Non sarà raccontata in The Crown, ma la fuga di Harry e Meghan dalla Corona diventa un film

La rinuncia di Harry e Meghan al ruolo di membri senior della Corona inglese diventa un film per Lifetime, l'ultimo di una trilogia sulla coppia

La scelta di Harry e Meghan di rinunciare allo status di membri senior della famiglia reale inglese sarebbe stato un perfetto episodio di The Crown: è quel che tutti hanno pensato quando lo scorso anno la coppia ha annunciato di voler vivere in modo finanziariamente indipendente dall’istituzione monarchica, stabilirsi al di fuori del Regno Unito e poter perseguire i propri obiettivi professionali e di vita.

Ma la saga Netflix ideata e scritta da Peter Morgan non arriverà a raccontare l’attualità, per una scelta ben precisa dello showrunner che ritiene necessario un certo distacco temporale dai fatti raccontati perché se ne possa restituire un ritratto creativo e non una semplice cronaca. Di fatto The Crown terminerà con la quinta stagione nel 2021/2022 e arriverà a raccontare presumibilmente la prima decade del 2000, ma non i giorni nostri.

La scelta di vita radicale di Harry e Meghan però sarà raccontata in un film del canale via cavo americano Lifetime, che ha già dedicato alla coppia altri due film biografici. Con il racconto della loro fuga da palazzo, prima in Canada e poi negli Stati Uniti, Lifetime completa una trilogia dedicata alla coppia più originale e progressista con cui la Corona inglese abbia avuto a che fare.

La saga dei Duchi di Sussex (che dovranno rinunciare a questo titolo in conseguenza del loro abbandono delle cariche istituzionali monarchiche) si completerà con un terzo film, provvisoriamente intitolato Harry & Meghan: Escaping the Palace, che fa da seguito a Harry & Meghan: A Royal Romance e Harry & Meghan: Becoming Royal.

Il film biografico descriverà “la controversa decisione della della coppia di distaccarsi dalla corona, dopo la nascita del figlio Archie“. La sinossi del film anticipa la trama di Harry & Meghan: Escaping the Palace, incentrata sulle “lotte dei neogenitori e le sfide uniche di far parte della famiglia reale, che alla fine hanno portato Harry e Meghan a rinunciare ai loro legami reali per forgiare una nuova vita alle loro condizioni“.

Due innamorati in fuga da una prigione dorata fatta di protocolli e doveri, per rincorrere una vita ispirata ai loro ideali e con una maggiore libertà di movimento, di pensiero, di azione. Questo sarà il racconto del film di Lifetime, che ha avuto nei primi due capitoli Murray Fraser nei panni del principe Harry e Parisa Fitz-Henley come Meghan Markle. Accanto a loro, nel cast, Burgess Abernethy ha interpretato il Prince William e Laura Mitchell sua moglie Kate Middleton, mentre Bonnie Soper è stata la compianta Principessa Diana, Steve Coulter il Principe Carlo e Deborah Ramsay la sua seconda moglie Camilla Parker Bowles. Un cast che sarà presumibilmente replicato nel terzo film della saga reale.

Il cast di Harry & Meghan: Becoming Royal

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.