A un anno dal finale de Il Trono di Spade resta la delusione: l’arrivo di Winds of Winter cambierà le cose?

Non si parla più di petizioni e riscritture, ma c'è ancora tanto disappunto per gli eventi di quel controverso finale; l'arrivo di Winds of Winder potrebbe però cambiare le cose

3
CONDIVISIONI

Può bastare un anno per dimenticare i torti subiti? No, per molti fan de Il Trono di Spade. E se sono ormai in pochi a credere di poter pretendere una riscrittura dell’ultima stagione con una delirante petizione, i social restano testimoni di tutto ciò che agli appassionati continua a non andar giù.

Alla minoranza che celebra l’incoronazione di Sansa – o cede all’ironia sull’inutilità di Bran – si affianca un gruppo ben più nutrito di utenti ancora indignati per la brutta piega presa dall’ultima stagione della serie. Benioff e Weiss, in particolare, restano le bambole voodoo su cui si scarica la rabbia per il destino infausto toccato ai personaggi più amati.

Dalla morte di Daenerys all’allontanamento di Jon, sono ancora molte le ferite scoperte dei fan radunati su Twitter per ricordare il primo anniversario dal finale de Il Trono di Spade. E come dimenticare la pioggia di commenti che per mesi, dopo la messa in onda dell’episodio conclusivo, ha invaso la rete mostrando come tutti sembrassero delusi, infastiditi o del tutto oltraggiati dalla piega presa dagli eventi.

Un tradimento nei confronti dei personaggi, prima ancora che del pubblico, hanno detto in molti. E persino il regista Neil Marshall ha dato voce al proprio disappunto, ammettendo però di trovare molto complicato contestare quei due [Benioff e Weiss]. E al di là delle considerazioni tecniche è arrivato a dichiarare di essere abbastanza d’accordo con la maggior parte delle critiche mosse al finale de Il Trono di Spade. È stato troppo affrettato. Tutti i personaggi hanno fatto la fine che era prevista per loro, ma ci sono arrivati un po’ troppo in fretta.

Come aspettarsi che i fan possano dimenticare la delusione per un finale così controverso se a trovarsi spiazzato è stato persino Geroge R.R. Martin? Può essere… traumatico, ha spiegato tempo fa nell’ammettere le divergenze avute con gli sceneggiatori. A volte la loro visione creativa e la tua non combaciano, così ti senti rifilare il discorso sulle differenze creative che sfocia in innumerevoli conflitti.

La stagione finale del Trono di Spade è stata… non del tutto fedele, ha detto. Altrimenti sarebbe dovuta durare altre cinque stagioni. Ti ritrovi a fare i conti con il peso di fattori del tutto estranei, come gli studio o la rete, e ciascuno di loro spinge per qualcosa che non ha nulla a che vedere con la storia, ma ti dice “Guarda, questo personaggio ha un indice di popolarità molto alto, troviamogli qualcos’altro da fare”.

Offerta
Trono di Spade Stagioni 1-8 (38 DVD)
  • Dinklage, Headey, Clarke, Harington, Coster-Waldau, Turner, Williams,...

Poco tempo dopo è stato lo stesso Martin a stemperare la tensione con Benioff e Weiss, nel frattempo sbarcati in Netflix e al lavoro su una serie con Sandra Oh. Lavoro su un mezzo molto diverso da quello di David e Dan, non dimenticatelo. Loro hanno avuto sei ore per la stagione conclusiva. Io credo che i miei ultimi due libri riempiranno 3000 pagine prima di concludersi… e se serviranno altre pagine, altri capitoli e altre scene, allora li aggiungerò.

E che ci vogliano ancora due, tre o cinque anni, è proprio George R.R. Martin a poter cambiare le sorti dei suoi personaggi, portando ciascuno di essi su una strada che possa soddisfare le aspettative dei fan de Il Trono di Spade. Ci sono personaggi che non sono mai neppure arrivati sullo schermo e altri che nella serie sono morti, mentre nei libri sono ancora vivi e vegeti…

Quindi, quantomeno, i lettori scopriranno cosa ne è stato di Jeyne Poole, Lady Stoneheart, Penny e il suo maiale, Skahaz Shavepate, Arianne Martell, Darkstar, Victarion Greyjoy, Ser Garlan the Gallant, Aegon VI e una miriade di altri personaggi, grandi e piccoli, che gli spettatori della serie non hanno mai avuto l’opportunità di conoscere, ha stuzzicato.

Nei volumi conclusivi della serie cambieranno anche le sorti dei personaggi più rilevanti? Non è dato saperlo. Nelle parole dello stesso Martin la serie HBO ha offerto una versione del finale che con tutta probabilità non è sovrapponibile ai piani dello scrittore, ma per esserne certi occorrerà aspettare la pubblicazione di Winds of Winter. La buona notizia è che Martin è al lavoro ogni giorno, e anzi esser costretto all’isolamento sta accelerando la sua routine di scrittura.

Pur non essendosi lasciato andare ad alcuna specifica anticipazione sugli eventi dei prossimi libri, gli irriducibili si ritrovano da anni per montare e smontare teorie che possano risolvere i buchi di trama e le incoerenze della serie. La loro speranza è intuire le eventuali mosse che George R.R. Martin potrebbe compiere per risollevare le sorti dei suoi eroi.

Si dice ad esempio che in Winds of Winter possa esserci una riscrittura della vita di Arya. La sua atroce, brillante vendetta nei confronti di Walder Frey, in particolare, potrebbe non compiersi per via del diverso destino di Catelyn Stark. Pur essendo morta nella terza stagione della serie, infatti, la donna sopravvive nei libri di Martin nei panni di Lady Stoneheart.

Offerta
Game of Thrones Gifts Merchandise Got Coperta Super Soft Bed Throw...
  • UN REGALO PER I FAN: La coperte in pile de Il Trono di Spade ha gli...
  • SUPER MORBIDA: La nostra coperta per il divano di Games of Thrones è...

Da questa resurrezione emerge un personaggio non più affettuoso e compassionevole, ma rabbioso e vendicativo nei confronti di chiunque abbia fatto un torto alla sua famiglia. Le teorie suggeriscono che Lady Stoneheart e Arya possano ritrovarsi a distanza di anni per vendicare la morte di Robb, uccidere Frey e altri traditori degli Stark.

C’è poi chi crede che Winds of Winter possa portare a un completo rovesciamento del destino di Jon. Il merito andrebbe a un personaggio del tutto marginale nella serie, Howland Reed, fedele amico e compagno di molte battaglie di Ned Stark. Nella sesta stagione della serie Bran inizia ad avere visioni dal passato, ed è così che scopre come Aegon, ossia Jon Snow, sia figlio di Rhaegar Targaryen e Lyanna Stark.

Offerta
Funko POP! TV: Game of Thrones - Sansa Stark
  • Un'iconica statuina Funko Pop! Vinyl della serie Game of Thrones
  • Sansa Stark e' alto 9cm ed inserita all'interno di una scatola...

Nelle pagine di Martin, Howland Reed è l’unico, oltre Ned, a conoscere la reale discendenza di Jon. Se nella serie il pesante passato del ragazzo è solo l’espediente per mezzo del quale si introduce la follia di Daenerys, in Winds of Winter potrebbe invece essere una clamorosa rivelazione, destinata a cambiare per sempre il futuro di Westeros. O perlomeno è ciò che molti sperano in virtù di quanto già letto.

Insomma, le possibilità sono infinite. Il primo anniversario dalla conclusione de Il Trono di Spade dimostra come la delusione di milioni di fan sia ancora viva e pungente, e ora più che mai aggrapparsi a George R.R. Martin è l’unica possibilità per sperare che gli eroi traditi della serie HBO possano finalmente trovare giustizia.

Offerta
Game of Thrones Boccale Birra, Pietra, Multicolore, 900ml
  • Boccale Birra Casa Stark, Trono di Spade.
  • Dettagli realizzati con cura e riprodotti fedelmente.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.