Liberi Tutti prende il posto de I Topi: la serie di Giorgio Tirabassi sbarca in tv dopo il successo su RaiPlay

Su Rai3 arriva Giorgio Tirabassi con la sua Liberi Tutti dopo il successo su RaiPlay

14
CONDIVISIONI

Liberi Tutti sarà la serie che prenderà il posto de I Topi da sabato 9 maggio su Rai3. Dopo il successo di RaiPaly, la serie degli autori di Boris (sbarcata in questi giorni su Netflix) con Giorgio Tirabassi, sbarcherà in tv con un doppio episodio per sei settimane con un appuntamento di un’ora a partire dalle 22.00. Ad annunciarlo e ricordarlo è stato lo stesso attore che ieri, ospite di Francesca Fialdini a Da Noi a Ruota Libera ha spiegato: “Interpreto un avvocato spregiudicato che viene trovato con diversi milioni. Riesce ad ottenere i domiciliari ma non avendo più alcun immobile è costretto a tornare dalla moglie, da lì ci sarà una situazione di convivenza forzata”.

Migliaia di fan dell’attore hanno già visto i dodici episodi di Liberi Tutti su RaiPlay (dove sono ancora disponibili e raggiungibili cliccando qui) ma tutti gli altri potranno farlo a partire da sabato quando la serie scritta e diretta dagli autori di “Boris” con Giorgio Tirabassi, Anita Caprioli, Thomas Trabacchi, Valeria Bilello e Caterina Guzzanti, arriverà in prima serata sulla terza rete Rai.

Proprio in questi giorni in cui si pensa alla Fase 2 e alla possibilità di tornare alla vita di tutti i giorni, il titolo Liberi Tutti potrebbe trarre un po’ in inganno ma niente è come sembra. La serie in realtà è una commedia giocata sullo confronto-scontro tra stili di vita e abitudini diverse ma anche tra idealismo e cinismo se vogliamo, e tutto prenderà vita proprio da quando Michele da un giorno all’altro si ritrova senza soldi e senza una casa e dovrà accettare di fare una vita “normale” dovendo chiedere aiuto finendo, a suo modo, in gabbia, al fianco dell’ex moglie Eleonora, impersonata da Anita Caprioli.

Donna impegnata, ex giornalista, oggi Eleonora gestisce Il Nido, una casa comune improntata al modello di coabitazione solidale ed ecosostenibile e questo porterà Michele a vivere insieme ad alcuni estranei con una visione antitetica rispetto alla sua, con una vita che l’avvocato non fa altro che disprezzare a meno fino a che non nasce un’amicizia con Nicoletta (Valeria Bilello), giovane donna idealista ed appassionata d’arte, co-fondatrice del Nido. Alle due donne si unisce anche Chiara, figlia di Michele.

Toccherà proprio a lui districarsi tra le tre donne riscoprendo però alcuni valori della vita che aveva dimenticato o che, in un’altra situazione, non avrebbe mai avuto a che fare. I primi due episodi andranno in onda sabato 9 maggio con i titoli “Ma bevete anche l’acqua piovana?” e “Ci vivresti in un posto così?” in cui Michele viene arrestato e finisce ai domiciliari presso il cohousing dove abita la ex moglie Eleonora, con sua figlia Chiara e il nuovo compagno, Riccardo. Ma non tutti i cohousers sono d’accordo. Intanto qualcuno è in ascolto.

Eleonora, Riccardo e Nicoletta hanno un segreto. Michele cerca di assestarsi a modo suo al Nido mentre Chiara è in pena per il padre.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.