Cosa vedremo in Grey’s Anatomy 17, le trame rimaste aperte nel finale della sedicesima stagione in onda l’11 maggio in Italia

Il finale aperto della sedicesima stagione va in onda l’11 maggio su FoxLife, con almeno quattro storyline in sospeso per Grey’s Anatomy 17

1002
CONDIVISIONI

Lunedì 11 maggio si conclude anche in Italia la programmazione della sedicesima stagione, con un finale che apre almeno quattro storyline principali per Grey’s Anatomy 17: gli sceneggiatori sono già a lavoro per mettere mano al nuovo capitolo del medical drama di Shonda Rhimes, che quest’anno, come molte altre serie in produzione al momento dell’esplosione della pandemia da Coronavirus, è stata interrotta prima della sua naturale conclusione.

Il finale di Grey’s Anatomy 16 è stato forzato ma fortunato per il gran numero di colpi di scena che ha riservato: la stagione si è interrotta al 21° episodio – in luogo dei 25 previsti – in quanto ultimo ad essere girato prima che scattasse il lockdown a Los Angeles. In onda su ABC lo scorso aprile, l’episodio viene trasmesso in Italia su FoxLife (canale 114 di Sky) lunedì 11 maggio alle 22:00, dopo l’appuntamento delle 21:10 con lo spin-off della serie, la terza stagione di Station 19.

Non è ancora chiaro se il materiale di sceneggiatura previsto per gli episodi restanti della sedicesima stagione sarà riutilizzato per Grey’s Anatomy 17, ma quasi certamente molto di quel che era già stato scritto sarà rimaneggiato e confluirà nelle trame del prossimo capitolo del medical drama.

Con l’episodio finale dell’11 maggio il pubblico assiste ai momenti clou di almeno tre storyline: Amelia è ormai al termine della gravidanza, la diagnosi di Richard diventa finalmente chiara e Owen e Teddy stanno per sposarsi dopo aver anticipato la data delle nozze. A queste trame se ne aggiunge una quarta che riguarda lo stato di salute mentale di Andrew DeLuca, che diventa ormai chiaramente un problema da affrontare. Nello spin-off Station 19, peraltro, la diagnosi della sua patologia è già stata svelata dal personaggio di Carina, visto che la serie sui pompieri è riuscita a mantenere la programmazione originale andando avanti rispetto alla trama di Grey’s Anatomy 16. Sempre in Station 19 poi, nel finale della terza stagione in onda a giugno in Italia, ci sarà poi un crossover con Grey’s Anatomy si avrà evidenza del caso che coinvolgerà un medico del Grey Sloan Memorial Hospital: secondo rumors non smentiti, un volto della serie avrebbe dovuto perdere la vita nel finale “originale” di Grey’s Anatomy 16, in una trama concatenata a quella di Station 19. E anche su questo punto non è chiaro se Grey’s Anatomy 17 ripartirà proprio da questa presunta morte.

L’auspicio della produzione è che Grey’s Anatomy 17 possa tornare regolarmente in onda a settembre, con le riprese da iniziare in piena estate come da tradizione, ma il rispetto delle normali scadenze sarà vincolato all’andamento del contagio in California. Di sicuro, comunque, si ripartirà da questi quattro filoni della trama nella prima parte di Grey’s Anatomy 17, che stando alle riflessioni della showrunner Krista Vernoff potrebbe anche comprendere il racconto della pandemia da Coronavirus, perché per una serie ambientata in un contesto verosimile sarebbe strano non considerare i grandi cambiamenti introdotti dall’emergenza sanitaria.

Inoltre, Grey’s Anatomy 17 potrebbe essere l’ultima stagione della serie, come ha lasciato intuire l’attore Giacomo Gianniotti, ma la decisione sulla chiusura del medical drama spetta alla creatrice Shonda Rhimes e alla protagonista Ellen Pompeo, che per ora non hanno ancora deciso in merito.

Se Grey’s Anatomy 17 debutterà a settembre negli Stati Uniti, potrebbe arrivare come sempre in autunno su FoxLife, che la trasmetterà in anteprima esclusiva per l’Italia. Solo successivamente, dunque nella stagione televisiva 2021/2022, arriverà in chiaro su La7.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.