favore dei lavoratori sportivi impiegati con rapporti di collaborazione, riconosciuta dalla società Sport e Salute S.p.a., nel limite massimo di 200 milioni di euro per l’anno 2020.

    L’indennità non concorre alla formazione del reddito e non è riconosciuta ai percettori di altro reddito da lavoro e del reddito di cittadinanza. Ai soggetti già beneficiari per il mese di marzo 2020 dell’indennità ex art. 96 del Decreto-legge n. 18 del 2020, la medesima indennità pari a 600 euro è erogata, senza necessità di ulteriore domanda, anche per i mesi di aprile e maggio 2020.

    QUINDI CHI E’ RIMASTO SENZA LAVORO NON E’ RICONOSCIUTO NULLA PER MARZO E NULLA PER APRILE
    E MAGGIO

    framptone

    Dicevo,che delusione sperare di essere fortunati invece di essere tutelati,mi era scappato il dito e ho mandato il commento senza finirlo,un abbraccio a te e a tutti

C74

Ciao a tutti stagionali codice ateco giusto che sull unilav hanno la casella stagionale sì..le stanno riprocessando e verranno pagate in automatico

    S

    QUINDI ABBIAMO CAPITO TUTTI IN MODO ERRATO IL BONUS 600 EURO PARTITE IVA CHE DOVEVA ESSERE DATO COME INDENNITA’ COVID-19 PER CHI AVEVA ATTIVITA’ SOSTESA E IN DIFFICOLTA’ PERCHE’ LAVORI PRECARI E’ STATO DATO A CHI NE AVEVA MENO BISOGNO:
    CHE HA AVUTO ATTIVITA’ APERTA QUINDI SE NON ERA CON L’ACQUA ALLA GOLA PRIMA E’ ARRIVATO ANCHE IL PRESTITO GARANTITO FORSE IL FONDO PERDUTO IL 60% CREDITO IMPOSTA AFFITTO E SANIFICAZIONE PER NON DIRE CHI è RIUSCITO 100% RIMBORSO SANIFICAZIONE DA INVITALIA
    COMPLIMENTI ALLO SPOT NESSUNO VERRA’ LASCIATO INDIETRO E’ STATO L’OPPOSTO CHI ERA INDIETRO
    E’ STATO ABBANDONATO ASSOMIGLIA AGLI SPOT DI MOLTE AZIENDE CHE SE HAI UN PROBLEMA NESSUNO RISPONDE
    COMPLIMENTI FORSE ARRIVA PRIMA IL BONUS BICI PER I RICCHI?
    SAREBBE STATO MEGLIO NON DARE NIENTE A NESSUNO ALMENO NON AVREBBERO AUMENTATO IL DEBITO

    Anna

    Uno spiraglio di luce quando ieri ho letto anch’io l’articolo….speriamo bene per tutti, che siamo ormai a giugno…incrociamo le dita!!!

    S

    Novità

    BONUS 600 EURO RESPINTO: COME RICHIEDERE IL RIESAME

    L’INPS, con messaggio n. 2020 del 15 maggio 2020, chiarisce che in questi giorni, dopo aver completato il pagamento delle domande accolte, sta provvedendo all’elaborazione centrale alla comunicazione all’utenza delle domande respinte.

    I profili di gestione automatizzata e centralizzata della procedura sono stati impostati in modo tale da distinguere tra due categorie di domande:

    le respinte senza supplemento di istruttoria;
    le respinte con possibile supplemento di istruttoria (o “preavviso di reiezione”).

    DOMANDE RESPINTE SENZA SUPPLEMENTO DI ISTRUTTORIA

    In merito alle prime, sono quelle respinte per le quali i dati contenuti negli archivi INPS si considerano consolidati; verrà comunicato all’utente che è ammessa la sola possibilità di un eventuale ricorso di natura giudiziaria.

    In ogni caso, non viene esclusa la possibilità da parte della Sede periferica di effettuare in autotutela il riesame amministrativo, nel caso si renda evidente un errore nelle banche dati stesse. Sono stati individuati i motivi di reiezione che conducono a questo tipo di respinte, motivi che possono essere sufficienti da soli o in concomitanza con altri motivi di reiezione riscontrati per lo stesso codice fiscale.

    In maniera specifica, tali motivi sono relativi alla:

    1. titolarità di un trattamento pensionistico diretto al mese di marzo 2020;

    2. percezione del Reddito/Pensione di cittadinanza nel mese di marzo 2020;

    3. titolarità di un rapporto di lavoro dipendente, ove non consentito;

    4. mancanza dell’iscrizione alle gestioni Autonome ove richiesta (art. 28);

    5. mancanza dei requisiti previsti per i lavoratori dello spettacolo (art.38);

    6. mancanza del requisito della qualifica di stagionale e/o dell’appartenenza ai settori del turismo e degli stabilimenti termali (art. 29).
    DOMANDE RESPINTE CON PREAVVISO DI REIEZIONE

    Per quanto concerne le domande respinte con supplemento di istruttoria (o “preavviso di reiezione”), esse sono quelle definite sulla base delle informazioni contenute negli archivi dell’INPS o archivi esterni, per le quali è possibile tuttavia che il dato rilevato al momento del controllo non sia totalmente consolidato.

    In queste ipotesi viene previsto l’invio di un esito provvisorio di respinta, che è stato definito “preavviso di reiezione” con cui viene informato l’interessato che la sua domanda non è allo stato degli archivi accoglibile, avvertendolo di portare all’attenzione dell’INPS elementi che possano integrare le informazioni attualmente presenti nelle stesse banche dati, consentendo la revisione dell’esito e l’eventuale accoglimento della domanda stessa.

    E’ previsto un termine di 20 giorni dal momento della notifica della respinta per consentire l’eventuale supplemento di istruttoria; nel caso in cui l’interessato invii la documentazione richiesta la Sede procederà ad esaminarla e a valutare la sussistenza dei requisiti per l’eventuale accoglimento.

    Come integrare gli elementi a favore dell’interessato?

    L’utente potrà inviare la documentazione richiesta attraverso il link “Esiti” nella stessa sezione del sito INPS in cui è stata presentata la domanda, grazie ad apposita funzionalità in fase di rilascio, che provvede ad esporre i motivi di reiezione e consente di allegare i documenti richiesti per il riesame; fino a quando tali funzionalità non saranno disponibili, la documentazione potrà essere inviata alla Sede territoriale di competenza mediante PEC oppure ad una casella di posta istituzionale dedicata, denominata riesamebonus600.nomesede@inps.it che sarà istituita centralmente per tutte le Strutture e amministrata dal Direttore della Sede/Filiale o dal Responsabile dell’Agenzia.

    framptone

    Quindi mi pare di capire che tutti dobbiamo astenerci nel mandare PEC mail e documentazione varia all’INPS,e che sarà la stessa Inps a riesaminare le domande rifiutate di marzo in base ai nuovi parametri aggiunti dal decreto rilancio? Fatemi capire,grazie,un abbraccio a tutti

C74

> – Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania – Positano News
News 24
News24SportEventiMercatinoInvia

CRONACA
Lavoratori Stagionali, l’impegno concreto dell’ANLS e di Giovanni Cafagna affinché nessuno rimanga indietro.
di Salvatore Caccaviello – 25 Maggio 2020 – 10:43

343
Questo articolo è molto popolare
PIÙ INFORMAZIONI SU
campaniacilentocostiera amalfitananapoli e provinciapenisola sorrentinapositanoravello e scalasalerno e provinciasorrentovico equense
Album di Default

Dopo i pressing di questi giorni un colloquio (stamane) tra il presidente Cafagna ed il Sottosegretario al Lavoro Di Piazza (M5S).- Inserimento della qualifica di stagionale nell’Uniemens e nell’Unilav. Bonus Marzo/ Aprile per tutti gli stagionali che non fanno parte del turismo e cure termali con direttiva Inps. – Richiesta al Governo affinché si emani una chiara direttiva dall’l’Inps con la quale si autorizzi l’accoglimento di tutte le domande presentate per il bonus di marzo comprendendo:sia quelli assunti a tempo indeterminato, sia quelli assunti a tempo determinato, a chiamata d’inverno senza raggiungere le 30 giornate, senza guardare la dicitura di Stagionale. – Sit-in alla sede centrale di Roma dell’Inps il 04/06/2020. – Bene il lavoro del Governo,ma oltre all’Inps, fondamentale anche il ruolo dei consulenti del lavoro.

PUBBLICITÀ

“Con la prossima Circolare Inps potranno accedere al bonus 600 euro per il mese di marzo aprile e maggio anche gli stagionali degli altri settori che non fanno parte del turismo e cure termali. La qualifica di stagionale deve essere inserita sia nell’ Uniemens che nell’Unilav. Chi ha avuto un contratto a tempo determinato nel periodo che va da aprile a ottobre e non ha la dicitura di Stagionale il consulente del lavoro senza alcuna sanzione può modificarlo.” E’ quanto stamane ha dichiarato Giovanni Cafagna, presidente dell’Associazione Nazionale Lavoratori Stagionali (ANLS). Quindi si può dire – continua Cafagna – che il Governo ha messo in campo tutte le normative legislative possibili per garantire a tutti i lavoratori stagionali un sussidio”. I nodi da sciogliere secondo Cafagna rimangono tuttavia: le domande respinte inspiegabilmente a quelli con Uniemens e Unilav stagionale e codice Ateco corretto; quelli assunti a tempo indeterminato dalle strutture alberghiere aperte tutto l’ anno; quelli a tempo determinato dove i consulenti del lavoro si rifiutano di modificare la dicitura sull’Unilav da stagionale no a stagionale si, nonostante una circolare ministeriale lo preveda senza incorrere in nessuna sanzione; i lavoratori che questo inverno hanno lavorato meno di 30 giorni a chiamata.

In tale contesto è evidente che il ruolo dei consulenti del lavoro risulta essere fondamentale. – Al momento, secondo il presidente dell’ ANLS potranno accedere al bonus anche coloro che hanno lavorato questo inverno con contratto a chiamata per almeno 30 giorni tra il 1 gennaio 2019 e il 31 gennaio 2020; i lavoratori assunti tramite agenzie interinali e cooperative. Non possono invece modificare l’unilav in stagionale i lavoratori assunti con contratto a tempo indeterminato e si teme che costoro purtroppo non riusciranno ad accedere a nessun bonus. Stessa sorte probabilmente sarà riservata anche per i lavoratori assunti a tempo determinato che non sono riusciti a modificare l’unilav e l’uniemens in stagionali. Mentre per chi ha la dicitura Uniemens e Unilav come stagionale e il codice Ateco di stagionale del turismo e cure termali ma gli è stata respinta la domanda, l’Inps di Roma sta riesaminando da sabato tutte le domande c’e quindi la speranza che vengano accolte, ma se non dovesse accadere, l’Associazione Nazionale Lavoratori Stagionali ha chiesto all’Inps una procedura ordinaria di riesame tramite le loro sedi provinciali . A tale proposito fa sapere Giovanni Cafagna, giovedì 4 giugno, come successe nel 2015, andremo sotto la sede Inps di Roma per chiedere di avere un colloquio con Luca Sabatini direttore ammortizzatori sociali. Si spera in un buon esito anche sotto tale aspetto. Intanto proprio stamane (25/05/2020) il presidente Cafagna avrà un colloquio telefonico con il Sottosegretario al lavoro, Stanislao Di Piazza (M5S), quale conseguenza anche del pressing di questi giorni da parte di migliaia di lavoratori che circa tali richieste e seguendo le direttive dell’Associazione hanno letteralmente bombardato di mail il Ministero. Un colloquio in cui Cafagna avanzerà la richiesta al Governo affinché si emani una chiara direttiva diretta all’Inps con la quale si autorizzi l’accoglimento di tutte le domande presentate per il bonus di marzo comprendendo sia quelli assunti a tempo indeterminato sia quelli assunti a tempo determinato, sia coloro che hanno lavorato anche a chiamata d’inverno ma senza raggiungere le 30 giornate lavorate e sia quelli assunti tramite cooperative o agenzie interinali senza guardare la dicitura di Stagionale sia nell uniemens che nel unilav ma soltanto l’ateco. La battaglia dei lavoratori stagionali grazie all’ ANLS del presidente Cafagna , di Andrea Ciampini e altri preziosi collaboratori, ma soprattutto alla disponibilità di un Governo (che sta dimostrando, anche in tale critico momento, di sapere ascoltare e mettere in pratica ciò che si è promesso), continuerà affinché nessun lavoratore di tale categoria possa rimanere indietro. “Il contributo della ANLS in questi mesi è stata checché sene dica fondamentale “ ha dichiarato inoltre Giovanni Cafagna – “senza la presenza di un sindacato che oramai conta 4mila iscritti ufficiali su tutto il territorio nazionale e quarantamila nella pagina Facebook , che dedica tutta la sua azione sindacale solo per gli stagionali, nessuno avrebbe mai capito come mai alcuni stagionali erano stati pagato e altri no, mentre noi lo denunciammo all’indomani dell’uscita del decreto del 17 marzo e subito ci mettemmo in azione per capire come intervenire, documentandoci su come funzionano le procedure di assunzione, cosa prevede la qualifica di stagionale scoprendo dove hanno sbagliato i consulenti del lavoro, denunciando l’ irregolarità da parte delle strutture alberghiere con apertura annuale di assumere personale a tempo indeterminato invece che applicare l’accordo di febbraio 2019 che ha allargato anche a loro la possibilità di assumere con contratto stagionale. Questo significa essere un sindacato affrontare e risolvere con tutte le proprie forza le problematiche dei lavoratori, certo se ci fosse da parte dei lavoratori una partecipazione piu attiva e una consapevolezza che bisogna sempre reagire invece che lamentarsi sarebbe molto più facile ottenere i risultati ma stiamo lavorando anche su questo.” – ed infine – In molti territori si sono creati gruppi autonomi di lavoratori stagionali che stanno contribuendo ad avere visibilità mediatica e che ci contattano per avere sostegno. – 25 maggio 2020 – salvatorecaccaviello

Fonte: ANLS

PIÙ INFORMAZIONI SU
campaniacilentocostiera amalfitananapoli e provinciapenisola sorrentinapositanoravello e scalasalerno e provinciasorrentovico equense

Accedi tramite Facebook
COMMENTI
Accedi o registrati per commentare questo articolo.

L’email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell’autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

da TaboolaContenuti Sponsorizzati
La legge che estingue i debiti, in pochi la conoscono. Perchè ?
Facie finanza
Guadagnare grazie alle azioni Netflix: ecco come iniziare
Forexexclusiv
Più di 300 ricette fitness da fare a casa per rimanere in forma.
foodspring®
Come si perde peso senza uscire di casa? Provalo!
lifesumit.com
Fondi di caffè, non buttarli: ecco 5 modi per riutilizzarli
momentocasa.it
Seno piccolo addio. Ecco come farlo in modo naturale
BenessereLab
Il principe Harry spiega perché sua sorella era sempre tenuta segreta…
Trendscatchers
Una donna ha giocato a questa app di slot gratuita, e improvvisamente ha vinto alla grande
Neverland Casino
da TaboolaPotrebbe Interessarti Anche:
Lavoratori stagionali, tra coronavirus e morire di fame, il Governo decida sul loro destino.
Lavoratori Stagionali , Teresa Manzo (M5S) dal Governo ammortizzatori sociali per fronteggiare l’emergenza Covid-19.
La Guardia di Finanza scende in campo a Piano di Sorrento: controlli in Piazza della Repubblica
Precisazioni del difensore della coppia di Piano di Sorrento arrestata a Vico Equense poiché trovata in possesso di droga
ALTRE NOTIZIE DI CAMPANIA
tramonti green
Tramonti sempre più green: arrivano i contenitori di farmaci scaduti e pile esauste
corallo
Praiano, pescava corallo illegalmente: la cassazione conferma la condanna al 57enne
Mancanza d’acqua
Sorrento, il 28 maggio sospensione del servizio idrico in quasi tutto il comune
Lutto Rachele Gambardella
Amalfi. Vola in cielo la sig.ra Angelina Maiorino, il cordoglio per la dott.ssa Maria Rosaria
DALLA HOME
Autobus Sita
Cetara. Cominciati i lavori sulla S.S. 163 strada chiusa per Amalfi a fasce orarie e servizi SITA alternativi per il Valico di Chiunzi. Tutte le info
Bellaria, la maiorese Marzia Petrocelli e lo studio sui sintomi del Covid-19

Amalfi, convocato consiglio comunale per venerdì 29: si parlerà anche dei prestiti della Cassa Depositi

Meta, il sindaco Tito sulle polemiche: “Spiagge libere? Non si pagherà un euro! Mio obiettivo è un’estate sicura”

Ospina con la compagna
Ospina a Capri con la compagna raggiunge Mertens per festeggiare
Milik e la bella Jessica si rilassano nel mare di Amalfi: “Finalmente un po’ d’aria”. Poi pranzo a “Lo Scoglio”

sindaco Lorenzo Balducelli
Massa Lubrense. Ruote squarciate a Nerano, l’ira del sindaco: “Grave danno di immagine”
Positano, il vicesindaco Francesco Fusco: “La città ripartirà. Ringrazio Elio Rispoli e chi ha già riaperto”

positano-fra-le-dieci-spiagge-piu-belle-del-mondo.jpg
Positano. Il bar Buca di Bacco riapre. Il Comune riapra i servizi
Positano, noleggio barche: “Grassi Junior” prima a ripartire! “Escursioni e campo boe in totale sicurezza” – VIDEO

HOME CLASSICA
REDAZIONE
INVIA NOTIZIA
SEGNALA EVENTO
FEED RSS
CONTATTI
PRIVACY
COPYRIGHT
COOKIE
FAI PUBBLICITÀ CON PN
FACEBOOK
TWITTER
WHATSAPP
Positano News
S.L.C. Srls
Copyright © 2005-2020 – Testata Associata Anso

C74

Ciao a tutti avevo provato tra tutto anche a fare il ricorso online dal sito inps e poco fà mi hanno risposto:Non è ammesso Ricorso Amministrativo avverso il provvedimento impugnato

ma solo Ricorso Giudiziario.

Nel caso in cui avverso la reiezione sia ammesso il riesame è possibile farlo

direttamente dal sito entrando con il PIN nella domanda respinta e allegando la

documentazione utile.

In caso di malfunzionamento della procedura inviare la richiesta di RIESAME

utilizzando la seguente casella preposta: riesamebonus600.xxx@inps.it con

allegata la documentazione utile

( al posto delle xxx indicare la sede : Pesaro; Fano ;Fossombrone; Urbino
Mi sembra di capire che d ufficio non accadrà nulla. Quantomeno provateci mandando la mail per il riesame.

    BMD

    tranquillo quelli con enasarco so per certo che hanno già ricevuto sia marzo sia aprile siamo noi art 27 respinti

      BMD

      Leggete ultima inps già pagato a aprile iscritti alle casse e qui scrivono
      Bonus 600 euro: se preso a marzo non spetta ad aprile e maggio

      Il bonus 600 euro se preso a marzo non spetta ad aprile e maggio. La regola vale per i soli professionisti con cassa privata iscritti agli ordini già esclusi dai contributi a fondo perduto.
      e inps è corsa a pagarli

    Yvelise

    Ma davvero per noi 1fd determinato c è la possibilità di fare un altra domanda per un altro bonus? nel caso di un secondo rigetto?chi dà qualcosa in più può darmi notizie.grazie

    STE

    Quell’articolo lo conosco bene, è la posizione di alcuni (molti) commercialisti, scritto all’uscita del decreto, MA secondo l’ente e lo stato quella posizione non è da condividere, per me è ingiusto ingiustificato e illegittimo ma l’orientamento è palese sia di esclusione per gli amministratori di società iscritti alla sola gestione separata, che per l’ente NON sono cococo, e forse ai fini civilistici è così, ma dal punto di vista previdenziale lo siamo eccome. Quando c’è da pagare siamo assimilati ai cococo quando c’è da incassare, tra l’altro l’elemosina non lo siamo.
    Mi verrebbe voglia di fare come hanno fatto in tanto che conosco, spostando la ditta in Romania o similare almeno queste sanguisughe non prendono più nulla.

      France

      Dovremmo smettere di pagare TUTTI QUANTI!!!!
      Ma voi avete inviato qualcosa?? Verbale di nomina, estratto conto… oppure nulla tanto è inutile??
      Che rabbia.

        STE

        Io gli spedirò il verbale di nomina, il camerale dove si vede che sono anche rspp e socio, l’estratto conto previdenziale dove risulto iscritto alla gestione separata “solo” dal 2000 ma per lo rono lo sarei, per rapporto di collaborazione, più alcune norme in vigore dove si evince che siamo assimilati ai cococo, e la stessa sentenza della cassazione che ha sancito che gli amministratori (ma nel caso di specie di spa ) non sono cococo che fa dei necessari distinguo dove si raccomanda di verificare in concreto se l’amministratore faccia solo quello o anche altro, oltre a far rilevare la lacunosità dell’art 27 e che nel caso del 28 si è provveduto a una interpretazione estensiva mentre nel nostro caso restrittiva, in barba alla regola giuridica e alle impostazioni di inclusività generale rilasciate dal governo (nessuno resterà indietro).
        Ma ho la vaga idea che l’unica sede dove uno potrebbe far valere i propri diritti dia quella giurisdizionale, e per queste cifre sanno che nessuno farà ricorso per spendere 10000 euro di legali ( perchè anche se vinci la causa contro inps le spese si compensano lo sapete vero? ) per ottenerne 1200 se va bene tra x anni. No grazie ma di sicuro manderò copia della lettera che scriverò loro anche a giornali, striscia la notizia, iene, rai, ma temo che siamo troppo pochi per ottenere visibilità.

    mister68

    ciao,

    sono ammnistratore di srl inscritto alla gestione separata cococo, stamattina ho avuto modo di parlare con un dirigente inps della mia sede di competenza che mi ha spiegato che pagheranno solo i collaboratori a progetto, mentre gli amministratori di società non hanno diritto ai € 600 ex art. 27 in quanto assimilati ai co.co.co…ma privi di progetto. questa è l’ordine dato dall’alto mi ha spiegato…a meno che a breve sempre dall’alto…non cambino idea e facciano un interpretazione estensiva…ma perchè cio accada è necessario farsi sentire…a livello collettivo

      STE

      E’quello che credo pure io, purtroppo siamo pochi e frammentati rispetto ad altre categorie, quindi credo che in barba alla legge l’indennità ci verrà rifiutata qualsiasi documentazione possiamo allegare, perchè è chiaro che un amministratore non può avere un contratto di collaborazione o lettera di incarico o una collaborazione a progetto, ma al limite un verbale di nomina, che poi uno possa svoglere anche le funzioni di un collaboratore per certe tipologie di operato credo non gli importi un fico secco, e sinceramente spendere migliaia di euro di avvocati per un ricorso amministrativo per le cifre in gioco mi sembra assurdo, certo esistesse una azione collettiva sarebbe un altro discorso, perchè per me l’interpretazione restrittiva che danno della norma non è legittima, se volevano escluderci bastava scrivere nell art.27 alla fine ” eslusi gli assimilati ai cococo ” ma non lo hanno fatto, cosa intendeva il governo quando ha emanato il decreto, includere o escludere? Dalle parole dei premier il primcipio era l’inclusione. Solito pasticcio all’italiana.

        mister68

        è esattamente quello che ho detto al dirigente inps con cui ho parlato, che cmq si è dimostrato molto dipsonibile a spiegare le loro motivazioni: c’è stata mancanza di chiarezza sin dall’inizio, per non parlare della superficialità di tenere le domande in sospeso per 45 gioni e poi rigettarle per mancata iscrizione…oltre al danno pure la beffa… ma poi dico se la ratio è quella di aiutare una categoria…ai fini pratici quale sarebbe la motivazione per cui un collaboratore a progetto avrebbe diritto ed un amministratore no?…paghiamo gli stessi contributi, ai fini dell’emergenza covid ci troviamo nella stessa situazione …ovviamente l’inico motivo e risparmiare un pò di soldi a danno di una categoria debole che fa fatica a farsi sentire… per di più il dirigente mi ha confermato che in caso di esito negativo non c’è neanche il ricorso amministrativo, ma solo quello giudiziale…

CR7Ronaldo

Ciao ragazzi!! Vi do una notizia ufficiale e x di più una buona anzi ottima notizia!! Sono stato sul sito Facebook sulla pagina del gruppo (STAGIONALI IN RIVOLTA ) e udite udite x la prima volta ho visto con i miei occhi le domande Avvolte dopo aver fatto il relativo ricorso x esempio ne ho visto uno con date 22 Maggio riesame o ricorso con esito Accoglimento Purtroppo non posso fare lo screen e mettervi qui le foto che ogni singola persona ha fatto della sua domanda ma se andare in quella pagina potete costatare con i vostri occhi. Quindi su evince che chi ha nel fascicolo del cittadino poi cliccando prestazioni eppoi richieste presentate guardate sulla dx le risposte in 1a istanza con esito REIEZIONE cioè riggettata poi ci dovrà essere alla 2a riga il ricorso vostro o d’ufficio con esito chiusura x fine istanza poi se avete culo 😂😂😂 ci sarà una 3a riga la quale ci sarà scritto accoglimento. Quindi ragazzi vi faccio il mio in bocca al lupo x tutto io chiudo qui la mia presenza su questa pagina xKe credo d’aver detto tutto. . Al limite ogni tanto entro x leggere qualcuno fortunato che si è visto accettare la sua domanda. Ho parlato x giorni mesi settimane su questa e tante altre pagine x portare il mio contributo a voi carissimi concittadini spero di cuore di esservi stato d’aiuto seppur ignorante in materia mi sono sempre informato muovendo tutti i media Inps patronati ministri del lavoro Catalfo avvocati e chi più ne ha più ne metta..Vi ringrazio tutti nessuno escluso siete stati dei compagni di viaggio inconsapevolmente complici dello stesso destino mi mancherete e mi mancherà non leggervi e non stare più a contatto con voi xke sarà finita questa guerra buricratica. Spero che sarà un lieto fine x tutti e chissà forse ci ritroveremo un giorno su qualche altri Blog si spera x altre problematiche migliori di questa.. che dire. . Siamo italiani gente dura e proprio in questi giorni queste difficoltà ho notato unioni mostruose non è più esistito nord contro sud ma tutti uniti x vincere una battaglia legale. .Vi abbraccio tutti virtualmente Ciao compagni di viaggio a modo mio vi voglio bene xke seppur perderò 600€ sarò comunque lieto d’aver incontrato sulla mia strada italiani mai rassegnati e forti d’animo. .Non mollate mai gente e stato bello scrivere e leggere tutti i vostri commenti. Mercoledì scriverò il mio ultimo commento xke ormai credo d’aver detto tutto e forse anche troppo. Ciao amici miei. Sappiate che a modo vostro mi avete comunque reso orgoglioso x aiutare il prossimo xke i soldi non potranno mai comprare i nostri valori che di certo non saranno 600€ a togliermi. Un italiano come voi (Tony) 😉👋

    BMD

    art 27 respinta non risulta iscrizione ma non c’è data che hanno respinta mando domanda riesame inps quale la territoriale che da portale inps che è comune vicino a la provinciale che ha detto dipendente inps

    Unbelievable

    Salve, grazie mille, posso chiederle che tipo di documentazione bisogna inviare? L’articolo dice contratti lavorativi. Ma le fatture non vanno bene?

Jenny

Io purtroppo non credo più una parola… Dopo un attesa stressante, un altra volta ci danno una speranza?
Per fortuna ho trovato un lavoro, in nero si…. Quasi quasi chiedo quelli… Scherzo… Ma comunque, aspetto fino a mercoledì e rinuncio…. Chiederò il bonus aprile maggio…. Buona domenica a tutti

CR7Ronaldo

Buona domenica a tutti si è vero fascicolo del cittadino pagamenti e richieste presentate guardate la 2 riga del procedimento xke la prima riga sicuramente ci sarà scritto Reiezione (Respinta Rigettata insomma) dovete guardare se sotto avete ma dicitura del ricorso o riesame quasi tutti credo abbiano la data 21 Maggio. Buona domenica a tutti.

    framptone

    Sveglia lei ne ha diritto più di altri,e dopo lei c’è ne sono altri milioni,questo e il titolo del quotidiano il tempo,di questa mattina,no ho la minima idea come si può trasferire l’intero articolo su questo blog,ma se avete voglia di cercarlo su internet leggetelo e preparate i fazzoletti per piangere di rabbia,la sintesi di tutte le nostre frustrazioni di questi ultimi 2 mesi,articolo sconvolgente e agghiacciante,tranquilli,non sono brutte notizie per il nostro caso,e una lettera che il direttore de il tempo fa capire cosa siamo noi per lo stato italiano,non ho parole!!!!!!!

      Andrex81

      Cr7 fino a prima (controllo ora) c’era solo la riga dell’istruttoria in 1a istanza aperta il 20 e chiusa il 20 con reiezione, la 2a riga che dici è legata ad altra documentazione che il soggetto ha fornito o è sempre d’ufficio?? domani ci si informa col consulente del lavoro se è possibile far qualcosa per il bonus di marzo. Il tempo è di 15 gg per un eventuale riscontro su successiva documentazione, giusto? in sostanza se il primo responso ci è stato dato il 15 maggio si ha tempo fino al 30?

        CR7Ronaldo

        Ciao Andrex81 si penso proprio che la 2a riga dice non c’è ancora l’esito e porta almeno x me ma credo x tutti il rirsame o ricorso con data 21 Maggio quelle credo che verranno riesaminate d’ufficio xke poi inps ha confermato che il problema era informatico e non xke non eravamo stagionali. Io mi sono dato tempo fino a mercoledì 27 dopodiché ci rinuncio e faccio l’altra domanda del decreto rilancio. Avrò si perso 600€ ma almeno sappiamo che li rientrano tutti i lavoratori stagionali e lavoratori a contratto determinato. Questo è quello che so è quello che farò. Ormai non ci sono poi i tempi tecnici x attendere ancora sennò poi rischiamo di non rientrare nemmeno nel nuovo decreto x tempi tecnici terminati. Vedremo domani se qualcuno ci farà sapere qualcosa in merito. Buonanotte a tutti 😉👋

C74

Buongiorno a tutti. Antonio clicca richieste presentate non domande. Anche a me risulta in lavorazione con la doppia riga. Vedremo nei prossimi giorni perché. In rete ci sono tante teorie sulla motivazione.
Intanto auguro a tutti una buona domenica

Paolo

Buongiorno, io prendo un assegno per invalidità civile ordinaria, che prima non era compatibile con il bonus 600 euro, ma ho letto che con il decreto rilancio di maggio non è più cosi!? Sono andato sul sito inps ma non posso rifare la domanda essendo già rifiutata. Come posso fare!? Grazie in anticipo

CR7Ronaldo

Buonasera a tutti gente avrei una domanda da fare a tutti x favore se possibile verificare questa cosa. Ho notato nella domanda fatta del bonus 600€ Respinta che nel fascicolo previdenziale del cittadino cliccando su richieste presentate appaiono 2 schermate sulla dx le quali risultano 2 istruttorie 1 istanza REIEZIONE che vuol dire Rigettata ma poi subito sotto con data 21 Maggio ho la scritta “ISTRUTTORIA SU RIESAME O RICORSO ANCORA SENZA ESITO” ora mi chiedo è vi chiedo anche a voi risulta questa cosa? Nel senso e un ricorso fatto da voi/noi oppure fatto d’ufficio? E siccome non c’è ancora l’esito la cosa be mi lascia ben sperare. Ebbene precisare chi io ho demandato il tutto al mio patronato che ha provveduto lui stesso ad emanare un ricorso alla sede Inps territoriale semmai andate a guardare se anche voi avete nel fascicolo questa cosa e semmai fatemi sapere a voi cosa risulta Grazie! Domattina (ora è l’1 di notte ) vado a letto domani sarò curioso di sapere le vostre eventuali risposte e mille grazie speriamo che sta cosa possa alla fine essere utile a tutti. Notte 😉👋

    framptone

    Ricorso d’ufficio,mai mandato PEC,documenti o solleciti,arrivato il decreto,arrivato di conseguenza il riesame in automatico…..in un certo senso me lo aspettavo e ci speravo,ma non mi illudo troppo tireranno fuori qualche altra cazzata per non pagarci,o addirittura ci pagheranno subito senza storie,la roulette russa a ricominciato a girare ancora un altra volta,buonanotte a tutti voi.

      CR7Ronaldo

      Grazie Framptone ok allora sono ricorsi d’ufficio ma in fondo meglio così. Ciao e buona domenica 😉👋

    MondoJuventus

    Ciao Cr7 Sono MondoJuventus (pagina facebook ufficale)stessa tua situazione 20/05/2020 REIEZIONE, 21/05/2020 “ISTRUTTORIA SU RIESAME O RICORSO ANCORA SENZA ESITO” ricorso fatto da me con email alla mia sede di compentenza.
    Buona giornata Stagionali (anche se non siete stagionali) Qualifica Lavoratore (1FD)

      CR7Ronaldo

      Grazie Mondo 😂😂 be allora ci conosciamo ti scrivo sempre sono quel To.. che spesso è di recente ti Ha detto di farmi la foto con Rimando 😂😂 vedi quanto è piccolo il mondo.. E grazie x avermi dato la risposta almeno ora sono più convinto che i riesami sono d’ufficio. Grazie ancora e forza Juve speriamo che entrambe le faccende ci diano soddisfazioni 😉👋

        CR7Ronaldo

        Sto T9 mi sta creando non pochi problemi ovviamente volevo dire con Ronaldo 😂😂

        MondoJuventus

        Ciao Cr7 e vero e proprio piccolo il mondo !! Quando ti va scrivimi in privato su Mondo Juventus che ti faccio una foto gigante te la meriti ;)

      CR7Ronaldo

      Certo che il mondo è davvero piccolo 😉👍👋⚫⚪⚫⚪⚫ vedrò cosa posso fare nei prox giorni promesso. Siamo nella stessa barca e vediamo di non affondare 😉 p.s Grazie x la foto grande 😂😉👋⚫⚪⚫⚪⚫

    maupie

    Buongiorno cr7, purtroppo a me compare sempre istruttoria in prima istanza e sempre respinta in data 20 maggio.
    Ho perso le speranze.

      CR7Ronaldo

      Ciao Maupie a quindi non ti risulta la 2 riga a te😕 che strano però. . Xke se fossero tutte riesaminate d’ufficio le avrebbero fatte tutte alla stessa maniera.. Tu non hai inviato mai tramite Pec mail ecc.ecc.. docimenazioni varie x fare un ricorso? La domanda lhai fatta tu oppure un patronato? Credo che 6 ancira in tempo x rivolgerti a loro tanto devono solo inviare una procedura di rirsame domanda domani se puoi fallo anche xke abbiamo poco tempo ormai. Ciao e auguri x il responso 👋

        maupie

        Ciao cr7, purtroppo no non ho la seconda riga. Che rabbia!!. Io ho mandato tramite inps risponde gli uniemens e gli unilav corretti che sono un lavoratore stagionale del turismo. Domani provo a mandare all’INPS della mia zona nuovamente le documentazione e speriamo bene. Buona domenica grazie

      Anna

      Buongiorno, anche a me…oggi ho deciso di mandare una pec con unilav e contratto…mi coincidono sull’unilav codice ateco e spunta su lavoro stagionale SI, sul contratto ho scritto “tempo determinato: ciclo stagionale”, il consulente voleva cambiare la sigla PD ma io ho detto no dal momento che coincideva tutto(la cosa non mi convinceva..magari mi faceva perdere marzo, facendomi passare per lavoratore determinato,includendomi nel decreto rilancio, con pagati solo aprile e maggio, perdendo ulteriori soldini, a me spetta il cura italia, quindi non ci sto!…speriamo bene!

    Peter Pan

    CR7Ronaldo A me solo la riga della REIEZIONE domanda in 1a istruttoria aperta e chiusa giorno 20 Maggio. Nessuna Riapertura istruttoria.Eppure il 20 pomeriggio e sera ho aggiunto documenti attestanti la mia iscrizione alla Gestione Separata INPS ed il 20 sera ho inviato una PEC chiedendo il RIESAME della mia Domanda Indennità Covid19 di Marzo (art.27) alla Direzione Provinciale INPS e alla Sede INPS del mio Comune che è territorialmente competente…Nulla di Nulla….Vediamo che succede. Ad ogni modo sono STANCO e DELUSO

      CR7Ronaldo

      Ciao Peter credo che x quanto riguarda i ricorsi non tengono presenti quelli personali ma solo quelli fatto da un ente previdenziale in patronato oppure un avvocato insomma di noi se ne fregano.ma come ho detto ad altri non ti abbattere xke siamo ormai giunti alla resa dei conti non buttarti giù proprio adesdo dai.. cerchiamo insieme di vincere sta guerra di burocrazia.. Domani vai ad un patronato e semmai gli spieghi la situazione loro devo solo inviare i tuoi documenti col loro Pin personale tutto li. Credo che prendono in esame solo quelle fatte da un ente e non da privati. Forza ragazzi ALZATI E COMBATTI!! 💪👍👋

        Dindon

        Ciao CR7
        Io l’ho fatta come privato , quindi il discorso patronato non so quanto abbia importanza.
        Questa nuova dicitura non si capisce su che parametri si basa …lo scopriremo nei prossimi giorni… buona domenica a tutti.

      CR7Ronaldo

      Peter stanno accogliendo le domande in riesame tranquillo. .speriamo. .dai. Ho notato e letto che molti hanno la 3a riga in richieste presentate in accoglimento che Dio c’è la mandi buona. Notte 😉👋

    ANTONIO

    SCUSA EH MA A ME ANDANDO SU FASCICOLO PREVIDENZIALE DEL CITTADINO MI PORTA A CASSETTO PREVIDENZIALE EL CITTADINO ED ALLA VOCE DOMANDE PRESENTATE HO SOLO OPZIONE PENSIONE..NON HO TRACCIA DELLA DOMANDA PRESENTATA CHE MI E’ STATA RESPINTA. DOVE SBAGLIO?

      CR7Ronaldo

      Rispondo a Dindon e Antonio dunque se appare il ricorso anche a chi non si è rivolto ad enti competenti si evince che li fanno d’ufficio Grazie xke ogni informazione e utile x capire. Inoltre Antonio si sente erro i passaggi devi andare fascicolo cittadino su domande presentate sulla dx trovi la domanda dovrebbe essere la 1 in alto fai clic sulla sequenza dei numeri di protocollo e trovi ila riesame in 1 e 2 istanza vedi tu se trovi il riesame. Ciao 👋

      framptone

      Non sbagli niente tu,se hai fatto domanda per i 600 euro cura Italia e la tua domanda e stata respinta,e solo questione di tempo e attualizzazione del sistema informatico Inps,anche a me fino a ieri mattina la situazione era identica alla tua,nel pomeriggio e comparso nella sezione fascicolo previdenziale cittadino la dicitura del riesame della mia domanda che era stata respinta,quindi mi viene da pensare solo che e un problema di attualizzazione del sistema Inps,armati di pazienza

    angelo

    d’ufficio…non voglio neanche chiedermi come mai,dopo aver chiuso la prima istanza il 20 maggio,il giorno dopo,senza alcuna richiesta personale,ne aprono una seconda per riesaminare la domanda presentata…

    Gabry

    Io ho fatto ricorso il 22 maggio tramite pec, ma il fascicolo riporta 21/5. Secondo me e’ stata aperta d’ufficio

CR7Ronaldo

Che il sito Inps e in manutenzione di sabato dalle 22 alle 24 mha!! Chissà poi che cosa ci sarà mai da manovrare 8n un sito gestito appunto da una macchina stessa e non dall’uomo.. chissà che dopo la mezzanotte ci ritroveremo tutti le domande accettate foss a maronn 😂😂 va be staremo a vedere.. A domani gente forza che prima o poi sta barzelletta dovra’ pur finire 😡 Buona domenica a tutti. 😉👋

Anna

Per favore fatemi capire, a chi è apparsa la seconda o per inviare la documentazione, ha fatto qualcosa? Io non ho mandato nessuna email per riesame, stasera ho provato ad entrare ma il sito è in manutenzione…

        Unbelievable

        Salve, posso chiederle che documentazione devono inviare gli autonomi? Le fatture?
        Grazie mille…

Dindon

Non so se questo riesame apparso oggi a molti di noi sia un buon segno… magari è solo altra perdita di tempo… però a chi non è apparso nulla, vorrei informarli di inviare la mail al giusto ente territoriale di competenza.
Io per esempio (in base ai dati che mi dava il sito inps) ho mandato i dati con mail al distretto inps che in effetti è competente x la mia residenza… ma il giorno dopo ho scoperto che invece dovevo scrivere all’ inps capoluogo di provincia che nel mio caso è modena.
Magari sono cose che sapevate già, però volevo portarlo ad esempio xché non ti dicono neanche queste cose.
Buon fine settimana a tutti

Roby

CR7Ronaldo nel mio fascicolo previdenziale c’è scritto
FASI:Descrizione Data inizio Data fine Esito
ISTRUTTORIA IN PRIMA ISTANZA 22/05/2020 22/05/2020 REIEZIONE
Che significa? Devo fare una nuova domanda? O riesaminano la mia domanda in seconda istanza?
A me non risulta il riesame….

    Anna

    Buongiorno, scusate ma anche la mia domanda ha la dicitura relazione, ma per il riesame bisogna fare qualcosa o provvede l’istituto? Soldi che ci spettano dobbiamo combattere per averli…assurdo!

      Roby

      Il problema è proprio questo, io non ho soldi per fare ricorso, se li avessi avuti non avrei richiesto il bonus delle 600 euro!

    CR7Ronaldo

    Ciao a tutti credo che sta voce Reiezione significhi Rogetto almeno. .Così dice su internet quindi credo sia solo la risposta al perché il sito l’abbia rifiutata peto e ne ho conferma dal patronato mi dicono che Inps sta rivedendo tutte le nostre domande a prescindere da ciò che c’è scritto nel fascicolo. Credo che entro mercoledì avremmo tutti la risposta definitIva a questa tekenovelas xke poi sennò non ci sono poi i tempi tecnici x fare l’altra domanda dove x fortuna li si che abbiamo tutti (parlo dei stagionali con il contratto a tempo determinato) le credenziali utili x percepirlo. Sta vicenda mi ha tolto 10 anni di vita ormai credo che arrivati a sto punto prenderli o non prenderli poco cambia😢 e pazzesco se uno ci pensa che siamo quasi a Giugno e questi soldi erano stanziati x Aprike. Va be dai vedremo poi tutti insieme il da farsi. . Io mi sono dato ancora come tempo limite 3 giorni lavorativi fino a mercoledì in pratica sennò annullo tutto e faccio l’altra donanda xke sta cosa ormai mi ha logorato. Buon week end a tutti a lunedì 😉👋

      CR7Ronaldo

      Scusate volevo scrivere RIGETTO ma se guardate bene la frase è sopra alla riga della 1a istanza quella che poi loro hanno respinto. Io credo che le pratiche le stanno rivedendo d’ufficio. Hanno ormai poco tempo x rivalutare e il tutto e darci risposte. Ci avviamo quasi a fine mese e credetemi forse il loro obbiettivo è proprio questo.. prenderci x sfinimento o x fine dei termini. Entri fine Maggio infatti bisognerà inviare la domanda del redito di rilancio. Consiglio a tutti coloro che a mercoledì ancora aspettano i ricorsi ecc..di lasciar perdere xke secondo me meglio aver perso 600€ seppur dovuti che altri 1600€ ma è solo un consiglio ovviamente. Dentro decreto Rilancio sono inserite tutte le categorie sia contratti stagionali che tempo determinato quindi che dire. . Meglio che niente anche se..Mi girano eccome se mi girano e tanto anche.. vedremo che succede fino a mercoledì sera poi.. manderò a quel paese 600€ ma se esiste un Dio da lassù.. che poi a questo dell’inps del governo ecc. Gli venga una malattia così devastante che altro che 600€ di medicine.. Gli servirà tutta la vita x riprendersi a sti bastardi. . E scusate lo sfogo.. buona serata a tutti 😉👋

Peter Pan

Ma compare una seconda riga sulle richieste presentate che parla dell’apertura della istruttoria di Riesame, o invece questa cosa la scrivono sempre dove hanno scritto che la 1a istruttoria si è aperta e chiusa il 20 Maggio con la Reiezione?
Domando ovviamente a chi ha letto che INPS ha aperto la istruttoria di riesame dopo la 1a istruttoria di REIEZIONE/respigimento della domanda. Grazie

      Peter Pan

      Dindon grazie per la risposta. Mi tocca aspettare. Dipende quindi dalla velocità o lentezza dei vari Uffici Competenti per Territorio. Non è una apertura di ufficio per tutta Italia…

Peter Pan

Forse sono partite d’uffico le vostre ossia quelle di Stagionali/Tempo determinato del Turismo. Perché la mia (art.27) NO….😭😭

    Tata

    Buongiorno a tutti sono co.co.co.mandato dia PEC che doc allegati alla domanda a stamattina nel fascicolo risulta ancora respinta contattare sede inps territoriale..

    Dindon

    Ciao … la mia (art.27) è in riesame …. avevo già spedito il giorno 20 il ricorso alla sede territoriale competente … oltre ad aver allegato i documenti nel modulo domanda .. vedremo

CR7Ronaldo

Buongiorno a tutti 😉 guardate nel vostro fascicolo xke sono partite d’ufficio tutti i riesami delle domande dovrebbe esserci scritto data ricorso ecc. Fatemi sapere se anche a voi risulta Grazie. Eppur si muove 😂😂👋

    turi

    enza ricorso o altro..trovo sul fascicolo previdenziale,richieste presentate, da respinta
    a “la sua domanda è in lavorazione”.
    ISTRUTTORIA SU RIESAME O RICORSO data 21/05/20.
    lavoratore stagionale.
    io non ho fatto nessun ricorso. speriamo bene

    framptone

    Effettivamente dopo settimane di vuoto assoluto,da stamattina trovo sul fascicolo previdenziale cittadino domanda in prima istanza respinta,adesso in riesame,controllare in questi giorni la risposta nella sezione dedicata o telefonare al numero verde ecc ecc. Io da quando la mia domanda è stata respinta non ho mai fatto ricorso,tranne una semplice mail alla mia sezione Inps competente che chiedeva,se non sono stagionale ditemi voi allora cosa sono perché il culo me lo rompo ogni stagione a sputare sangue in cucina di albergo per soddisfare ogni fottuta richiesta dei clienti,grazie del vostro impegno e della vostra collaborazione mi fate sentire una famiglia e che Dio ce la mandi buona

C74

Ciao Nike nel numero di protocollo della mia domanda c è il codice della sede INPS di competenza(domanda n. INPS…) Prova a guardare se corrisponde alla tua residenza

NIKE

buongiorno,
lavoratrice autonoma dello spettacolo, domanda bonus 600 € inserita il 1^ aprile e respinta il 7 maggio per mancanza dei requisiti (30 giornate lavorate nel 2019). Unico rimedio il ricorso all’autorità giudiziaria. E’ in corso l’aggiornamento dell’estratto contributivo con le giornate esatte di contribuzione (l’azienda aveva sbagliato a inserire i giorni e ha prodotto in Aprile all’INPS la variazione della denuncia UNIEMENS). L’INPS ieri ha assicurato che tra breve l’estratto contributivo sarà aggiornato con 31 giorni nel 2019.Solo ieri è apparso nel fascicolo previdenziale-prestazioni-pagamenti-dove si legge:”istruttoria in prima istanza, data inizio 20 maggio, data fine 20 maggio, esito reiezione”. Vorrei predisporre una richiesta di riesame alla sede territorialmente competente, ma qual è la sede competente? sono residente a Trieste la lavoro prevalentemente con committenti di Roma e penso che la matricola ex Enpals sia stata aperta da un’azienda di Roma. O mi consiglia di attendere la funzione per produrre ricorso? Grazie mille.

    Peter Pan

    C74 Nella mia no.😣
    C’è solo istruttoria in 1 istanza data inizio e data fine 20 Maggio esito Reiezione
    Sarà perché ho aggiunto documenti nel tardo pomeriggio sempre del 20 Maggio appena avuta la possibilità?
    Lunedì aggiungo gli stessi documenti così compare una data differente? Che devo fare?

        Peter Pan

        Gabry la PEC l’ho inviata il 20/05/2020 sera. Non vorrei che coincidendo la data di REIEZIONE 1a istruttoria con quella della mia richiesta di RIESAME fatta sempre il 20 Maggio ci siano problemi…
        Io ho risposto nel pomeriggio/sera dello stesso giorno di RESPINGIMENTO sia via PEC che utilizzando il tasto PRODUCI DOCUMENTAZIONE.
        Ho allegato il documento che attesta la mia iscrizione a Gestione Separata fatta il 18 Aprile tramite modello sc04 ma con data inizio attività il 23 Luglio 2019.

        Peter Pan

        Ma compare una seconda riga sulle richieste presentate che parla dell’apertura della istruttoria di Riesame, o invece questa cosa la scrivono sempre dove hanno scritto che la 1a istruttoria si è aperta e chiusa il 20 Maggio con la Reiezione?
        Domando ovviamente a chi ha letto che INPS ha aperto la istruttoria di riesame dopo la 1a istruttoria di REIEZIONE/respigimento della domanda. Grazie

C74

Buongiorno a tutti. Stamattina sul mio fascicolo previdenziale c è ISTRUTTORIA RIESAME O RICORSO DATA INIZIO 21/05 Controllate per favore per capire se sono partite d ufficio o sono servite tutte le mail pec e ricorsi che ho fatto. E intanto incrociamo le dita

    Gabry

    Mi sembra partita d’ufficio. Io ho fatto ricordo ieri 22/5, ma il sistema riporta 21/5. Come se l’avessero riaperto prima loro

    Vincenzo94

    Scusa dove te lo trovi? Stesso dove hai fatto la domanda? Oppure nella sezione fascicolo previdenziale?

    Dana79

    Buongiorno a tutti,
    Stamattina anche nel mio fascicolo è comparso il riesame in data 21/5 speriamo bene per tutti

    turi

    senza ricorso o altro..trovo sul fascicolo previdenziale,richieste presentate, da respinta
    a “la sua domanda è in lavorazione”.
    ISTRUTTORIA SU RIESAME O RICORSO data 21/05/20.
    lavoratore stagionale.

CR7Ronaldo

Nel corso dell’intervista, al minuto 9 circa, ho parlato anche della questione riguardante quei lavoratori stagionali del turismo che risulterebbero inquadrati come lavoratori a tempo determinato: mi sto occupando della loro situazione. Testo fatto copia incolla del ministro catalfo sulla sua pagina Facebook ufficiale. . Speriamo. .😉 👋

    Fra80

    Ciao Cr7!avrei bisogno di un informazione.ho la partita iva da gennaio 2019 mami é stata respinta la domanda bonus marzo xke non risultavo iscritto alla gestione separata.tramite gli operatori inps siamo riusciti a farla retroattiva.ora l inizio attività risulta gennaio 2019.sul sito inps faccio produci documentazione.allego il file che attesta finalmente la mia gestione separata.me la carica e risulta allegata.purtoppo però c é solo la scelta abbandona e non fa inviare nulla…cosa succede?grazie

      Poter Pan

      fra80 puoi solo allegare il o i documenti col tasto PRODUCI DOCUMENTAZIONE. Una volta aggiunta rimane lì senza possibilità di toglierla. In aggiunta potresti girare via PEC la stessa documentazione all’Ufficio INPS competente del tuo territorio intitolando la mail RIESAME DOMANDA COVID19 Di Marzo. Se quando entri di nuovo nel tasto suddetto trovi il documento che hai aggiunto è tutto ok. Saranno loro poi a visualizzare se e cosa hai caricato. Non vi è alcun tasto di invio. Ok?

        Fra80

        Grazie mille!si risulta ancora allegato.e ho mandato anche alla posta inps della mia città…se loro stessi telefonicamente mi hanno detto che era quello il documento che serviva,sono fiducioso…chissà tra quanto si saprà se andrà in porto

        meros

        dove lo trovo il tasto produci documentazione? io ho già chiesto riesame allegando tutta la documentazione

      CR7Ronaldo

      Ciao Fra 80 ti hanno già risposto ho visto. . E visto che non ho nulla da aggiungere ti saluto. A domani. Grazie comunque x la fiducia 😉👋

      CLA71

      CIAO, HO LO STESSO PROBLEMA ED HO FATTO DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA GESTIONE SEPARATA RETROATTIVA. MI POTRESTI DIRE ESATTAMENTE L’ALLEGATO CHE HAI INVIATO? LA RICEVUTA DI PROTOCOLLO DELLA DOMANDA O LO SCREENSHOT CHE SI TROVA ALL’INTERNO DEL CASSETTO PREVIDENZIALE GESTIONE SEPARATA?

      CLA71

      AVEVO LO STESSO PROBLEMA. HO INVIATO E MAI, E ALLEGATO CON RICEVUTA PROTOCOLLO ISCRIZIONE RETROATTIVA (09/2019). MI HANNO APPENA RISPOSTO VIA E MAIL “la domanda non viene accolta in quanto il soggetto doveva essere iscritto alla gestione separata come libero professionista alla data del 23/02/2020, la signora risulta come inizio attività 08/01/2020 ma la data domanda è 18/05/2020 in ritardo, quindi non possibile accogliere, distinti saluti”

CR7Ronaldo

Finalmente una stupenda notizia del Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo direttamente dalla sua voce oghiaccio intervistata da Radio Rai andate a sentire dalla sua voce (Sul suo profilo Facebook Nunzia Catalfo cosa dice x tutti i lavoratori stagionali non riconosciuti come tali xke lavoratori a tempo determinato.. Vi do una dritta se non volete sentire tutta l’intervista andate al minuto 9 e sentite cosa dice. . “HO PRESO UN IMPEGNO CON QUESTI LAVORATORI E VEDRÒ DI MANTENERE L’IMPEGNO RISOLVENDO IL PROBLEMA AL PIÙ PRESTO.” Dopo che ieri ci hanno censurato alla vita in diretta oggi finalmente il ministro ci ha ascoltato e risposto.

    Andrex81

    sentito…quindi cosa bisogna fare? fanno/faranno loro?con domande respinte e in istruttoria in prima istanza con reiezione le riverificheranno?

      CR7Ronaldo

      Ciao Andrex81 dobbiamo avere pazienza fino a metà settimana prox xke poi non possono portarci a fine mese che poi non esistono più i presupposti x il riesame eppoi entro fine mese si potrà fare l’altra donanda del decreto di emergenza quindi aspettiamo martedì mercoledì prox maddimo dopodiché sarà meglio agire con l’altra domanda se ancora i 600€ non saranno erogati. Il ministro come hai potuto sentite si è presa lei l’impegno x risolvere questo problema vedremo se saranno solo parole.

CR7Ronaldo

Buonasera a tutti! Mi dicono che entro metà settimana prox ci diranno x via definitiva se i nostri ricorsi verranno accolti o meno x non farci perdere altro tempo visto che le domande nel bonus emergenza (Dove si stavolta rientriamo tutti) si possono presentare entro fine mese. . Si lo so benissimo cosa state pensando.. La stessa cosa che penso io. Che tanto tutto questo tergiversare e dovuto appunto x farci desistere x poi presentare l’altra donanda. . Infatti comando me se riesco a prendere i 600€ di Aprile tanto di guadagnato xke e nostro diritto averli. . Con oggi ho fatto tutti gli iter burocratici che potevo.. Ho passato questi giorni a chiamare mandare mail raccomandate inoltrare ruchiami incontri con enti inps patronati e chi più ne ha più ne metta.. Se calcolo tutto alla fine tra carte bollate chiamate benzina x andare di qua e di là ecc.ecc.era meglio che rinunciavo da subito. . Va be.. che si può fare ora dobbiamo solo aspettare. .Siamo a venerdì 23 insomma x mercoledì 27 se non avere e non abbiamo riscontri. . Dobbiamo x forza rassegnarci e fare la domanda (già aperta la pagina sul sito inps se avete il pin) x fare la domanda del decreto emergenza (lo rientrano tutte le categorie stagionali e contratti tempo determinato) sono sempre 600€ a Maggio e 1000€ a Giugno meglio di niente.. giuro che ho fatto un voto.. Se non ci pagano i 600€ di Aprile. . Spero che Conte Catalfo inps Di Maio e chi più ne ha più ne mette dovranno sentirsi così male. .che ci vorranno 600€ a testa di medicine x curarli 😂👋 a più tardi gente ovviamente se ho notizie ve le riporto. Buona serata a tutti. Tony 😉

    Andrex81

    Cr7 ciao, nel Decreto Rilancio è quindi sicuro che ci rientriamo tutti: stagionali stagionali e non riconosciuti stagionali perché a contratto determinato?Poi non credo tu ti riferisca al reddito di emergenza, ci vogliono credenziali più specifiche ma al bonus covid per il mese di aprile e maggio, giusto. Sulla home dell’inps c’è l’attivazione del reddito di emergenza e anche la solita “pagina” del bonus covid, ma ancora riferita al Decreto Cura Italia. C’è anche quello nuovo, dove?

      framptone

      Andrex81 anche io mi sembra di avere capito leggendo Ronaldo che la nuova domanda del rilancio e comparsa sul sito,ma ho trovato ancora la vecchia,giro anche io la stessa domanda …..dove?

Gian

Ciao cr7.. stai riportando tante info utili e ti ringrazio.. io ho il contratto stagionale 1fs ok sia cn uniemens che per la spunta si nella casella stagionale.. ho il problema che ho fatto un extra di 1 giorno a dicembre in un altro albergo.. ovviamente contratto diverso..1pd come codice e nn stagionale ma è pur sempre 1 giorno.. che devo fare mi sembra davvero assurdo.. l inps per mail non mi ha specificato che fosse questo il problema ma a me resta il dubbio.. resta comunque un ingiustizia x 7 ore di lavoro tra l altro. Comunque faro ricorso ma ho tanti dubbi.

    Manu

    Bonus rifiutato perchè non iscritto alla gestione separata DELL’INPS. COSA FACCIAMO io e i miei figli moriamo di fame?

CR7Ronaldo

Buongiorno…per i riesami dei bonus 600 euro stagionali dovete portarmi l’ultima busta paga e l’Unilav ( senza inviarmi foto o email). Vi chiedo di collaborare gentilmente e di recuperare i documenti e chianate i vostri datori di lavoro x le modifiche Uniemens.Cercherò di lavorare, eccezionalmente, anche domani che è sabato ma devo concludere con questa questione per dedicarmi a tutto il resto. Diffondete la notizia tra voi. Grazie e buona giornata. Questo è quanto appare sul prifilo Facebook del mio patronato meno male che almeno loro come me si stanno sbattendo..

    framptone

    E chi e bloccato all’estero o ha perso le buste paga? Spero tanto che il sito Inps aggiorni rapidamente la sezione domande per il nuovo decreto rilancio o che perlomeno attivi autonomamente un riesame d’ufficio per gli stagionali esclusi,dopo 45 anni di lavoro ricordo sempre 40 anni fa le lotte in piazza a Jesolo che ho fatto,le manifestazioni e le botte prese dalla polizia per i nostri diritti di stagionali,ma vedo che poco e cambiato,adesso ce lo rimettono in quel posto con stile,e da notare che nel mio lavoro mi faccio rispettare professionalmente,grazie di tutto,vi seguo sempre,prima di tutto questo dei social non me ne importava granche’ade

CR7Ronaldo

Ciao a tutti ragazzi! Sono appena tornato dal patronato allora.. Ho consegnato le ultime 2 buste paga dell’anno scorso nel mio caso agosto settembre ho dato copia del mio contratto stagionale a tempo determinato con relativa spinta (si) questo è importante alla fase 4 del contratto i miei documenti e copia del datore di lavoro (il quale tramite commercialista) ha provveduto sul modulo di contratto loro Uniemens ad assicurarmi come Stagionale! Ora la stessa (ho i vocali se volete) mi ha detto che Inps sta già provvedendo ad inserire sul suo profilo (come dicono su Twitter) e successivamente con Sara la procedura ufacciale il modo più semplificato possibile x fare i relativi ricorsi ma esigono queste 3 cose. Questo è quanto mi dicono e questo è quanto vi riporto. 1) copie ultime 2 buste paga periodo 2019 contratto di lavoro con (Flag) paragrafo4 stagionale (Sì) e modifica contratto di lavoro dei vostri datori di lavoro sul loro contratto/modulo che ne so che è sto Uniemens Dove sia fatta la modifila in lavoratore stagionake poi x quanto riguarda me ci pensa lei stessa ad inviare alla mia sede Inps di zona il tutto. Dicono che ci sarà una comunicazione a tutto questo. Spero bene x tutti e spero di esservi stato di aiuto. P.s se ho altre notizie vi riferito in merito Ciao a tutti. 👋

    Andrex81

    Ciao Cr7, sempre grazissime per tutte le info che ogni giorno ci porti.Sul profilo twitter INPS non ho trovato nulla…In sostanza quindi chi ha contratto a tempo determinato di per sè, non può essere riesaminato con nuove disposizioni dall’alto? Sono necessarie tutte le documentazioni di cui parli per il ricorso? In questo modo si è certi che verrà accolta? Per un mese abbiamo sperato che da “in attesa di esito” ci fosse la risposta “accolta”, non vorrei illudermi di nuovo, sono un po’ scoraggiato. Il mio patronato con cui sono in contatto, sinceramente non sa o non si capacita perché è stata respinta la domanda. La domanda l’avevo fatta personalmente, come tutti gli altri che han lavorato con me che hanno avuto la stessa risposta. Bisognerebbe agire nel modo che dici per la certezza che la domanda sia accolta? Non ho capito dove si trova il flag di stagionale comunque, anche se sono scettico che ci sia… Il decreto Rilancio, nel comma 8 si riferisce anche a tutti quelli che hanno contratto a tempo determinato generico? Scusa lo so che son tantissime domande, basterebbe una risposta sintetica per togliermi magari grandi dubbi… Ti ringrazio, se hai voglia e un saluto e un in bocca al lupo a tutti!

      CR7Ronaldo

      Ciao Andrex81 cerco di darti una risposta più sintetica possibile. Qui di certo al mondo c’è solo la morte 😂 ma a parte questa battutaccia io x fortuna al mio patronato ho un parente che mi tiene aggiornato un po su tutto e quello che mi riporta vi dico. Ora a parte che qui siamo un po tutti illusi ma d’altronde credi che nemmeno abbiamo molte scelte. A me ha detto che le sedi inps si stanno adeguando x ricevere i ricorsi con una pagina ufficiale che presto sarà presente sui loro profili ma che intanto possiamo andare noi stessi al patronato di zona (fino a quando non lo potrete fare voi) x velocizzare i riesami potete dare tutti i documenti di cui sopra è saranno loro ad inviare la documentazione. A me ha chiesto queste cose: 1) copia del mio contratto con spunta Flag alla sezione 4 (Sragionale Sì) 2) ultima busta paga 3) di contattare i nostri datori di lavoro x modificare il contratto dell’anno 2019 x fargli pagare la causale secondo me.. Si chiama Uniemens mi ha detto e così facendo abbiamo tutti i presupposti x vederci accettare il riesame. Lo so non sono stato molto concreto e coinciso ma come si fa con poche righe a farsi capire? Spero x te che tu possa risolvere quanto prima la questione. Ciao 👋

        Andrex81

        No sei carinissimo, va benissimo. Mi informo anch’io al patronato per percorrere questa strada. Ci son delle tempistiche/scadenze per questa pratica? Non mi riferivo assolutamente a te o a tutti qua per la sintesi. Mi riferivo in generale se poteva esserci una soluzione sintetica, che potrebbe partire dall’alto e che io non ho trovato. Anche perché sarebbe anche giusto che se ci fosse una soluzione ci fosse per tutti, senza che ognuno debba muoversi autonomamente. Lo so è un’illusione. Vediamo, grazie ancora sei gentilissimo.Mi informo e semmai aggiorno qua anche per tutti.Ciaoo

    Marta60

    Ciao Cr 7 mi trovo anche io nella situazione di stagionale non stagionale con la domanda rifiutata :La Sua domanda non può essere accolta poiché Lei non risulta essere un lavoratore stagionale nei settori produttivi del turismo e degli stabilimenti termali.Malgrado lavorando sulla spiaggia con la qualifica tuttofare.Essendo non tanto pratica di computer linguaggio burocratico technico non riesco a capire la modalita di fare il riesame ??Invio una email a ..inps rimini ? gli scrivo cosa? cosa e codice uniemens ?e dove trovo il pulsante PRODUCI DOCUMENTAZIONE ? Grazie mille!!

C74

Su Facebook Andrea Cioffi risponde ai lavoratori stagionali dicendo che il problema sono i codici di registrazione errati contratti anche per quelli con tutti i requisiti giusti. Dice che L inps stà provvedendo è farà sapere come fare sperem

C74

Buongiorno CR7 io sono ok per la s sull unilav ma per gli altri confermi che il consulente può fare la variazione?

    CR7Ronaldo

    Ciao C74 si si a me l’ha modificato subito sul suo Uniemens che poi è quello che loro depositano agli archivi Inps x i contributi. Informati dal tuo datore di lavoro anche xke poi se ci pensi tutto sto casino l’hanno creato loro facendoci in contratto determinato (champions ha valore 24 mesi) invece di farci un contratto stagionale Ke e annulla capisci loro fanno così x risparmiare e noi ce la siamo presa in quel posto x colpa loro. Comunque a me l’ha modificato subito. Si chiama Uniemens Ciao

Ivan

Ragazzi ma e possibile che dato che a marzo risultavo lavoratore anche in un altra azienda a tempo determinato quindi non co co co,e quindi avvevo due contratti attivi sia cococo che a tempo determinato, non posso accedere al bonus? Nonostante non abbia nemmeno lavorato nell altra azienda,dato che non andavo piu bensi ho continuato nella mia aziena come co co co(anche x aprile e maggio,e se in questo caso potrei avere il bonus almeno ad aprile dato che laltro contratto scadeva a meta marzo

CR7Ronaldo

Buongiorno a tutti! Udite udite mi ha contattato il Patronato si richiesta della sede Inps mia do zona. . Ebbene ora vado a portarle (ultima busta paga e contratto ufficiale Unilav con la spunta Flag stagionale Sì) xke mi ha confermato che bastano questi 2 documenti x aver diritto ai 600€ respinti. Mi ha detto di portarle in tutto entro oggi bhoooooo non so perché poi mi sono informato e ho notato che su internet inps ha confermato che sulla pagina loro ufficiale di Twitter c’è già la notizia x i ricorsi che tra poco metteranno la pagina dedicata Va be io la notizia ve lho data e finalmente si intravede di nuovo una luce in fondo al tunnel. Vado a portare i documenti al patronato poi al limite mi informo e vi dirò a più tardi. . P.s fatemi sapere se trovate traccia di questa notizia su internet Ciao 👋

    Jessicaje86

    Ciao Ronaldo, scusa se ti disturbo mi chia JESSICA e come tutti voi mi sono trovata la domanda bonus respinta, avevo un contratto stagionale dal 1/3 con scadenza il 10/9 ma il 15/3 sono Stata licenziata , lavoro nella stessa azienda da 9 anni e ho sempre avuto questo contratto stagionale ( settore artigiani gelateria)ho provato a chiamare i patronati e mi hanno detto di chiamare l’INPS , ho chiamato l’INPS e mi hanno detto che devo fare tramite patronati .( assurdo).. ho inviato varie email ma ormai non mi rispondono più, io non ho una pec quindi sono con le mani bloccate, cosa devo fare a questo punto?io sono della provincia Forlì Cesena … grazie se puoi aiutarmi minimamente.

      Giangi

      Jessicaje86 hai provato a chiamare la sede provinciale di Forli Cesena? Anche io ho il bonus rifiutato e ho chiamato loro diverse volte…almeno loro sono gentili e rispondono sempre…se poi possono anche risolvere questo non lo so ma almeno rispondono!!! 0543 710300

      CR7Ronaldo

      Ciao jessicaje86 accidenti 😂😂 nikname più difficile non lo potevi trovare 😂 va be a parte la battuta allora se hai tutte queste credenziali fai una cosa? Chiama il tuo datore di lavoro chiedi la tua posizione Uniemens dev’essere lavoratrice stagionale e non a tempo determinato poi guarda il tuo contratto se c’è la spunta alla fase 4 stagionale Sì poi fatto questo ti dirò come è dove inviare il tutto e tramite chi..ma se ti vuoi portare avanti chiama il tuo patronato di zona sembra che i riesami li facciano loro se nega questa cosa ti mando i vocali del mio e la circolare del mio così poi gliela fai vedere. Spero di averti dato alcune informazioni utili. P.s prox sembra che Inps metta una pagina preposta a fare i nostri riesami speriamo quanto prima. Ciao 👋 piacere Tony comunque

STE

Speriamo almeno che l’incresciosa situazione degli stagionali venga risolta, almeno voi siete parecchi, a quanto pare, forse riuscirete a far sentire la vostra voce.
Dubito invece che, visto che siamo molti meno, la situazione di noi “invisibili” amministratori di società iscritti alla sola gestione separata assimilati ai cococo ma che per l’inps non siamo cococo verrà mai alla luce, perchè la legge è formulata male, ( che però a quanto pare va bene se amministratori di società commercio o artigianato o professionisti !), e la situazione di tanti amministratori che sono anche soci di micro e piccole imprese e nella società ci lavorano anche e l’emergenza COVID e la chiusura imposta dal governo ha pesantemente danneggiato è INVISIBILE agli occhi di chi ci governa, nonostante i proclami che nessuno resterà indietro. Noi non siamo cococo per lo stato, ma l’aliquota aggiuntiva dis-coll la paghiamo pure noi, così come i contributi e questo è l’aiuto che ci danno. Vergogna.

    Paco

    Ste è perché vogliono la doppia contribuzione… gestione separata e gestione speciale…come se le persone trovassero i soldi sotto i sassi…se avevamo i contributi pagati in due casse non c’era problema…se va così tolgo anche l’iscrizione alla gestione separata…e si attaccano a sto….

      STE

      Eh ma per quelli che per loro sono i veri cococo non c’è la doppia contribuzione e l’indennità la hanno presa. Se non siamo cococo cosa siamo? Il probleema non è neppure essere amministratori perchè agli amministratori delle società commercio e artigiane lo hanno dato.
      La legge è proprio scritta male, ma la cosa più verognosa è che per l’art.28 è stata data interpretazione estensiva per ampliare la platea, mentre non nostro caso NO.
      Vergognoso e discriminatorio oltrechè a mio avviso illegittimo, io mi domando perchè il ministero non prende una posizione ufficiale in merito, spiegandoci perchè veramente siamo esclusi perchè dire che lo siamo perchè non c’è il contratto ci cococo o la lettera di intenti è una presa in giro, vergognosi!

        Paco

        Ste il problema sorge dal fatto che noi amministratori ci riteniamo co.co.co e siamo iscritti solo alla gestione separata, l’INPS ritiene che siamo in malafede, perché secondo l’INPS noi prestiamo anche altre mansioni lavorative all’interno dell’azienda, da lì l’obbligo all’iscrizione commercianti o a artigiani nella gestione speciale (art.28) con contribuzione minima di 3900 euro l’anno… quindi l’amministratore ha la doppia contribuzione..(una ruberia anche a detta del mio commercialista).
        A malincuore io mi fermo qui, senza fare ricorso, per non smuovere troppe acque, per non correre il rischio che per vedermi riconosciuti 1200 € , me ne vengano chiesti 20.000 più interessi e multa… visto che hanno la facoltà di poter richiedere la gestione speciale andando a ritroso di 5 anni per la gestione speciale.
        Figurati se ho voglia di dare una valanga di soldi a questi vergognosi

        STE

        Non c’è l’obbligo della doppia iscrizione se la società è di tipo industriale, non fa parte nè del commercio nè dell’artigianato.

        France

        Stessa situazione, amministratore unico di srls (società tipo industriale), iscritto solo alla gestione separata!! I contributi li prendono .. il bonus RESPINTO. Vergogna

      marco1970

      Il mio commercialista ha detto che questa cosa non esiste. Siamo amministratori, inquadrati fiscalmente e previdenzialmente come cococo. Punto. Quei soldi ci spettano, almeno le prime due indennità di aprile e maggio (per la terza, occorre dimostrare il 33% in meno di fatturato).

        STE

        Certo, è così, fiscalmente e previdenzialmente siamo cococo, lo dicono anche il tuir e le circolari inos e le diciture sull’estratto conto previdenziale.
        Però domanda respinta e richiesta di allegate contratto di collaborazione o lettera di incarico che in quanto amministratori non possiamo avere…. come muoversi?

        STE

        Il commercialista non èun avvocato, e dubito conosca le recenti sentenze della cassazione a sezioni unite che hanno detto che CIVILMENTE l’amministratore ( nello specifico unico di SPA ) non è è riconducibile al cococo ma a un rapporto societario. Ciò ai fino civili della pignorabilità del compenso oltre il quinto. E mi sta anche bene ma visto che le norme dal punto di vista previdenziale e fiscale NON sono cambiate a livello fiscale e previdenziale siamo sempre assimilati ai cococo e l’indennità spetta. Ma vai a farglielo capire. Non spendo 5000 euro di avvocato per prenderne 1200 forse.

C74

Paco hai ragione ma quello che vogliono è proprio sfinirci. Anch io stasera come te e tanti di noi
Tieni duro penso che tutti abbiamo avuto momenti difficili nella vita eppure sono passati.

    framptone

    Grazie veramente di cuore credevo che il sito Inps funzionasse male qui in brasile internet costa caro e funziona pessimo,alla prossima bross

    Paco

    C74 oggi faccio ricorso…ma penso sia tempo perso…tu continua così… abbiamo bisogno di persone, che all’occorrenza, vadano fino in fondo

C74

Framptone ciao mi dispiace tanto per la tua situazione chi più chi meno viaggiamo nella stessa barca spero che riesci presto a tornare. Nel sito “consultazione cip trovi più o meno le stesse cose che ci sono nella consultazione posizione annuale. Ho visto anch io che da qualche giorno non funziona.

C74

Andrea81 domani mi informo per me presso il mio inps io scrivo mail all urp di competenza ufficio relazioni mi rispondono tutti i giorni e ti faccio sapere. Se cerchi su internet dovresti trovarlo anche tu
Magari ti mette in contatto con chi può darti informazioni sulla tua pratica e possiamo confrontarci vediamo quale cavillo hanno utilizzato per bocciare tutte

    Andrex81

    Si certo le informazioni tecniche le trovo ma a volte mi sembra più capibile qua, per capire che strade percorrere per stagionali che hanno contratto a tempo determinato e non son riconosciuti come stagionali. Sinceramente non capisco la distinzione, fatico a comprenderla. Uno stagionale avrà il contratto che gli termina a fine stagione, uno a tempo determinato se ha il contratto che gli viene prorogato continuativamente …boh non capisco. Ho l’impressione che l’inps territoriale non potrà che ribadire ciò che è stato giudicato, quindi da capire se al nostro problema viene trovata una soluzione a livello nazionale o meno oppure muoversi per altre strade con dei costi che non so se valgano la pena. Intanto ti ringrazio di nuovo e in bocca al lupo a tutti!

C74

Salvatore57 nel mio da stasera c è anche nel fascicolo previdenziale con istruttoria prima istanza data inizio data fine e reiezione. Rivolgersi all inps territoriale per ulteriori informazioni data 20/05.Fino ieri non c era

    framptone

    Mi dispiace c74 ma nei mio fascicolo previdenziale non c’è niente,nessuna domanda inoltrata nessuna istruttoria nessuna data nessuna reiezione a nessuna domanda,ma la mia domanda bonus e stata protocollata il 7 aprile e rifiutata il 15 maggio come non stagionale,e ancora se apro consultazione posizione annuale,da una settimana non si apre la pagina e dice archivio occupato riprova tra qualche minuto,ho 60 anni e sono uno chef di albergo,sono in brasile per ampliare le mie conoscenze professionali e imparare ancora qualcosa,sono bloccato volo cancellato senza supporto del consolato italiano che mi dice di arrangiarmi,ho visto che riguardo il sito Inps ne sai molto più di me,dammi qualche dritta che ormai ho una depressione imminente,vi ringrazio veramente tutti e in particolare CR7 Ronaldo e tu

      BMD

      secondo voi a quale è la territoriale su sito inps mi da quella comunale ma dipendente inps mi dice che è quella provinciale cosa faccio la spedisco a entrambe?
      nella mia non c’è data rifiuto presentata 1/4 protocollata 10/4 respinta senza data

C74

Leggevo sul gruppo Facebook MLS Movimento stagionali che vogliono organizzare riconsegna tessere elettorali con un flash mob forse così la stampa darà risalto alla situazione.. Informiamoci

Milad

ma scusate ma chi è stagionale (nella pratica) a tempo determinato ma ha scritto NO STAGIONALE sull’UNILAV lo prende in tasca??

C74

Accedi al sito cerca fascicolo previdenziale del cittadino clicca prestazioni poi richieste presentate. La schermata dà tutte le richieste se c è la vedi

    Andrex81

    Grazie. fino all’ultima volta che avevo controllato non si vedeva nulla … e ora si vede.Il rigetto è datato 15/5 sulla pagina della domanda. Sulla richiesta nel fascicolo a parte l’esito in alto in cui compare anche il rivolgersi all’inps competente e i nr da chiamare, in fondo c’è istruttoria in prima istanza aperta il 20/05 e chiusa il 20/05 reiezione. Quindi è già un’istruttoria fatta dopo l’esito del 15/05 d’ufficio? in 2a istanza viene fatta se fai ricorso?

C74

Oggi il sito non funzionava adesso è tornata attiva e la mia domanda risulta RESPINTA anche nel fascicolo previdenziale. Quando l impiegata INPS territoriale mi ha detto che sono stagionale.. Non finisce qui

      salvatore.57

      non sul fascicolo ma:domande per prestazioni a sostegno del reddito> indennità covid 19>
      invio domanda>esiti.

        Andrex81

        no da stasera si vede anche nel fascicolo previdenziale come ho scritto più su. Prima volta che la trovo la richiesta…

CR7Ronaldo

Buonasera a tutti! Come sapete insieme a tutti voi sto combattendo questa battaglia burocratica senza fine è mai dico MAI mi sono arreso fino adesso.
A volte mi vedo spaesato e lasciato solo da questo paese da questo sistema da questo governo e capisco che solo alzandomi le maniche posso contare solo su me stesso. .Ma meglio rimboccarsi le maniche che incrociarle e aspettare che il mondo mi cada addosso. . Sto contattando tutto gli enti locali e nazionali Sto inviando mail Pec raccomandate Sto scrivendo all’Inps patronati ministri presidenti associazioni sindacati e avvocati. . Non so proprio più che fare lotto combatto chiamo viaggio spendo tutto il tempo e il poco denaro che mi rimane x inviare carte bollate a destra e manca.. Ogni tanto mi soffermo a pensare ma chi me lo fa fare. .scusatemi..ma credo che stasera davvero ci si sente più soli che mai.. Ci hanno censurato domande sotto al naso. . UNA VERGOGNA SENZA FINE..ma non finisce qua GIURO!!

    Paco

    CR7 sei ammirevole…in un Italia dove tutti vengono lasciati soli…con i loro problemi…chi ancora combatte è un dono prezioso…anche per gli altri…dove questa banda di politici che cercano di salvare le loro poltrone… sanno benissimo che le urla del singolo… s’infrangono nel loro menefreghismo… tanto con certi stipendi possono fare quello che vogliono

C74

Fatevi sentire su tutti i canali social che possono dare visibilità e spargete la voce “LAVORATORIUNITINOINONCIFERMIAMO”

    Paco

    C74 la delusione è tanta… questa sera mi sento così stanca…come quando sei ammalato…ed in effetti è così…i nostri politici…i vari dirigenti fanno ammalare più del virus…ti tolgono le forze…ti sfiniscono…ti tolgono la dignità

Andrex81

CR7 aldilà di come andrà a finire per il bonus marzo per gli stagionali non riconosciuti e anche per tutti gli altri, sui bonus di aprile e maggio si fa riferimento al comma 8 lett.a ai lavoratori che non rientrano negli stagionali….(anche se lo siamo). Si può rifarci a quel comma anche coi contratti a tempo determinato? Come si fa a sapere? Ciao Grande e ciao a tutti!!!

Vale

Come si fa a scrivere alla ministra del lavoro anche per portarla a conoscenza di altre domande respinte per diverse problematiche ma che hanno i requisiti ?

      Paco

      Elena anch’io…la categoria co.co.co è stata trascurata ed accantonata al pari della categoria stagionali

C74

Numero WhatsApp pomeriggio 5
3429966619. Trovato su internet sò che a molti non piace ma se può servire a dare voce.. Io scrivo vediamo se mi risponde qualcuno se volete segnalate l accaduto anche voi spero che sia un num. Attivo💪

Roby

Io per il momento ho risposto al tweet della Ministra che dice che in 48 ore sono stati erogati 1 milione e 400 mila euro per l’indennità 600 euro, dicendole di fare riesaminare all’INPS tutte le domande respinte ingiustamente nonostante il possesso dei requisiti…continuerò a scrivere finché non otterrò una minima risposta. Secondo me dovremmo farlo tutti, più siamo ad agitare le acque e meglio è

C74

CR7 Stai sereno tanto non ci fermiamo.. È ovvio che è scomodo dare voce a noi.. A costo di unirci con tanti altri cercando un avvocato di spessore nazionale condividendo le spese.. Che io e tanti altri non potremmo permetterci da soli.Oltre ad essere soldi indispensabili vista l incertezza del futuro prossimo STANNO CALPESTANDO LA DIGNITÀ UMANA NON SOLO COME LAVORATORI MA COME UOMINI DONNE MADRI PADRI e se non facciamo qualcosa creando un Precedente come faccio a continuare a dire a mia figlia che i giovani devono lottare per far valere i loro diritti. Continuate a muovere acque in qualunque modo potete.. STAGIONALI E NON.. È UGUALE SIAMO TUTTI PERSONE CHE LAVORANO NON VI FERMATE

CR7Ronaldo

Siamo stati censurati xke forse le nostre domande erano troppo scomode x rispondere in diretta! ! Avevamo minimo 4/5 domande da porre al ministro ma il conduttore non ha voluto farle in diretta. Ci ha assicurato però che le faceva avete al Ministro. Purtroppo come sempre questa e l’italia.. Sarebbe stato un atto dovuto da parte del ministro risponderci ma evidentemente la stessa ho non ha voluto in diretta oppure ancora non conosce le procedure da adottare e alla fine.. purtroppo ci toccherà fare davvero un esposto alla procura giudiziaria x far valere i nostri diritti. . Mi dispiace ma n9n e colpa nostra se non ci ha ascoltato per meglio se non sono state fatte in diretta le nostre domande. . Ma una cosa però possiamo fare tutti insieme. Andiamo uniti e compatti sulla sua pagina Facebook e facciamo sentire la nostra voce e il nostro disappunto. . Solo così forse ci ascolteranno. 😢😤😤

      CR7Ronaldo

      Ciao Cristiano7 io se vuoi ti racconto una barzelletta xke fosse x me ti potrei e vorrei raccontare tutto il bene possibile. Ma siccome sono una persona onesta e sto combattendo cone te come tanti questa battaglia buricratica non mi piace dire e scrivere cose non vere solo x accontentare chi legge no x quello ci pensano già i politici. Che ti devo dire? Siamo stati convocati oggi da Rai 1 x porre domande che sono rimaste tali solo xke scomode alla Ministro quindi me ne fai una colpa? Io avrei voluto dirti è dirvi tante notizie positive che magari ci sono o ci saranno ma purtroppo ora non è il momento. Qualcuno o qualcosa ci impedisce di dire la nostra. . Quello che ti è vi posso assicurare e che fino a quando il governo non ci dirà che x i 600€ di Aprile non c’è più nulla da fare xke le donande non saranno riviste ebbene fino a quel giorno ci faremo sentire con voci sempre più ampliate. Non ho mai detto a nessuno ragazzi tranquilli che ci pagano ci penso io oppure io sono io faccio.. Io sono solo uno come te e come tanti che c’è ci mettiamo pure tra noi a fare la guerra dei poveri be facciamo solo ciò che vogliono loro. Ora ci danno pure fretta con il nuovo decreto. Dicono che c’è tempo fino a fine mese x fare la domanda è secondo te xke? X farci desistere a richiedere qugelli di Maggio.. Io la penso così. Ciao e buona serata 👋

    STE

    Ho visto la registrazione … e ho subito capito l’antifona quando alla fine ha parlato dello smart working invece che di situazioni ben più SERIE ma di sicuro SCOMODE come quella delle domande di indennità respinte in maniera vergognosa per gli stagionali e per gli amministratori assimilati ai cococo che non lo sarebbero.
    Classico sberleffo all’italiana, siamo invisibili, alla faccia del nessuno resterà indietro.
    Vergognoso.

s

Decreto Rilancio: bonus 600 euro per tutti i lavoratori stagionali
Per ogni ulteriore garanzia e approfondimento si attende la circolare dell’INPS

Scritto da (Redazione), mercoledì 20 maggio 2020 17:04:14

Ultimo aggiornamento mercoledì 20 maggio 2020 20:53:16
Buone notizie per i lavoratori stagionali della Costiera Amalfitana. Il “Decreto Rilancio” firmato ieri sera dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, ha esteso il bonus da 600 euro per le categorie di lavoratori delle località turistiche italiane che finora non hanno ricevuto nessun sussidio.

Il nuovo decreto riconosce un’indennità, per i mesi di aprile e maggio, pari a 600 euro per ciascun mese, “ai lavoratori dipendenti e autonomi che in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 hanno cessato, ridotto, o sospeso la loro attività o il loro rapporto di lavoro”.

Nello specifico:

lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 31 gennaio 2020 e che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno trenta giornate nel periodo medesimo;

lavoratori intermittenti, che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno trenta giornate nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 31 gennaio 2020;

i lavoratori autonomi, privi di partita IVA, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, che nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 23 febbraio 2020 siano stati titolari di contratti autonomi occasionali riconducibili alle disposizioni di cui all’articolo 2222 del c.c. e che non abbiano un contratto in essere alla data del 23 febbraio 2020. Gli stessi, per tali contratti, devono essere già iscritti alla data del 23 febbraio 2020 alla Gestione separata, con accredito nello stesso arco temporale di almeno un contributo mensile;

gli incaricati alle vendite a domicilio, con reddito annuo 2019 derivante dalle medesime attività superiore a 5.000 euro e titolari di partita IVA attiva e iscritti alla Gestione Separata, alla data del 23 febbraio 2020 e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie.

Per i lavoratori iscritti al Fondo lavoratori dello spettacolo, in possesso di determinati requisiti, è erogata una indennità di 600 euro per ciascuno dei mesi di aprile e maggio 2020, purché non siano titolari di rapporto di lavoro dipendente o di pensione, alla data di entrata in vigore del decreto in esame.

Naturalmente per ogni ulteriore garanzia e approfondimento si attende la circolare dell’INPS.
Incompatibilità

In tutti i casi sopra citati, i lavoratori per avere diritto al bonus non possono essere titolari di un contratto di lavoro dipendente diverso da quello intermittente e non devono essere titolari di pensione.
Domanda

La domanda per la richiesta del Bonus deve essere presenta all’INPS, tuttavia il decreto non precisa tempi e modalità, dunque questi ultimi dovranno essere indicati dall’Istituto Nazionale di Previdenza. Molto probabilmente si userà l’iter già utilizzato in precedenza per il bonus di 600 euro.

CR7Ronaldo

Tra poco saremo in onda su Rai 1 alla vita in diretta ore 17.00 x porre al ministro del Lavoro Sig.ra. Nunzia Catalfo alcune domande sulla questione (lavoratori stagionali non riconosciuti come tali dal sistema informatico come da lei detto sul suo profilo Facebook) invito chi può a vedere la trasmissione alle 17.00! Cercheremo nel nostro piccolo di farci dire qualcosa in più sul riesame delle domande è se davvero lei ha emanato una circolare x rivedere le nostre domande Rrespinte. Vi aspetto a dopo 👋

    Roby

    Roby 21/05/2020 alle 16:21

    Grazie per il tuo impegno, alle 17 guarderò la Vita in diretta e spero di ricevere buone notizie e di poter ricevere le somme a me spettanti, così come spettanti a tutti coloro a cui la domanda è stata respinta appartenenti a qualsiasi categoria senza discriminazione alcuna, e soprattutto di ricevere le somme relative a tutti i mesi di riferimento dell’emergenza COVID, ossia marzo, aprile e maggio perché anche noi abbiamo il diritto di sopravvivere come coloro che hanno già ricevuto la prestazione è che giustamente continuano a ricevere. Mi farebbe piacere che venisse sottolineato questo aspetto
    Grazie
    Roby

    Roby

    Non è stato detto nulla sulla nostra situazione, il conduttore non ha dato la possibilità al Ministro di continuare…. mah! spero che ci prendano in considerazione, ma ne dubito…

      ZORRO

      lA VERGOGNA DI UNA MINISTRA CHE PROMETTE AL VENTO DI RISOLVERE LA SITUAZIONE DEGLI STAGIONALI DEL TURISMO CON BONUS RESPINTO, MA FA SCENA MUTA.

    Dana79

    È vergognoso…la Catalfo non ha parlato minimamente delle domande respinte…assurdo…è un problema serio che è in atto in questi giorni per tanti lavoratori rimasti senza lavoro e lei che fa???? Incredibilmente non tocca l’argomento…Non importa niente a questa gentaglia dei nostri problemi…stanno tirando troppo la corda…cosa vogliono il paese in rivolta?
    Bene lo avranno…siamo troppo stanchi…

C74

Ciao a tutti Io ho tutto in regola eppure è stata respinta 1pt stagionale dal modello unilav codice ateco stabilimenti balneari.. Temo che il loro sistema informatico sia messo male… Non solo per chi non rientrava ed è più che giusto che rientrino ma anche per le domande erroneamente respinte

Niu

Quello che non capisco è: dopo aver cliccato su PRODUCI DOCUMENTAZIONE, ed aver allegato dei pdf … cosa bisogna fare?? Non esiste un pulsante “invia”, o “aggiorna”, o qualcosa di simile. I pdf rimangono lì, la pratica rimane con dicitura RESPINTA e io sono assolutamente certo che nessuno guarderà mai quei file.
Questo sito è una barzelletta!

CR7Ronaldo

Oggi alle 17.00 interverremo alla Vita in diretta con il ministro del Lavoro Sig.ra. Nunzia Catalfo vi aspetto. .

    Cristiano7

    Cr7ronaldo quello che dice CATALFO e sottosegretario che saremo sistemati anche noi con il nuovo cura Italia.Voglio fregarci i 600 euro di marzo..loro devono accertarci quella domanda vecchia e darci 600 marzo 600 aprile 1000 maggio!!e basta

CR7Ronaldo

Ci sono novità che verso le 18.00 vi dirò. . A dopo dai che forse qualcosa di muove.. p.s mi riferisco sempre alla categoria alla quale io faccio parte e solo x quello che conosco (Lavoratori a tempo determinato stagionali) mi dispiace se x le altre categorie non ho notizie ma è solo xke qui pure x chiedere informazioni ti chiedono soldi appuntamenti ecc.ecc..I miei legali stanno cercando di risolvere il problema stagionali solo x questo non rispondo ad altre categorie anche xke poi sono disinformato sule vostre questioni però giuro che chiederò se anche x altre categorie sono previste le rivalutazioni delle domande. Vi scrivo poi stasera xke mi dicono che ci sono novità. .vedremo.a dopo 👋

    Andrex81

    CR/ posso chiederti su questo se sai anche di questo??Intanto ti ringrazio tantissimo per il tuo impegno… vi leggo dall’inizio da quando è iniziato questo conto alla rovescia, con tutte le domande “in attesa di esito” per poi avere nella giornata del 15/05 la domanda respinta “perchè non risulto nella categoria dei lavoratori stagionali ecc ecc.” Nel 2019 da maggio a ottobre ho fatto il bagnino per cui risulto con contratto a tempo determinato e non ci sono indicazioni “stagionali” nel contratto. Nelle varie circolari tra ministero e Inps, considerando, invece i codici ateco, il codice della società sportiva dilettantistica non rientrava tra i codici definiti, anche se i sindacati in un appello che ho trovato del 2 aprile chiedevano l’allargamento ad altri codici tra cui il nostro. Vi chiedo, ci sono dei margini per questo tipo di problema per il bonus di marzo? 2o il decreto “Rilancio” introduce un nuovo comma l’ottavo che fa riferimento ai lavoratori dipendenti che non rientrano tra gli stagionali turismo e terminali. E’ un’ opzione valida? Sapete se c’è possibilità di muoversi in qualche direzione (riesame ecc).Cosa si può fare?Grazieeee

      CR7Ronaldo

      Caro Andrex81 ora ho poco tempo xke mi sto collegando in diretta su Rai 1 x parlare col ministro del Lavoro però una cosa intanto puoi fare.. Fammi sapere sul tuo contratto di lavoro al paragrafo 4 se esiste il Flag stagionale Sì eciò allora sei idoneo ad essere riconosciuto come tale sennò devi farti modificare il contratto ed inviarlo alla tua sede Inps di competenza. A dopo spero nel mio piccolo di esserti stato d’aiuto. Ciao.

        Andrex81

        Certo sei molto d’aiuto e sei carinissimo. Sinceramente non ho capito dove si troverebbe il flag “stagionale”, il contratto è a tempo determinato con indicazione luogo di lavoro StabBalneari, settore Turistico Prog., però il paragrafo 4 non saprei dove trovarlo. Ancora grazie, vedo se riesco a seguire la trasmissione ora

    Roby

    Grazie per il tuo impegno, alle 17 guarderò la Vita in diretta e spero di ricevere buone notizie e di poter ricevere le somme a me spettanti, così come spettanti a tutti coloro a cui la domanda è stata respinta appartenenti a qualsiasi categoria senza discriminazione alcuna, e soprattutto di ricevere le somme relative a tutti i mesi di riferimento dell’emergenza COVID, ossia marzo, aprile e maggio perché anche noi abbiamo il diritto di sopravvivere come coloro che hanno già ricevuto la prestazione è che giustamente continuano a ricevere. Mi farebbe piacere che venisse sottolineato questo aspetto
    Grazie
    Roby

FFBB

Oggi ho fatto un bonifico di 1.000 euro a tutti i miei collaboratori, perchè sono la mia famiglia e non li lascio soli. Io adesso ho il tempo e, grazie ad anni di duro lavoro, i soldi per fare causa giudiziaria. E la farò. Porterò l’inps in tribunale, non tanto per me, ma per i miei collaboratori e per tutti quelli che nonostante abbiano una busta paga (alcuni ormai dal 2009) dove è chiaramente riportato il tipo di contratto di Lavoro coordinato e continuativo, non vedono riconosciuto un loro diritto. Ho già avvisato i miei avvocati che riuniranno tutta la documentazione necessaria. E credo anche che a questo punto l’inps non prenderà più un solo centesimo nè da me nè da nessuno che lavorerà in futuro con me. Ho fatto un piccolo calcolino dal 2009 ad oggi e la mia azienda, con i miei collaboratori ha versato alle casse dell’inps/stato la discreta cifra di 3.897.455 euro, tra contributi, tasse e altro. Dal 9 marzo la mia azienda è chiusa e ho già deciso che non la riaprirò.Non in Italia. Continuerò a lavorare e far lavorare? Credo proprio di si, anche in italia con gli italiani, ma con altre modalità. E questa è la dimostrazione che l’inps/stato per non pagare circa 5.400 euro di bonus una tantum a 9 persone, perderà circa 354.3142 euro all’anno. Da troppo volere otterranno uno zero da oggi in poi. E questa io la chiamo AUTODIFESA

    Dana79

    Esattamente…complimenti ffbb per la sua onestà e il modo di agire …fortunati i suoi collaboratori che sicuramente le saranno immensamente grati e non mancheranno nel ricompensarla …
    Questi sono i veri imprenditori

    Steve74k

    Condivido pienamente con te il tuo pensiero e complimenti per la decisione che hai preso. Sono d’accordo con te perchè anche io sono imprenditore e ho dovuto aiutare i miei collaboratori per quel che sono riuscito.
    Ho un’agenzia che fattura meno di te ma i prossimi nostri investimenti saranno mirati a portare all’estero la società.
    E’ impossibile rimanere in questo paese. Ormai non si sopravvive più e sono le aziende a farne sopratutto le spese e di conseguenza tutto il loro l’indotto.

David

alla fine della fiera ……La situazione e’ la seguente…..almeno per quanto concerne i lavoratori stagionali inseriti nel turismo ,non riconosciuti tali con contratto a tempo determinato 1FD…..avendo visto respinta la domanda non possono far altro che rivolgersi a loro spese ad un legale poichè l’eventuale ricorso può avvenire solo con ” azione giudiziaria da notificare alla Sede Inps territorialmente competente”…..Non rimane altro che sperare in quel prospettato intervento del ministro del lavoro Catalfo e della sottosegretaria Todde …..Altrimenti migliaia degli stagionali di cui sopra rimarranno inevitabilmente fuori da ogni sostegno…..Ognuno cerchi di operare continuando a sensibilizzare anche a livello locale gli apparati istituzionali possibili..nella prospettiva di creare i presupposti per una protesta sempre più compatta ed incisiva….Un saluto a tutti

CR7Ronaldo

Buongiorno a tutti! Siamo quindi arrivati al 21 Maggio e noi poveri stagionali a tempo determinato non abbiamo ancora visto 1 solo centesimo. Oggi è anche il giorno che pagheranno altri 600€ a che già prima aveva la domanda ACCOLTA 😢 pero non tutto è perduto. . Domattina mi dicono sono previste delle novità anche x noi in base ad una delibera emanata in queste ore dal ministro Sottosegretario Todde in ottemperanza con il ministro Catalfo. Il mio patronato sentito in merito mi ha girato un vocale la quale mi dice di stare tranquillo (parola grossa) che presto avremo tutti le risposte tanto attese. Mi ha dato come percentuale un 95% che le pagano tutte le domande dei lavoratori stagionali che risultano avere un contratto a tempo determinato. Io x adesso più di questo non so se non che anche questa mattina ho salutato il ministro del Lavoro con un FACCIA IN FRETTA MINISTRO CHE QUI LA GENTE HA PERSO LA SPERANZA È LA PAZIENZA 😡 VEDREMO. .

    va

    Ho avuto conferma da una chat che chi aveva avuto bonus 600 euro marzo oggi ha avuto bonus 600 aprile e noi qui ad aspettare?

    Yvelise

    Salve oggi sentito che chi ha la dicitura scritta di fare causa giudiziaria non potrà fare il ricorso ma come è possibile

    FFBB

    CR7Ronaldo: alle ore 11:39 ho pubblicato un messaggio. Lo faccia pervenire al ministro Catalfo e ai nostri politici. Grazie

      CR7Ronaldo

      Ciao FFBB ok ho letto fatto lo screen e inoltrato alla Ministro del Lavoro sulla sua Mail personale. Io sto cercando di sollecitare il più possibile le istituzioni se non scrivo nulla non è che non mi importa o cosa è che così come voi ultimamente sto cercando il miglior mezzo possibile x capire come meglio muovermi. Mi hanno assicurato che le nostre domande Respinte saranno rivalutare d’ufficio ed io voglio crederci anche xke non abbiamo e non ho altro a cui sperare. Ho fatto anch’io come già di tutto inviato mail Pec raccomandate a questo è quello go avuto ultimamente riunioni con Resp. Inps di zona all’interno del mio Patronato ho dei messaggi vocali (che se volete vi mando) ditemi voi come oggi pomeriggio mi rivedrò in sede di assistenza al lavoro con membri di settore turismo. Intanto ho fatto fare la modifica al contratto di lavoro che da tempo determinato ora mi risulta stagionale ho riunito il tutto e presentato con mia documentazione alle varie sedi presenti con relativo timbro di ricezione. Credo che più di questo sua impossibile. Però non mollo se sarà il caso andrò io personalmente a Roma con un centinaio di stagionali a manifestare insomma ci hanno dato 34/48 ore di tempo x inserire all’interno del decreto appena firmato da Conte e Mattarella una specifica che inserisca anche noi esclusi dal decreto cura italia ed io voglio attendere tale periodo dopodiché credo di aver fatto tutti i passaggi possibili immaginabili. Il ministro del Lavoro Catalfo sulla sua pagina Facebook ha detto di starci vicino e farà di tutto x tutelareci che ha emesso ella stessa una circolare inviata alle sedi Inps competenti di cui copia ai patronati alla quale io ho firmato 3 copie proprio l’altro ieri insomma non sto certo con le mano in mano e se faccio tutto questo sarà si vero che lo faccio x prima cosa x me ma credo che poi a cascata ne beneficeranno tutti. Vi chiedo solo pazienza anche se è già finita da tempo. Ogni tanto visualizzate le vostre domande e semmai informatemi se appare a qualcuno la scritta da Respinta ad in attesa di esito e magari Accolta xke loro mi confermano che quando staranno modificando e rivalutando le donande queste daranno modifucate d’ufficio. Spero di essere stato il più chiaro possibile x quanto riguarda i lavoratori stagionali xke x quella fetta mi sto muovendo purtroppo non conoscendo gli altri settori non dico nulla xke nulla conosco e nulla so mi dispiace. Seguiranno semmai c’è ne fossero ulteriori aggiornamenti. Un saluto a tutti 👋 Tony

    Lultimodegliultimi

    Sono amministratore di una srl. Io e i miei due soci abbiamo messo tutto nella nostra azienda… e per tutto intendo anche garanzie personali in periodi che avremmo dovuto licenziare tutti i dipendenti ma abbiamo voluto tenerli e spingere sull’acceleratore della nostra attività. Il 2020 era iniziato in crescita grandi vendite e poi il covid. Ho un mutuo 2 figli un finaziamento dell’auto una moglie disoccupata. Non posso accedere alla sospensione del mutuo non sono nè un dipendente nè un autonomo, adesso vogliono negarmi i 600 euro con tutto che sono iscritto con domanda e protocollo alla gestione separata dal 2008 verso regolarmente le mie quote.

    Manca non un passo… ma un passettino prima che la mia disperazione diventi altro!

      FFBB

      Non mollare. Non mollare mai, soprattutto se il motivo è dovuto ad uno stato parassita. Pensa alla rivincita di un domani dove si può fare a meno dello stato

        FFBB

        E la parola Stato quando mi riferisco allo stato Italiano e volutamente in minuscolo

      frafro

      Ti capisco. Io e mio marito entrambi in attesa di bonus 600 euro, attività che non possiamo riaprire forse fino a settembre (i nidi sono ancora chiusi per decreto), 5 figli di cui uno disabile…stato buffone. Iscritta alla gestione separata dal 1999 ma a loro non risulta, peccato che vedo nell’estratto conto tutto dichiarato!!!

    Andrex81

    CR/ posso chiederti su questo se sai anche di questo??Intanto ti ringrazio tantissimo per il tuo impegno… vi leggo dall’inizio da quando è iniziato questo conto alla rovescia, con tutte le domande “in attesa di esito” per poi avere nella giornata del 15/05 la domanda respinta “perchè non risulto nella categoria dei lavoratori stagionali ecc ecc.” Nel 2019 da maggio a ottobre ho fatto il bagnino per cui risulto con contratto a tempo determinato e non ci sono indicazioni “stagionali” nel contratto. Nelle varie circolari tra ministero e Inps, considerando, invece i codici ateco, il codice della società sportiva dilettantistica non rientrava tra i codici definiti, anche se i sindacati in un appello che ho trovato del 2 aprile chiedevano l’allargamento ad altri codici tra cui il nostro. Vi chiedo, ci sono dei margini per questo tipo di problema per il bonus di marzo? 2o il decreto “Rilancio” introduce un nuovo comma l’ottavo che fa riferimento ai lavoratori dipendenti che non rientrano tra gli stagionali turismo e terminali. E’ un’ opzione valida? Sapete se c’è possibilità di muoversi in qualche direzione (riesame ecc).Cosa si può fare?Grazieeee

VERA_IKONA

Buongiorno a tutti coloro che sono toccati dal mio medesimo destino.
Per quanto rigaurda il discorso di fare disaminare di nuovo la pratica richiesta Bonus Indennità 600 euro, vi esorto a non perdere troppo tempo.
Il numero di tutti coloro che sono in gestione separata , è che difficilmente hanno un contratto di collaborazione continuativa….(ma se l’hanno allora è facile che si possano giocare la carta di un riesame attento).
Diversamente ,non basterà dimostrare mediante EC contrinutivo di essere iscritti e di avere di conseguenza una collaborazione da tempo solo con una detta società, perchè ovviamente vi verrà tirata fuori la nuova interpretazione della legge,che se risultate amministratori o avete cariche decisionali e di poteri della società per la quale collaborate vi dovete attaccare al PERO, perchè seppur in banca non avete un spiccio, l’essere amministratore di una società magari pure in crisi , significa essre al pari dei nipoti di Gianni Agnelli.
Detto questo, il rigetto del RICORSO, (e non perdete tempo con il riesame-veramente perdita di tempo, di cui acconteteranno taluni per far silenziare un pò-), è che ci si dovrebbe rivolgere e quindi fare il ricorso all’AUTORITA’ GIUDIZIARIA.
Bene, altro non ti dicono, non ti dicono come e non ti danno dettagli….preferiscono pensare di ammortizzare tutti questi colpi di rabbia,sgomento, stupore e dissuillusione di una parte di POPOLO, non pensando che il loro lavoro esiste perchè esistiamo tutti NOI.
E se solo comprendessero questo e se solo comprendessimo che l’Italia non la stiamo salvando, con gli striscioni buonisti di ANDRA’ TUTTO BENE, ma si solleverà solo nel momento in cui ognuno di noi la pianterà di pensare al piccolo proprio orto-spesso per altro arido- ed inzierà a capire cosa significhi essere parte intergrate di un qualcosa.
QUINDI: CERCHIAMO A QUESTO PUNTO COME FARE QUESTE DENUNCIA ALL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA….E SENTO DI DIRE CHE OCCORRE FARLA DI GRUPPO….senza il clamore delle sciocche sardine, siamo PERSONE SIGNORE E SIGNORI, abbiamo diritti ma non dimentichiamo i doveri.

    STE

    Discorso amaro e penso purtroppo vero. Però trattasi di una interpretazione restrittiva dell’art.27 basato su una sentenza della cassazione inerente un amministratore unico di spa a fini civilistici (pignoramento di compenso oltre il quinto) che essa stessa mette molti paletti da verificare IN CONCRETO. Situazione da valutare attentamente per piccole imprese dove l’amministratore sia anche socio e svolga anche attività proprie dell’oggetto di impresa oltre che quelle di mera rappresentanza e amministrazione.
    Interpretazione che va in contrasto con la normativa vigente del TUIR art.50, e con, per dire la circolare inps 12 del 3 di febbraio 2020 punto 1.1, per dirne solo alcune da cui si evince che senza ombra di dubbio ai fini previdenziali gli amministratori sono assimilati ai cococo.
    Ma ho la vaga idea che queste ragioni possano essere fatte valere con efficacia solo in giudizio e non con il riesame della domanda. Ripeto: vergogna.

PoisonIvy

Ciao a tutti, dopo un mese di attesa la mia domanda e’ stata respinta. Ho un contratto cococo occasionale con data fina il 06/2020. Ovviamente non ho lavorato per colpa del covid. E’ stata respinta per occasionale e non continuativa? Perche dice che non sono inscritta, sara’ il mio datore di lavoro che deve inscrivere? poi ho cercato di allegare il contratto ma non ci sta un bottone invia, solo abbandona. Qualcuno mi sa dire se e’ accolto senza inviando o devo premere abbandona. Scusa le domande ma sono Inglese e faccio l’insegnante d’Inglese ad una scuola privata da Dicembre.Grazie a chi mi puo’ aiutare

Susy

Non è possibile che dal 1/4/20 ho inviato domanda bonus che nonostante non ci siano problemi risulta sempre in attesa di esito,ieri sera respinta stamattina di nuovo in attesa e stasera respinta.Ho inviato l’allegato e poi mandato pec e mail di reclamo e sollecito.Mi sembra di essere in un circo..Ora che le hanno respinte di nuovo ,saranno respinte definitivamente?

    PoisonIvy

    Scusa la domanda, ma hai allegato senza premere nulla giusto? compare visualizza e basta? O dovevi premere abbandona? non ci sta un bottone invia e sono preoccupata che non ricevano il contratto allegato. Intanto resulta sempre respinta la domanda. Grazie in anticipo.

Frankie

Sono un lavoratore stagionale a tempo determinato e appartengo al codice “ATECO” 772102 che recita: noleggio imbarcazioni senza conducente che è ciò di cui mi occupo. Sono fra i respinti xchè non risulto appartenere a quella categoria. Come tutti sono in difficoltà poiché quest’anno sarà difficile lavorare. Sono contento a non essere l’unico e di avere la possibilità che le pratiche vengano prese in riesame, l’unione fa la forza!

Bibbi

Ciao a tutti! CR7, ma verranno riesaminare tutte le pratiche o solo per gli stagionali? Io ho un contratto di Co.co.co e sono iscritta alla gestione separata dal 2017,ma secondo il caro INPS, non risulto iscritta alla gest.separata e tanto meno ho un contratto di collaborazione. Assurdo! Basterebbe aprire il mio cassetto previdenziale INPS!! Ma questi sono imbecilli o a prescindere risponde un robot la stessa cosa per tutti??

        STE

        Tutti gli amministratori di società sono iscritti alla gestione separata per legge, e sono assimilati ai cococo da anni, ma come tutti gli amministratori non c’è un vero contratto cococo o lettera di incarico, ma un atto di nomina, in genere un verbale di assemblea…quindi per una cattiva formulazione dell’art.27 e una interpretazione restrittiva visto che l’esclusione non è espressa esplicitamente, data da giurisprudenza della corte di cassazione ( ma a fini civilistici e non previdenziali) vogliono escluderli dall’indennità. Il discorso è più complesso che verificare il cassetto previdenziale, che ovviamente vedono anche loro.

    Flossy

    Stesso problema con stesse caratteristiche, ho allegato la documentazione richiesta ma non mi rilascia nessuna ricevuta, a te ha rilasciato una qualche ricevuta?

Paco

Ieri respinta…
stamattina in attesa di esito…
stasera respinta…
Cha cha cha della segretaria…🎵🎶
hanno finito di farci ballare di qua’
e di là… ??!!!
😈😈😈

C74

CR7 scrivi un po’ di quà un po’ di là, chi è di quà non sò se legge anche di là riuniamo i tutti da una parte così si condividono informazioni con più persone. Grazie per l impegno

    CR7Ronaldo

    Tranquillo C74 infatti è proprio x questo che se hai notato metto le stesse informazioni su entrambi i forum. 😉👋

Jl

Buonasera, leggo che purtroppo non sono il solo.
Domanda fatta il 1/04 alle 09 di mattina, in attesa di esito fino a ieri.
Ieri pomeriggio respinta per non essere iscritto alla gestione separata, stamattina di nuovo in attesa di esito, ora ancora respinta.
Sono iscritto alla gestione separata dal 2010.
È una barzelletta veramente, ma con si può chiedere al popolo la fiducia quando si comportano così?
Io lavoro in palestra con p.iva, siamo chiusi dal 23/02 ed essendo di Milano la riapertura non ha una data certa.
Senza stipendio da febbraio, qua è veramente assurdo.
Figli di puttana

Andrex81

Buonasera a tutti/e, vi leggo dall’inizio da quando è iniziato questo conto alla rovescia, con tutte le domande “in attesa di esito” per poi avere nella giornata del 15/05 la domanda respinta “perchè non risulto nella categoria dei lavoratori stagionali ecc ecc.” Nel 2019 da maggio a ottobre ho fatto il bagnino per cui risulto con contratto a tempo determinato e non ci sono indicazioni “stagionali” nel contratto. Nelle varie circolari tra ministero e Inps, considerando, invece i codici ateco, il codice della società sportiva dilettantistica non rientrava tra i codici definiti, anche se i sindacati in un appello che ho trovato del 2 aprile chiedevano l’allargamento ad altri codici tra cui il nostro. Vi chiedo, ci sono dei margini per questo tipo di problema per il bonus di marzo? 2o il decreto “Rilancio” introduce un nuovo comma l’ottavo che fa riferimento ai lavoratori dipendenti che non rientrano tra gli stagionali turismo e terminali. E’ un’ opzione valida? Sapete se c’è possibilità di muoversi in qualche direzione (riesame ecc).Cosa si può fare? Vi ringrazio e in bocca al lupo a tutti e tutte!

Falco

Domanda ieri respinta poi in attesa di esito ora respinta. Secondo loro non sono iscritto alla gestione separata. Mentre lo sono dal 2008 Pazzesco

STE

Dopo che la mia domanda è ritornata in attesa di esito stamane, adesso è tornata in stato di respinta, ma è apparso un form di produzione di documentazione, solo che solo una voce specifica è selezionabile per allegare ossia
“Copia del contratto di rapporto di collaborazione coordinata e continuativa o della lettera di incarico” atto che non posso avere in quanto socio e amministratore di srl, ho un verbale di nomina.
Va da sè che in un form così congegnato non ho la possibilità di esprimere appieno il mio diritto a difendermi e a replicare, quindi penso che proseguirò replicando via pec all’ufficio territoriale competente allegando l’allegabile e facendo le mie osservazioni nel merito.
Ma ho la vaga idea che la discrezionalità dei singoli uffici sia limitata in merito e che abbiano ricevuto indicazioni precise dai piani alti per interpretare quindi in modo RESTRITTIVO l’articolo 27 e respingere le domande di chi è nella nostra situazione indipendentemente dalle motivazioni prodotte, e che per difendersi ulteriormente serva un ricorso in sede amministrativa, difficilmente configurabile per le somme in ballo. Situazione abbastanza vergognosa dove quindi risutano esserci contribuenti di seria a e di serie b che pagano pure il supplemento per dis-coll.
Mah.

Roby

Ho provato a inviare una email all’Inps sede di riferimento della mia zona seguendo i vostri suggerimenti per richiedere il riesame della mia domanda allegando la certificazione Unilav che dimostra che ho i requisiti per accedere al bonus COVID 19 all’indirizzo riesamebonus600.agenzia……@inps.it, ma me la respinge perché mi dice indirizzo non valido. Nella schermata della mia domanda non compare alcun pulsante “produci documenti” per cui non posso richiedere il riesame neanche attraverso questo mezzo, Mi potreste suggerire cosa fare? Io in ogni caso per sicurezza ho inviato una PEC all’indirizzo ufficiale della sede di riferimento con tutta la documentazione e attendo una risposta.

    SURYA

    ciao ho provato anche io e mi dice indirizzo inesitente,io sono un artigiano e hanno respinto la domand in quannto dicono che non sono iscritta all’ago invece non e’ cosi sto anche nel cassetto previdenziale assurdi inviate pec a tutti e fatto ricoeso amministrativo ma nulla a me non compare la possibilita’ di allegare documentazione attestante che hanno sbagliato, SPERO CHE DIAMO LA POSSIBILITA’ A TUTTI DI DIMOSTRARECHE HANNO ILLEGITTIMAMENTE SBAGLIATO NON SOLO A DETERMINATE CATEGORIE

Dana79

Ciao a tutti,la mia domanda è stata respinta perché risulta un rapporto di lavoro…difatti avevo un contratto a chiamata dal 15 febbraio al 30 di marzo…in questo periodo ho lavorato solo 3 giorni di cui solo 1 a marzo…ora mi chiedevo se anche la mia domanda verrà riesaminata…io nelle PEC che ho mandato ho spiegato la mia situazione…speriamo bene …Non mi sembra giusto perdere il bonus solo per 1 giorno di lavoro…poi l’albergo è stato chiuso…tutta questa situazione è assurda

manu

MI HANNO RIFIUTATO LA DOMANDA PERCHE NON ISCRITTO ALLA GESTIONE SEPARATA DELL’INPS. NON MI SONO ISCRITTO PERCHE NON AVENDO ANCORA FATTURATO PIU DI 5.000 EURO NON SONO OBBLIGATO A FARLO,VISTO LE LEGGI VIGENTI E LE CHIARIFICAZIONI DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE.
HO FATTO OGGI LA MAIL ALL’INPS PER IL RIESAME DELLA DOMANDA, SPERO BENE.

CR7Ronaldo

In aggiunta a ciò che ho detto nel messaggio precedente! La circolare del Ministro del Lavoro dice che le stesse domande saranno esaminate nuovamente d’ufficio a prescindere dai ricorsi fatti però certo chi ha inviato mail raccomandate ecc.ecc male non ha fatto a me il Patronato mi ha appena confermato che nonostante abbia fatto i dovuti ricorsi via Pec alle sedi inps competenti oggi ha ricevuto la circolare del ministro del Lavoro Catalfo la quale conferma appunto che tuttè le donande (SETTORI STAGIONALI) saranno riesaminate d’ufficio ovviamente se avrò altre notizie in merito vi metterò a conoscenza. .😉👋

    Base78

    Buon pomeriggio, e grazie per il tuo prodigarti!il problema è che fino a quando non vengono pubblicate notizie ufficiali su qualsiasi sito istituzionale, rimaniamo con un pugno di mosche. Soprattutto quando i vari canali istituzionali ti danno in quattro contatti, quattro informazioni diverse…Nel caso di mio marito è presente codice ateco compreso nell’allegato al decreto e la famosa S alla voce “Stagionale” nella comunicazione di assunzione all’inps fatta dal datore di lavoro..Per non parlare del contratto vero e proprio di lavoro che inserisce stagionale dopo “a tempo determinato”..Eppure ancora esito “RESPINTO” e nessuna possibilità di inserire documenti nella pratica o richiesta di riesame..

CR7Ronaldo

FINALMENTE UNA BUONA NOTIZIA! premetto che ho scritto e parlato personalmente con ministro del Lavoro Sig.ra. Nunzia Catalfo la quale poi mi ha dato la sua mail personale. Ho scritto varie cose alla stessa di cui vi do notizie. Allora x quanto riguarda i lavoratori stagionali mi ha ASSICURATO CHE: tutti quelli che risultano stagionali SÌ sul contratto di lavoro a tempo determinato saranno pagati entro 24/48 ore massimo che ella stessa ha inviato la circolare alla sede centrale Inps e a breve ve ne farà avere copia sul suo profilo di stare tranquilli xke anche chi si è visto la sua domanda in esito Respinta presto sarà rivalutata e pagata!! Per le altre categorie non ho notizie 8n merito xke nemmeno conosco le problematiche. Tony!

    Alelani

    Mi chiedo perché solo gli stagionali???? I contratti a tempo determinato, quelli a chiamata ,i occorro, i cococo cosa sono non sono lavoratori che hanno perso comunque il lavoro ocn il lockdown??????

    Erolav

    Scusa CR7 dato che hai la imail della Catalfo le puoi far presente che la maggior parte di noi ha contratti a tempo determinato nel settore turismo? Anche noi nn troveremo lavoro quest’ anno…perché nn possiamo avere un aiuto? Mi sembra un’ ingiustizia..l’ hanno avuto notai avvocati dentisti che poi andranno a recuperare tutto pur nn avendone tutto questo bisogno immediato…l’ hanno avuto lavoratori in nero e noi con un regolare contratto perché nn siamo inquadrati nella S rimaniamo a guardare quelli che hanno avuto una perdita del 33%!!!per noi è il 100%… E se nn abbiamo le trenta giornate versate nn possiamo chiedere nemmeno l’ ultima istanza…grazie di tutto comunque.

Vale

Aiuto qualcuno mi puo aiutare? La mia domanda e stata respinta perche risulto iscritta all epap io non sono piu iscritta dal,1997mentre sono iscritta all inps come commerciante dal2002 ho tutta la documentazione che attesta che non sono piu iscritta e che ho inviato ma nessuno mi ha risposto cosa devo fare come faccio a fornire questa documentazione non ho capito niente sul riesame aiuto

Michel

Domanda presentata il 01/04 ancora dopo ben CINQUANTA giorni in attesa di esito. E se dovesse venire accolta, chissà quando, ci vorranno forse altri 50 giorni per il pagamento. Se ritardo il pagamento del bollo auto o di un contributo, o di una tassa o bolletta, scattano subito more e interessi, mentre in questo caso sembra che sia tutto normale. Penso che passerò al lavoro “informale”

faro

buongiorno,
grazie per le delucidazioni. esiste un elenco della documentazione da allegare? cioè ci sono dei documenti specifici che comprovino il codice ATECO? dovendo chiedere al commercialista vorrei avere le idee chiare a riguardo…

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.