Tiziano Ferro sui concerti negli stadi: “Speranze nulle ma non abbiamo notizie”

L'artista ringrazia i fan per la pazienza e spiega perché i concerti negli stadi non sono ancora stati annullati: mancano disposizioni

1
CONDIVISIONI

Ancora nessuna notizia a proposito dei concerti di Tiziano Ferro negli stadi in programma quest’anno.

Le possibilità che i concerti vengano effettivamente svolti sono pari a zero, come sottolinea lo stesso artista in un nuovo post sui social. Tuttavia i live non sono ancora stati annullati perché mancano direttive governative in merito.

Non è la prima volta che Tiziano Ferro lamenta l’assenza di informazioni sui sul destino dei suoi concerti. I fan da settimane chiedono notizie e ancora oggi, a metà maggio, quando all’inizio della tournée mancherebbero un paio di settimane, il Governo tarda ancora ad annunciare il posticipo degli eventi.

Quello di Tiziano Ferro non è l’unico caso: anche Ultimo, negli scorsi giorni, ha scritto un post sui social per denunciare la stessa cosa e per scusarsi con i fan che ogni giorno lo interrogano sul destino dei suoi concerti.

Non ci sono notizie ufficiali: bisogna aspettare.

I concerti estivi negli stadi saranno impossibili da svolgere, vista l’emergenza sanitaria in corso, che l’Italia non può ancora lasciarsi alle spalle. Probabilmente verranno tutti posticipati alla primavera/estate 2021 ma si attendono direttive governative, senza le quali non è possibile ufficializzare il posticipo né prevedere eventuali rimborsi.

Tiziano Ferro ha ringraziato per la pazienza, invitando ancora ad attendere: “Assurdo ma vero”.

Il messaggio di Tiziano Ferro sui concerti negli stadi:

“Per le migliaia di persone che mi chiedono dei concerti negli stadi.
Stiamo aspettando nuove disposizioni governative e SENZA DIRETTIVE NON POSSIAMO MUOVERSI.
Le speranze che ci siano concerti quest’estate sono ridotte al minimo, nulle direi. Ciononostante non abbiamo notizie in merito a come procedere per tutelare lavoratori e acquirenti.

Assurdo ma vero. A chi educatamente mi pone domande – davvero tante – ogni giorno.
Aspettiamo.
Aspettiamo.
Aspettiamo.


Ovviamente sarete i primi ad essere informati, appena una risposta arriverà.

Grazie per la pazienza, che è anche la nostra”.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.