Ricky Gervais contro le star in tempo di Coronavirus: “la gente si è stufata delle prediche”

Ricky Gervais torna a far discutere, questa volta criticando le star durante la quarantena: il comico pensa che la gente si sia stancata delle "prediche"

43
CONDIVISIONI

Ricky Gervais, durante un’intervista rilasciata al New York Times, ha espresso il proprio parere riguardo alla condotta delle star che decidono, durante la quarantena, di offrire qualche parola ai fan sui social network. Il comico britannico ha criticato il comportamento di queste persone, dicendo addirittura che la gente si è “stufata” delle prediche.

Secondo Gervais, anche se stanno compiendo una buona azione, le star pensano solo a celebrare quanto loro siano grandiose.

Adesso le celebrità pensano ‘Il pubblico ha bisogno di vedermi. Non può andare al cinema, devo escogitare qualcosa’.

Ricky Gervais

Il comico non è l’unico a condividere questo pensiero. Già a marzo, su Twitter sono apparsi alcuni tweet scritti da persone che non vogliono più vedere le star che, mentre stanno nelle loro lussuose abitazioni, invitavano le persone a non uscire. Basti pensare che David Geffen (un discografico), dopo aver pubblicato un messaggio dal proprio yatch e aver fatto scatenare la rete, ha deciso di chiudere il proprio profilo Instagram.

Chiariamo subito una cosa: gli autori dei sopracitati tweet e Gervais non intendono dire che le star esprimano concetti sbagliati riguardo a questa questione, solo che la gente non ha bisogno di queste raccomandazioni, specialmente in alcune determinate situazioni.

Ricky Gervais ai Golden Globes

Questa non è la prima volta che Ricky Gervais, protagonista di After Life, critica le star del cinema e della televisione. Durante la 77esima edizione dei Golden Globes, a cui ha partecipato come conduttore, l’uomo non ha risparmiato nessuno. Il suo discorso ha fatto discutere moltissimo gli utenti del web.

Molte persone talentuose di colore sono state snobbate nelle principali categorie. Purtroppo, non possiamo farci nulla perché Hollywood Foreign Press [organizzazione formata da giornalisti i cui membri, tramite votazione, scelgono i vincitori dei Golden Globe, n.d.r.] è molto razzista.

Il comico ha poi continuato parlando di alcuni attori, tra cui Leonardo DiCaprio.

The Irishman è un film straordinario, ma non è l’unico film epico. C’era una volta a… Hollywood dura quasi tre ore. Leonardo DiCaprio è andato alla premiere e alla fine del film la sua fidanzata era già troppo anziana per lui.

Ha espresso anche il proprio parere riguardo l’attuale ruolo di Netflix nel panorama cinematografico moderno.

A nessuno interessa più niente dei film e nessuno si reca al cinema. Tutti guardano Netflix. Questo cerimonia avrebbe più senso se venissi qui semplicemente a dire ‘Brava Netflix, hai vinto. Tutto.’

Un personaggio senz’altro controverso che con la sua ironia tagliente continua a far discutere. Ovviamente, il nostro invito è sempre quello di restare a casa, così da poter superare l’attuale emergenza sanitaria.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.