Presto nuova musica dei Negramaro dopo Amore Che Torni

I Negramaro sono tornati in studio per concepire un nuovo album dopo Amore Che Torni

1
CONDIVISIONI

Ci sarà nuova musica dei Negramaro nel futuro prossimo della band. A confermarlo sono state le ultime immagini comparse sui social di Giuliano Sangiorgi, con le quali ha confermato la ripartenza dei lavori con la registrazione delle chitarre acustiche allo Stella Studio.

Nei giorni scorsi, anche Lele Spedicato aveva parlato dei nuovi progetti del gruppo che sembra pronto a tornare dopo il capitolo Amore Che Torni, rilasciato nel mese di novembre del 2017 e arricchito con una serie di appuntamenti live tra stadi e palasport.

“Siamo sempre in contatto, stiamo creando. Erano previste delle date del 2021, ora sarà tutto da vedere, ma comunque questa quarantena sta portando qualche frutto, restiamo all’opera”.

I Negramaro per il Primo Maggio a Taranto

Il gruppo è stato protagonista dell’ultima edizione del Primo Maggio di Taranto, al quale hanno partecipato virtualmente numerosi artisti. Dice Giuliano Sangiorgi:

“Ciao Taranto, ciao Puglia, ciao casa… vi dedichiamo un vecchio canto della nostra tradizione sperando che possano tornare i vecchi tempi. Torneranno i vecchi tempi in cui il cielo, il mare, l’aria di Taranto torneranno ad essere puliti tanto da ispirarci nuove canzoni belle come questa.”

Amore Che Torni e il ritorno alla vita

Il corso dell’ultimo album dei Negramaro è stato segnato da un evento drammatico. Appena dopo il tour negli stadi che hanno tenuto nell’estate 2018, Lele Spedicato è rimasto vittima di una grave emorragia celebrale a seguito della quale è stato in coma per molte settimane. Il chitarrista del gruppo si è ripreso completamente, ma ha dovuto saltare alcune delle date previste nei palasport e che avevano già rimandato dopo il malore di Lele Spedicato.

Giuliano Sangiorgi e la nascita della figlia Stella

I momenti bui del gruppo sono però stati intervallati da importanti sprazzi di luce, con la nascita di Stella Sangiorgi ma anche di Ianko, il primogenito di Lele Spedicato e di sua moglie Clio Evans. Andro era già diventato padre della piccola Bianca. Si sono quindi aggiunti tre nuovi papà al gruppo, con Giuliano Sangiorgi che ha ribattezzato il suo studio di registrazione col nome di sua figlia: Stella.

Il leader del gruppo aveva anche parlato dell’inizio della quarantena, commentando gli spostamenti di alcuni fuori sede dal Nord verso il Sud:

“Le immagini di tutte quelle persone che ieri scappavano da Milano e assalivano l’ultimo treno che li avrebbe riportati a casa, dai propri affetti, sono ancora impresse nella mia mente… Cucino il ragù della domenica, fingo che sia tutto normale, come sempre. Giro e rigiro quel sugo, che Stella ama tanto. Smetto, lo faccio riposare e penso che ho del tempo per mettere nero su bianco i miei pensieri e, magari, ho il tempo pure di cantarli, prima di riprendere la cura del mio ragù. Sento che è giusto condividere queste parole nuove con voi, scritte per voi, per me… per capire o per cercare almeno di farlo”.

E continua:

“La musica, tante volte, mi ha aiutato a comprendere, a comprendermi. Tante canzoni, quelle rimaste nel cassetto, ma vi assicuro, mi hanno aiutato tanto, anche senza essere pubblicate, senza essere dei successi. Questa no, voglio dedicarvela, per annullare le distanze e per sentirvi in questa stanza tutti. Torno al mio ragù e vi aspetto, aspetto che tutto torni a girare nel senso giusto come questo mio ragù, come questa mia canzone… Restiamo a casa”.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.