Il Principe Maurizio Vandelli e Answer di Sara McLachlan

La voce di Maurizio è unica, ascoltatela in questa versione della dolcissima Answer

188
CONDIVISIONI

Durante la diretta del Barone Rosso Solo Flight lunedì 13 aprile mi sono collegato con MAURIZIO VANDELLI perché mi aveva mandato un video dove aveva registrato una sua splendida versione della “Answer” di Sara McLachlan.

Maurizio ha una voce unica tanto che, nel 1988 quando volevo tornasse a cantare (aveva smesso da un po’ di anni) e partecipasse a “Vent’Anni dopo”, a cui fece seguito “Una Rotonda sul Mare”, gli dicevo in continuazione: “Tu non hai il diritto di smettere di cantare”.

Peraltro, in questo periodo, mi sono arrivati tanti video di città deserte con la colonna sonora della sua “Tutta Mia la Città”.

L’Equipe 84 con “29 Settembre”, scritta da Mogol e Battisti, rivoluzionarono la storia della canzone italiana, per ammissione dello stesso Renzo Arbore.

Nel corso del collegamento, Maurizio mi ha raccontato anche della prima volta che Lucio Battisti salì su un palcoscenico, quello del Cantagiro. Era impaurito, ma poi una volta avuto un grosso applauso dal pubblico disse che non si sarebbe più fermato.

Abbiamo anche ricordato il nostro grande amico Bonvi, fumettista di Sturmtruppen, Cronache del Dopobomba e Storia dallo spazio profondo. Bonvi una volta dichiarò guerra alla Jugoslavia e la invase con i carri armati che comandava.

Maurizio amava la canzone “Answer” di Sara McLachlan e, un giorno in cui era in preda alla tristezza, ha deciso di cantarla.

Il testo è dolcissimo.

Sarò la risposta 
Alla fine del cammino
Sarò lì per te
Mentre ti prendi il tuo tempo
Nel bruciore dell’incertezza 
Sarò il tuo pavimento 
Ti terrò in equilibrio 
Se non riesci a guardare giù
Se ci vorrà tutta la mia vita

Non mi spezzerò, non mi piegherò 
Ne varrà tutta la pena 
Ne varrà la pena alla fine 
Perché posso solo dirti che so 
Che ho bisogno di te nella mia vita 
Quando tutte le stelle si spegneranno 
Tu sarai risponderai ancora 
Portami dolcemente 
Verso il mattino 
Perché la notte è stata così difficile 
Portarmi verso
Un posto sacro 
Cosi che possa cancellare questo dalla mia mente 
E scegliere di non lottare

Se ci vorrà tutta la mia vita
Non mi spezzerò, non mi piegherò
Ne varrà tutta la pena
Ne varrà la pena alla fine

Perché posso solo dirti che so
Che ho bisogno di te nella mia vita
Quando tutte le stelle si spegneranno
Tu sarai risponderai ancora
Portami dolcemente
Verso il mattino
Perché la notte è stata così difficile

www.redronnie.tv

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.