Dal 18 maggio il volantino Unieuro: iPhone 11, Huawei P30 Pro e P40 Lite in vetrina

25
CONDIVISIONI

Gli sconti batticuore fino al 50% del nuovo volantino Unieuro valido da oggi 18 maggio (fino al giorno 28) permette, per chi vuole, di pagare da settembre a tasso zero in 10 rate (con sconti del 30, 40 e 50% anche su tanti grandi elettrodomestici anche da incasso, con in più la consegna gratuita). Potrebbe interessarvi nell’ambito del volantino Unieuro partito oggi 18 maggio l’acquisto di iPhone 11, proposto al prezzo di 769 euro (modello da 64GB), una cifra che difficilmente reperirete altrove, anche presso gli e-commerce più gettonato. Ci sarebbe da prendere in considerazione anche iPhone XR a 669 euro (sempre nel taglio da 64GB, che è poi il modello base).

Se non è ad un melafonino che mirate, le alternative Android non mancano di certo col volantino Unieuro votato agli sconti batticuore fino al 50% (non dovreste nemmeno avere problemi di reperimento essendo l’iniziativa commerciale partita oggi 18 maggio, anche se vi consigliamo comunque di affrettarvi per non correre rischi). Tra queste non possiamo non citare il Huawei P30 Pro, dispositivo ancora molto ambito (per via dell’ottimo hardware di cui è dotato e dei servizi Google inclusi) e che potrete portarvi a casa al prezzo di 599 euro. Cercavate qualcosa di più a buon mercato? Il volantino Unieuro di oggi 18 maggio comprende anche il Huawei P40 Lite al prezzo di 269,90 euro (con in omaggio la Huawei Band 4 Pro dal valore commerciale di 79,90 euro).

Ad ancora meno potreste fare vostro il Huawei P40 Lite E a 199,90 euro (che è però il suo prezzo pieno, ci teniamo a precisarvelo). Come potete vedere, il nuovo volantino Unieuro votato agli sconti batticuore fino al 50%, partito peraltro oggi 18 maggio, include proprio ogni genere di prodotto di cui potreste aver bisogno in casa e fuori: per sfogliarlo interamente visitate questa pagina. Se volete rivolgerci qualche domanda utilizzate il box dei commenti in basso.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.