Pronte le ordinanze su prova orale Maturità, come si svolgerà e dettagli su valutazioni finali degli studenti

Tutti i dettagli per maturanti, studenti di terza media e non solo pronti per l'ufficializzazione

9
CONDIVISIONI

Le ordinanze finali sulla prova orale della Maturità ma anche sulle valutazioni finali degli studenti per gli anni scolastici antecedenti all’ultimo delle scuole superiori sono state inviate al Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione oggi 8 maggio, per la loro pubblicazione definitiva. Il sito Miur comunica il passo decisivo in questa direzione per chiarire quale sarà il destino di milioni di giovani italiani, nelle prossime settimane. Tutto quanto riportato già in questo approfondimento dovrebbe essere confermato nel giro di poche ore o giorni, senza particolari cambiamenti.

Prova orale Maturità: come si svolgerà

Come già noto, gli Esami di Stato (in questo 2020 segnato dalla pandemia Covid-19) si svolgeranno con il solo colloquio orale. Le prove partiranno il 17 giugno, alle ore 8:30. Tutti avranno la possibilità di accedere al test finale, senza alcuna eccezione, in via straordinaria proprio in virtù della speciale condizione della didattica in questa annata.

Tutti ammessi si alla prova orale della Maturità ma con un attenzione particolare al percorso di studi maturato, dunque ai crediti accumulati nel proprio percorso. Il loro peso varrà fino a 60 punti sui 100 totali previsti dall’Esame di Stato 2020. I restanti quaranta si potranno conseguire con il colloquio orale previsto appunto a giugno.

Come verranno calcolati i crediti con cui ci si presenterà all’atto unico e finale dell’Esame di Stato? L’anno in corso avrà un peso massimo di 22 crediti, i restanti (dunque fino ad un massimo di 38 punti) saranno calcolati sulla base delle tabelle che accompagneranno le ordinanze ormai prossime alla pubblicazione.

Come si svolgerà la prova orale della Maturità? Questa si svolgerà in presenza (a meno che la situazione dei contagi non peggiori nuovamente). La commissione che esaminerà lo studente sarà composta da 6 membri interni e un solo membro esterno nel ruolo di presidente. Un documento con quanto effettivamente svolto da ogni classe durante l’anno sarà prodotto da ogni consigli di classe entro il 30 maggio; su quest’ultimo si baserà la prova finale del ciclo di studi.

Passando al vivo della prova orale della Maturità, alla sua apertura lo studente potrà discutere un’elaborato preparato in accordo con i docenti e concordato negli specifici argomenti entro il 1 giugno.

Sempre durante il colloquio orale, ci sarà spazio anche per la discusssione di un breve testo per la valutazione delle materie di lingua italiana e ancora lo studente passerà ad esaminare del materiale fornito dalla commissione. Infine saranno accertati anche i risultati dei percorsi per le competenze trasversali e quelle per l’ambito di “Cittadinanza e Costituzione”.

Valutazioni finali per gli studenti di tutte le classi

Sempre considerando l’eccezionalità dell’anno scolastico che volge al termine, tutti gli studenti del ciclo delle primarie di primo e secondo grado e delle secondarie potranno essere ammessi alla classe successiva, anche in caso di voti inferiori ai sei decimi.

Le eventuali insufficienze saranno messe in risalto nel documento di valutazione di fine anno e si assoceranno ad un piano di recupero che sarà pianificato per settembre, all’inizio del prossimo anno scolastico dunque.

Nessuno potrà essere bocciato dunque? Nell’ordinanza resa nota oggi 8 maggio si fa riferimento anche all’eventualità che studenti con specifiche carenze non siano ammessi all’anno successivo.

Esami di terza media

Oltre all’esame orale di Maturità, chi termina quest’anno la terza media come sarà valutato? Gli studenti dovranno presentare, entro il prossimo 30 maggio, un elaborato il cui argomento sarà concordato con i docenti. Questo verrà presentato solo in via telematica davanti al Consiglio di classe e contribuirà alla valutazione finale prevista dallo scrutinio.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.