Salta il concerto dei Guns N’ Roses in Italia nel 2020: info nuova data e biglietti

Anche il concerto dei Guns N' Roses in Italia è annullato: le ultime novità da Live Nation

1
CONDIVISIONI
Photo by Rex

Il concerto dei Guns N’ Roses in Italia nel 2020 è stato annullato. Il gruppo avrebbe dovuto esibirsi a Firenze il 12 giugno, ma l’intero tour europeo è stato rimandato a causa del perdurare dell’emergenza sanitaria che comprometterebbe il corretto svolgimento dell’evento.

Non si conosce la data del recupero, né se il concerto possa tenersi nel 2021. Live Nation interverrà per dare ulteriori informazioni su quanto sarà programmato per il futuro. Per il momento, l’unica certezza rimane quella dell’annullamento dello spettacolo dal vivo che avrebbe dovuto tenersi in giugno.

Si legge nella nota ufficiale della band:

“Il tour europeo non avrà luogo. Le cose stanno cambiando di giorno in giorno e ci teniamo alla sicurezza dei nostri fan, dei membri della crew e della band”.

Firenze Rocks verso l’annullamento totale?

Il Festival in programma alla Visarno Arena di Firenze potrebbe arrivare all’annullamento totale, comprendendo anche il concerto di Vasco Rossi che avrebbe dovuto tenersi il 10 giugno e per il quale si attendono novità da parte del Governo.

I biglietti per i concerti continuano a essere spediti senza che ci sia la minima certezza che gli spettacoli dal vivo possano avere luogo. A meno di un mese dall’avvio dei concerti alla Visarno Arena, ancora non si conosce quale sia la sorte della manifestazione e se si sia deciso di annullarla in toto.

Intanto, è appena giunto l’annuncio dell’annullamento di Umbria Jazz, che salta l’edizione 2020 a causa del Coronavirus. Sono numerosi i festival che si stanno arrendendo all’emergenza sanitaria, ancora troppo forte per poter pensare a un assembramento che potrebbe mettere a rischio il pubblico ma anche i lavoratori che devono poter operare in totale sicurezza.

Sono stati tanti gli artisti a prendere posizione per ottenere risposte certe da parte del Governo, che ancora temporeggia sulle prossime decisioni che riguardano il comparto della musica dal vivo.