Blue Monday è il nuovo singolo di Jacopo Ottonello con il video girato in casa

Jacopo rilascia il nuovo singolo, un brano perfetto per il periodo estivo

8
CONDIVISIONI

Blue Monday è il nuovo singolo di Jacopo, disponibile in radio da venerdì 1 maggio; disponibile su YouTube anche il video ufficiale che Jacopo ha voluto realizzare pur trovandosi in isolamento in casa, come tutti.

Il video ufficiale di Blue Monday di Jacopo è stato girato in verticale con un cellulare, come fosse una lunga storia Instagram. Racconta la quotidianità di Jacopo in casa: si trova con la sua famiglia e con la sua fidanzata, tra le mura domestiche e condivide una serie di momenti della vita quotidiana.

Ho voluto che il video del nuovo singolo fosse così, semplice e naturale, perché ci tenevo a far vedere come trascorro tutti i miei giorni a casa, sperando di tornare al più presto alla normalità“, racconta Jacopo che ringrazia tutti i suoi “figuranti” d’eccezione: papà Roberto, mamma Cinzia, sua sorella Greta e la sua ragazza.

Ci tengo a ringraziare di cuore le persone che hanno partecipato a questo video: mio padre Roberto, l’uomo grazie al quale mi sono innamorato della musica, mia madre Cinzia e mia sorella le donne più importanti della mia vita. E infine Greta, l’altra donna della mia vita, la mia metà, la mia compagna di viaggio, la mia migliore amica, la mia spalla , insomma il mio amore grande.

Blue Monday fa parte dell’album Colori che Jacopo ha rilasciato dopo l’esperienza ad Amici di Maria De Filippi. In Colori ci sono 7 tracce: Cuore Di Mare, Luce E Cenere, Blue Monday, Di Sabato Sera, E Invece, Se Parlo Di Te e Disinnescare.

Blue Monday (testo)

Ma guarda che non serve che mi giudichi
Se ti farò la guerra è per vederti gli occhi lucidi
A volte siamo simili
E a volte sono blu
Odio quando perdo le tue cose nelle mie
Come i respiri in mezzo alle bugie
So che se piove cerchi l’estate
Ma vorrei farti amare il temporale
Vieni via con me che ti bacio sotto i nomi delle vie
Basta con le poesie
Lo so che non saremo come gli altri
E che non piacerò mai a tuo padre

Ma guarda che non serve che mi giudichi
Se ti farò la guerra è per vederti gli occhi lucidi
A volte siamo simili
A volte sono blu come un lunedì

Amo quando lasci le tue cose a casa mia
Prima di andare via
Tanto so che poi ritorni indietro
Come le onde quando sbattono al cielo
Tu che non vuoi che ti regalo i fiori ed io
Che non so dire mi dispiace

Ma guarda che non serve che mi giudichi
Se ti farò la guerra è per vederti gli occhi lucidi
A volte siamo simili
E a volte siamo soli e non sei tu
Ma ti ricordi quando noi due siamo stati ossigeno
E non serviva dircelo

A volte siamo simili
E i giorni sono inutili
A volte sono blu come un lunedì
Ma tu non pensi che sia divertente
Camminare sempre sopra il bordo di noi due
Mentre io mi rendo conto che non cambia niente
Vedo meglio con le luci spente

Ma guarda che non serve che mi giudichi
E in fondo sei più bella quando hai gli occhi tutti lucidi
A volte siamo simili
A volte siamo soli e non sei tu
E ti ricordi quando noi due siamo stati ossigeno
Ma restavamo in bilico
Adesso respiriamoci che i giorni sono attimi
A volte sono blu come un lunedì
Ma guarda che non serve che mi giudichi
E in fondo sei più bella quando hai gli occhi tutti lucidi
I giorni sono attimi
Ma non è più così blu questo lunedì

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.