Patrick Dempsey e l’amicizia con Alessandro Borghi nata sul set di Diavoli: “Una persona fantastica”

Patrick Dempsey racconta l'amicizia con Alessandro Borghi nata sul set di Diavoli: "Una persona fantastica, affascinante e divertente"

9567
CONDIVISIONI

Si sono incontrati per la prima volta grazie a Diavoli e su quel set è nata un’amicizia: Patrick Dempsey e Alessandro Borghi, protagonisti della serie originale Sky Italia che si è appena conclusa, si ritroveranno sul set della seconda stagione, già in sviluppo da maggio per quanto riguarda la sceneggiatura.

Già al termine delle riprese della prima stagione i due attori avevano mostrato sui social l’affetto nato tra loro, scambiandosi reciproci complimenti. Un’amicizia che è proseguita nonostante la lontananza: Borghi ha dichiarato di aver sentito Dempsey in occasione della messa in onda di Diavoli, che ha debuttato in anteprima in Italia ad aprile e arriverà in oltre 40 paesi nel mondo.

Anche Patrick Dempsey ha confermato di aver avuto una grande intesa sul set di Diavoli con l’attore italiano, che per l’occasione ha recitato in inglese. L’ex McDreamy di Grey’s Anatomy, parlando a Sky a ridosso del finale di stagione della serie (qui la nostra recensione), ha avuto parole di grande stima per il collega italiano, di cui apprezza sia la professionalità che l’aspetto umano.

Alessandro è una persona fantastica, affascinante e divertente. Nella vita vera ha una forte presenza fisica, molto mascolina, che però è affiancata da una profonda sensibilità verso gli altri e verso se stesso. Sul set è stato molto professionale ed è un attore pieno di talento. Ci siamo trovati in sintonia immediatamente. Ho un grande rispetto per lui e abbiamo lavorato molto bene.

Patrick Dempsey ha instaurato un rapporto d’amicizia con Borghiin maniera molto naturale e con grande rispetto l’uno nei confronti dell’altro“, oltre ad apprezzarne il talento che gli ha permesso di affrontare un’intera serie tv in una lingua straniera.

In effetti per Borghi Diavoli potrebbe rappresentare il trampolino di lancio per una carriera internazionale, visto che appare ormai pronto a recitare anche in inglese e a sposare grandi produzioni destinate al pubblico globale. La seconda stagione di Diavoli è già in lavorazione, come ha confermato l’autore del romanzo da cui la serie e tratta, il finanziere e sceneggiatore Guido Maria Brera. I nuovi episodi saranno ambientati nella Milano del lockdown, ha anticipato lo scrittore, ma non si hanno ancora notizie relative all’inizio della produzione, a causa della situazione di stallo provocata dall’emergenza Coronavirus.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.