In NCIS 17 Gibbs è con le spalle al muro per colpa di Kasie: anticipazioni 24 aprile e 1 maggio

Gibbs e il team di NCIS 17 in crisi per via di un omicidio che li tocca davvero da vicino

1
CONDIVISIONI

NCIS 17 torna in onda anche oggi, 24 aprile, e lo stesso farà il prossimo 1 maggio quando Gibbs e la sua squadra faranno i conti con un nuovo caso in cui dovranno dividersi tra Marine e un motel della Virginia. La serie continua ad andare in onda con successo anche su Rai2 e dopo una pausa di un mese ha ripreso la sua corsa che, con molta probabilità, si fermerà a metà stagione ovvero al decimo episodio che negli Usa è stato anche l’ultimo episodio del 2019.

Nell’episodio in onda l’1 maggio con il titolo “Tutto esaurito”, il team NCIS si ritrova a indagare su un omicidio di un Marine mentre arriva al cospetto di un labirinto di telecamere nascoste nelle stanze di un motel della Virginia. I due casi sono collegati oppure no? A questa domanda troveremo risposta solo la prossima settimana ma, fino ad allora, il pubblico potrà consolarsi con quello che succederà questa sera e che metterà Gibbs con le spalle al muro per via di Kasie.

Su Rai2, alle 21.10, andrà in onda il sesto episodio di NCIS 17 dal titolo “Nel mondo reale“ in cui sarà proprio lei a finire nei guai quando scoprirà che il presunto assassino del suo nuovo caso è un suo amico di infanzia, Dante. Sarà proprio il suo compagno di cella a venire trovato morto durante una festa in famiglia e i primi sospetti cadono proprio su di lui che chiede l’aiuto di Kasie ottenendolo visto che non ha dubbi sulla sua innocenza.

Gibbs non vuole lasciarsi coinvolgere da quello che pensa Kasie e così la informa che agirà come sempre cominciando proprio dalle analisi sui peli del cane di Dante per vedere se sono gli stessi di quelli presenti sulla scena del crimine. Sarà lei però a battere tutti sul tempo facendo le analisi prima degli altri e di nascosto. Questo basterà per salvare il suo amico di sempre o alla fine rimarrà deluso per quanto accaduto?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.