Nek e Diana Del Bufalo cantano Shallow di Lady Gaga e Bradley Cooper

Nek e Diana Del Bufalo propongono un duetto virtuale per cantare la colonna sonora di A Star Is Born

524
CONDIVISIONI

Nek e Diana Del Bufalo cantano Shallow in duetto virtuale. I due artisti si sono ritrovati in diretta social e hanno proposto il brano vincitore già interpretato durante la serata degli Oscar, quando tutti i fan sognavano una storia sentimentale tra Gaga e Bradley Cooper.

Il video è stato introdotto ironicamente da Filippo Neviani, che ha scherzato sul fatto di aver scritto questa canzone e di essersela vista sottratta da Bradley Cooper e Lady Gaga, che ne hanno fatto un successo mondiale grazie al film A Star Is Born, raccontando:

“Non puoi scrivere una canzone che subito Lady Gaga e Bradley Cooper te la rubano e ci fanno un film”

Nek verso il nuovo album

In questi giorni di quarantena, Nek ha annunciato l’arrivo di un nuovo album, identificato nella seconda parte di Il Mio Gioco Preferito. La data d’uscita è fissata per il 29 maggio ma è già stato rilasciato il primo singolo – Perdonare – a cui ha fatto seguire anche la versione family di E Da Qui, cantata dalle figlie Beatrice e Martina.

Il primo capitolo della nuova era discografica di Nek era iniziato nel 2019 con il rilascio di Il Mio Gioco Preferito – Parte 1, pubblicato subito dopo la partecipazione al Festival di Sanremo in Mi Farò Trovare Pronto. Il brano non aveva ottenuto i risultati sperati in termini di classifica ma è stato un ottimo successo radiofonico. Nek è stato anche in tour, all’Arena di Verona e nei teatri, mentre non sono annunciate le date per il supporto del nuovo album né si è parlato della possibilità di un tour.

I brani del nuovo album sono stati scritti prima della quarantena ma il primo singolo, Perdonare, non è stato scelto a caso. Il testo del singolo è infatti particolarmente significativo per il periodo che stiamo attraversando, con il lockdown che è stato appena allentando con le prime riaperture dal 4 maggio.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.