Imma Tataranni 2 a rischio e non solo per il Coronavirus, Matera perderà la fiction di successo?

Imma Tataranni 2 rischia di perdere la sua location e di slittare al 2021 inoltrato?

627
CONDIVISIONI

Imma Tataranni 2 ci sarà ma non sappiamo bene quando e dove. Proprio come tante altre fiction italiane rimaste ferme al palo, anche una delle rivelazioni della scorsa stagione televisiva rischia davvero di slittare ad oltranza e non solo per i problemi che tutti stanno affrontando che sono legati all’emergenza Coronavirus e alla quarantena forzata che ci ha chiuso in casa impedendo a milioni di italiani di tornare a lavoro, ma per motivi “burocratici”.

Proprio in queste settimane Vanessa Scalera e il resto del cast di Imma Tataranni 2 si sarebbero messi a lavoro sui nuovi episodi che, molto probabilmente avremmo visto proprio a cavallo tra autunno e inverno ma, a quanto pare, il percorso da fare è ancora lungo. Come se la quarantena non bastasse, a tenere in bilico il set della serie è la stessa Regione che rischia di perdere una vetrina come la fiction di Rai1 come rivela la nota stampa del direttore, Paride Leporace, della Fondazione Lucana Film Commission.

Proprio Leporace ha alzato il velo sulla crisi che sta investendo il settore ma, soprattutto, quella che potrebbe costringere cast e crew di Imma Tataranni 2 a cambiare location lasciandosi alle spalle la bella Matera, suggestivo sottofondo alle storie del neo sostituto procuratore della tv italiana. Secondo quanto denuncia Paride Leporace sembra che la Regione sia rimasta muta davanti alle richieste di aiuto della Commissione per espletare le attività essenziali costringendo all’addio molti dei suoi membri.

In particolare, il direttore scrive:

“In questi giorni di pandemia, materializzati nelle nostre vite come in tanti film che avevamo visto sullo schermo, come Fondazione Lucana Film Commission ci siamo molto impegnati ad adempiere a tutte le funzioni istituzionali… al fine di perseverare nel continuo confronto e ingenerare fiducia nel settore e speranza nella ripartenza.. In Basilicata tutto questo processo, molto apprezzato dal Ministro Franceschini, da oggi avrà fiato molto corto per cause indipendenti dalla nostra volontà”.

Il direttore spiega che sono state fatte notare alcune scadenze, comprese quelle dei contratti delle due uniche dipendenti della Fondazione, ma senza mai ottenere risposta. Cosa che ha lasciato interdetto anche il patron di Lucky Red, Andrea Occhipinti, che era pronto ad ambientare un importante film in Basilicata e che adesso potrebbe trovarsi senza interlocuzioni certe così come sta accadendo per Imma Tataranni 2 “programmata da Raiuno, che rischia, per questi motivi, di spostarsi in altre regioni e altri progetti su cui si stava lavorando”.

La nota stampa di Leporace si conclude poi con l’annuncio dello stop alle attività: “Alla luce di quello che ho descritto, ai Soci e all’opinione pubblica, con molto rammarico, devo annunciare che da oggi ogni attività relativa alla gestione di ordinaria amministrazione e di segreteria entra in una fase di blocco, completamente indipendente dalla mia volontà”. Davvero la Regione si farà sfuggire gli introiti in arrivo dalla tv e dal cinema o si tratta solo di un disguido dovuto all’emergenza Coronavirus?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.