Prime foto dal set de L’Allieva 3, Lino Guanciale pensa al futuro tra Sopravvissuti e Ricciardi

Nel futuro di Lino Guanciale non c'è solo L'Allieva 3: l'attore aggiorna i fan sui suoi prossimi progetti, tra cui una serie internazionale

2
CONDIVISIONI

L’Allieva 3, come molte altre produzioni italiane e internazionali, hanno dovuto sospendere le riprese a causa dell’emergenza Coronavirus. Lino Guanciale e Alessandra Mastronardi, nel corso della puntata scorsa di Domenica In, hanno ammesso di aver quasi ultimato i lavori sul set, ma di essere stati costretti a interromperle.

“Eravamo sul set della terza serie, eravamo tutti quanti a Roma, pronti. È stata interrotta, come tutta Italia, ma torneremo”, aveva concluso la Mastronardi, volto di Alice Allevi nell’amata serie di Rai1.

In una nuova intervista a TV Sorrisi e Canzoni, Lino Guanciale ha aggiornato i fan sulla situazione e su quando potranno tornare sul set. Da domenica 19 aprile, la rete ammiraglia sta riproponendo le repliche de L’Allieva 2. “Sono felice e gratificato che la Rai rimandi in prima serata la serie”, spiega l’attore abruzzese a Sorrisi, “perché è una testimonianza dell’affetto solido che il pubblico ha per queste storie e per i nostri personaggi”.

Come i fan hanno potuto notare, Lino si è unito ai commenti social de L’Allieva 2 insieme ai fan, anche se ammette di non amare rivedersi in tv: “Beh, anche questa volta, come tutte le volte, ho lo stesso problema: non amo riguardarmi. Però ogni tanto butterò un occhio: lo farò con meno ansie e ancora più affetto per la serie”.

“Claudio Conforti sarebbe col megafono a urlare alla gente ” State a casa!”,”, scherza Guanciale al settimanale, parlando dell’attuale emergenza sanitaria e delle norme del distanziamento sociale da rispettare. “Sciorinando anche dei dati che comprovassero l’efficacia della procedura. Credo che sarebbe stato un fanatico delle misure. E avrebbe avuto ragione”.

Quando sono entrate in vigore le misure di restrizione, lui con l’intero cast e la troupe stavano girando L’Allieva 3: “Con Alessandra Mastronardi eravamo sul set quando il 9 marzo ci siamo fermati a metà delle riprese, uno stop sacrosanto”, sottolinea Guanciale. “Solo rispettando le regole si può venirne fuori”.

Terminate le riprese della terza stagione – qualora sarà possibile tornare sul set – Lino annuncia i suoi prossimi progetti. Lo ritroveremo infatti a girare la serie tv Sopravvissuti (Survivors) un progetto internazionale co-prodotto tra Italia, Francia e Germania. Il progetto è diretto da Carmine Elia, stesso regista de La Porta Rossa, altra serie Rai che vede protagonista Lino Guanciale. Poi, sarà la volta de Il Commissario Ricciardi, le cui riprese si sono concluse, ma che è ancora in fase di post-produzione. “La fiction è ambientata a Napoli negli anni 30, tratta dai romanzi di Maurizio De Giovanni e diretta da Alessandro D’Alatri”, conclude l’attore.

Sorrisi ha pubblicati i primi scatti dal set de L’Allieva 3, condivisi poi da Spettacolo Italiano su Instagram:

View this post on Instagram

#LinoGuanciale è sul nuovo numero di Tv Sorrisi e Canzoni “Conforti sarebbe col microfono a urlare state a casa! Dopo L’Allieva comincerò con la serie tv #Survivors e poi arriverà #IlCommissarioRicciardi” Ecco le foto de #LAllieva3 scattate negli studi televisivi Videa prima dello stop. Su #spettacoloitaliano.it la parte dell’intervista dedicata alla terza stagione de #LAllieva 📸 tvesorrisi #fiction #fictionrai #raifiction #claudioconforti #alessandramastronardi #aliceallevi #lallieva2 #aliceeclaudio #claudioealice #lallievafiction #alessiagazzola #ccteam #raiuno #rai #teamcc #anticipazionitv #allieva3 #serietv #fictionitaliana #allieva2 #lallieva1 #sopravvissuti #iorestoacasaconlallieva #aspettandolallieva3

A post shared by Piper Spettacolo Italiano (@spettacoloitaliano) on

Commenti (2):
Albero

Di che casa auutomobilistica ė la vettura del Dr. Conforti nella fiction? Sembra avere un logo a stella a più punte Grazie,
!

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.