Per il 30 aprile l’Amazfit Bip Lite 1S con autonomia di 1 mese

Promette un mese di autonomia l'Amazfit Bip Lite 1S, il prossimo indossabile di Huami

1
CONDIVISIONI

Abbiamo più di qualche parola da spendere su Amazfit Bip Lite 1S, che il 30 aprile dovrebbe esere presentato da Huami. Parliamo di un’altra versione Lite del modello Bip: l’azienda dichiara il device riuscirà a garantire fino ad un mese di autonomia con un solo ciclo di ricarica. Come potete vedere dall’immagine in anteprima, l’orologio, quanto a design e materiali, non sembra distanziarsi troppo dagli esemplari di precedenti generazioni. Non sappiamo dirvi altro sulle specifiche tecniche di Amazfit Bip Lite 1S, ma possiamo orientarci in riferimento al prezzo di Amazfit Bip Lite, venduto in Italia al costo di 59,99 euro (il modello in questione promette un’autonomia di 45 giorni, e manca di GPS integrato).

Bisognerà capire in cosa Amazfit Bip Lite 1S si differenzierà rispetto agli altri modelli, e da lì poi capire a che fascia di prezzo andrà ad appartenere una volta immesso sul mercato. Per adesso le uniche cose che sappiamo sul conto di Amazfit Bip Lite 1S è che garantirà un’autonomia di un mese con un solo ciclo di ricarica, e che dovrebbe essere presentato il prossimo 30 aprile da Huami, come confermato dalla stessa azienda su Weibo). Possiamo ipotizzare che il prossimo Amazfit Bip Lite 1S si presterà bene all’attività sportiva outdoor, e terrà traccia anche del nuovo grazie ad un’eventuale certificazione IP68. Non dovrebbe essere indubbio nemmeno il supporto allo sblocco rapido degli smartphone Xiaomi per quanto riguarda piattaforme come WeChat, oltre che al servizio SMS ed altro ancora.

Il resto è un libro tutto ancora da scrivere, o per meglio dire un libro già scritto, ma che non abbiamo avuto occasione di leggere (ci sentiamo poetici in questi giorni di quarantena, non fateci caso). Speriamo di potervi dare altre notizie su Amazfit Bip Lite 1S il prima possibile, fermo restando che il 30 aprile saremo qui pronti a girarvi tutte le informazioni del caso.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.