Nuovo modello autocertificazione del 18 maggio: spostamenti tra regioni

Dal 18 maggio, e fino al 3 giugno, il nuovo modello di autocertificazione per gli spostamenti tra regioni diverse

6
CONDIVISIONI

Da oggi 18 maggio entra in vigore il nuovo modello di autocertificazione per gli spostamenti fra regioni diverse (dalla data odierna, infatti, non sarà più necessario giustificare i propri spostamenti fra comuni diversi, come pure in tutto il territorio regionale). Come riportato da ‘ilmessaggero.it‘, fino al 3 giugno (salvo peggioramenti della situazione epidemiologica), in ogni caso, chi intende spostarsi da una regione all’altra dovrà munirsi del nuovo modello di autocertificazione valido da oggi 18 maggio, a patto che il transito sia sorretto da una valida ragione (esigenze lavorative comprovate, situazioni di necessità e motivi di salute).

Nel nuovo modulo di autocertificazione del 18 maggio (che potete scaricare in formato PDF da questa pagina) andranno anche dettagliate per esteso le ragioni dello spostamento da una regione all’altra. Se la curva epidemiologica dovesse restare sotto controllo e non si evidenzieranno nuovi focolai, a partire dal 3 giugno non ci sarà più bisogno dell’autocertificazione, e ci si potrà spostare, anche da una regione all’altra, senza giustificazioni.

L’epidemia sta regredendo progressivamente, ma il Coronavirus non è affatto sparito: ogni giorno, infatti, si registrano 800, 900 nuovi casi, ed è quindi doveroso cautelarsi con tutti i mezzi possibili. Anche durante gli spostamenti da una regione all’altra occorrerà la massima attenzione: indossare sempre la mascherina, mantenere la distanza di almeno un metro da qualsiasi altra persona, evitare di toccarsi naso e bocca e lavarsi spesso le mani (anche con prodotti igienizzanti che non necessitano di acqua laddove non sia possibile usufruire di una toilette). Ricordate di tutelare soprattutto le persone anziane, che continuano ad essere quelle potenzialmente più a rischio in caso di contagio da Covid-19 e successive complicazioni di carattere respiratorio (ma non solo). Speriamo di essere stati sufficientemente chiari, restando comunque a disposizione nel caso vogliate rivolgerci qualche domanda attraverso il box dei commenti in basso.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.