I Daft Punk e Dario Argento insieme per il nuovo film del maestro: “Faranno la colonna sonora, sono miei estimatori”

Dario Argento ritorna al giallo e affida la colonna sonora ai Daft Punk: il duo parigino è già al lavoro sulle musiche

4
CONDIVISIONI

I Daft Punk e Dario Argento saranno presto al lavoro per il nuovo film del maestro dell’horror italiano, la cui fama mondiale è dovuta soprattutto al capolavoro assoluto Profondo Rosso (1975). Argento, infatti, ha già pronta la sceneggiatura di Occhiali Neri, seguito ideale di Dracula 3D (2012), che sarà ambientato a Roma.

Il regista romano ha annunciato la novità in un’intervista a Repubblica. Secondo le sue dichiarazioni la colonna sonora di Occhiali Neri porterà la firma dei Daft Punk, duo parigino che in termini di discografia è fermo a Random Access Memories (2013) che comprendeva la hit Get Lucky con Pharrell Williams alla voce e Nile Rodgers alla chitarra.

I Daft Punk e Dario Argento

Dario Argento ha riferito:

Sono miei estimatori, conoscono tutto il mio cinema. Da amici francesi hanno saputo che giravo un nuovo film e mi hanno telefonato: ‘Vogliamo lavorare con te‘. Ci sentiamo spessissimo, ‘tra poco ti inviamo i primi brani‘, sono entusiasti. Verranno a Roma appena possono“.

Potrebbe trattarsi, almeno sul piano musicale, di un’innovazione di stile per le atmosfere argentiane. Negli anni, infatti, Dario Argento si è circondato di collaboratori eccellenti dagli ambienti progressive rock, dalla classica e dal rock, dai Goblin di Claudio Simonetti (Profondo Rosso, Suspiria, Non Ho Sonno e tanti altri) ad Ennio Morricone (L’Uccello Dalle Piume Di Cristallo, Il Gatto A Nove Code, 4 Mosche Di Velluto Grigio) passando per Keith Emerson degli Emerson Lake & Palmer (Inferno).

Offerta
Random Access Memories
  • Audio CD – Audiobook
  • 05/21/2013 (Publication Date) - Sony Music (Publisher)

Un ritorno al giallo con Asia Argento

Nella stessa intervista il maestro ha riferito che il nuovo film sarà un ritorno al giallo. La trama racconterebbe l’avventura di una donna nella Roma notturna insieme ad un bambino cinese, e la donna sarebbe interpretata dalla figlia Asia Argento.

Le sperimentazioni gotiche dell’ultimo film Dracula 3D non hanno fatto presa, ma non si tratta di un caso isolato. Gli amanti morbosi del regista romano si rivelano da tempo assetati di un ritorno alle atmosfere degli anni ’70 del maestro Argento, un decennio in cui dalla sua penna e dalla sua mente visionaria uscivano opere che diventavano lezioni per il cinema horror: Profondo Rosso, Suspiria, Inferno e la trilogia degli animali con la quale ha avviato la sua carriera sono ancora oggi veri e propri cult per chi ama il brivido.

Se escludiamo piccoli tentativi lievemente riusciti (La Sindrome di Stendhal, Non Ho Sonno, Phenomena e Opera), le restanti pellicole del maestro hanno in gran parte deluso gli estimatori che tuttavia, ancora oggi, attendono un suo glorioso ritorno.

Le riprese per Occhiali Neri, secondo il regista, dovrebbero iniziare a settembre salvo diverse disposizioni governative sul tema dell’emergenza Coronavirus. Un’emergenza, quella per il COVID-19 che ha portato il mondo intero a restringere i propri spazi alle mura domestiche, che è servita al maestro per rimettersi all’opera e tradurre nero su bianco le nuove idee.

Il maestro dell’horror, del resto, confessa di aver più paura dell’animo umano che della malattia. Qualcosa si muove, dunque: immaginare i Daft Punk e Dario Argento lavorare insieme su un giallo ci viene strano, ma se il maestro ha ritrovato nuova linfa è il momento giusto per una bella sorpresa.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.