Logan Williams morto per overdose di Fentanyl? Svelate le cause della morte del piccolo The Flash

Perché Logan Williams è morto a soli 16 anni? La madre svela le cause della morte del piccolo The Flash

167
CONDIVISIONI

Logan Williams morto per overdose di Fentanyl, sembra questo il responso arrivato a devastare ancora di più la famiglia, gli amici e i fan di The Flash e When Calls the Heart. L’attore che ha prestato il volto al piccolo Barry Allen si è spento a soli 16 anni ma senza avere alcuna malattia pregressa visto che la sua famiglia si è detta subito “devastata e sconvolta” perché presa di sorpresa da questa morte prematura.

In molti hanno pensato subito ad una possibile complicazione da Coronavirus o, peggio, alle droghe, ed è proprio in queste ore che la madre Marlyse Williams ha alzato il velo sulle cause della morte di suo figlio. La donna ha riferito al New York Post che, secondo i test preliminari del tossicologico, suo figlio è morto per overdose di fentanyl e che l’attore stava già combattendo ormai da tre anni con la dipendenza: “La sua morte non sarà vana. Aiuterà molte persone lungo la strada”.

La donna ha raccontato anche di anni difficili di quando suo figlio Logan Williams, forse sopraffatto dal lavoro e dalla frenesia della popolarità,  iniziò a sperimentare droghe, a cominciare dalla marijuana anche se non sa bene quando sia passato dalle droghe leggere al forte antidolorifico oppioide. Negli ultimi anni ha cercato di aiutarlo mandandolo in alcuni centri di negli Stati Uniti e poi nella Columbia Britannica e ricorda bene anche l’ultima volta che lo ha visto, il 30 marzo, tre giorni prima della sua morte.

La famiglia ha cenato insieme e proprio quella sera Logan Williams ha promesso ancora che avrebbe preso in mano la sua vita: “Mi ha detto: ‘Mamma, mi pulirò, andrò meglio. E voglio che inizi la mia nuova vita. So solo che l’ultima cosa che ci siamo detti è stata ‘ti amo’“.

Queste ultime rivelazioni hanno lasciato tutti senza parole soprattutto per la giovane età dell’attore che sarebbe entrato nel tunnel delle droghe già alla giovane età di 13 anni, qualche mese dopo il suo inizio sul set di The Flash. Proprio alla notizia della sua morte, la star di The Flash, Grant Gustin, si era detto devastato e aveva confidato: “I miei pensieri e le mie preghiere saranno con lui e la sua famiglia durante quello che sono sicuro sia un momento inimmaginabilmente difficile per loro. Tenete Logan e la sua famiglia nei vostri pensieri e nelle vostre preghiere in quello che è un momento strano e difficile per tutti noi”.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.