Le Regole del Delitto Perfetto 6×12 apre a un finale da urlo pur con nuovi rimpalli di responsabilità (promo 6×13)

Annalise continua a battere tutti in astuzia, ma dal passato è pronta a riemergere una figura con la quale non credeva di dover fare ancora i conti...

6
CONDIVISIONI

La sospensione dell’incredulità ha sempre avuto un certo peso per chiunque segua la serie, e ne Le Regole del Delitto Perfetto 6×12 gli autori chiedono un ultimo sforzo in vista del rush finale.

[Attenzione, spoiler!]

Consapevole del poco tempo rimasto, Let’s Hurt Him consolida alcune certezze così da far posto a nuove rivelazioni. Anzitutto si ha la conferma di come l’FBI sia responsabile dell’ennesimo, più che mai aggressivo tentativo di far fuori Annalise. E in un senso letterale, anche, considerata la volontà della giustizia di perseguire la condanna a morte per la nostra antieroina.

A salvare Annalise dalla pena capitale arrivano però inattese forme di collaborazione. La prima è quella di Vivian, disposta a tutto pur di proteggere l’incolumità del figlio Gabriel, compreso lasciarsi alle spalle i dissapori con Annalise dovuti al tradimento di Sam. È lei, infatti, a svelare come l’FBI abbia ucciso Asher.

Il suo rientro in scena ha un doppio significato. Da una parte, come detto, Vivian fa quanto in suo potere per prendersi cura del figlio – era stato lui a telefonarle sul finire dello scorso episodio. Dall’altra, il suo incontro con Gabriel permette di reintrodurre nella storia Hannah Keating, sorella di Sam.

Il secondo fattore a fare la differenza, salvando così Annalise da un’eventuale condanna a morte, è la trappola che lei stessa tende a Connor e Michaela. Corrosi dal senso di colpa, i due studenti tendono la mano all’ex insegnante offrendole una possibilità di aggirare le accuse dell’FBI. Annalise li supera però in astuzia ancora una volta, e dimostra come il modo migliore di ottenere qualcosa sia procurarsela da sé.

Aver registrato la confessione dei due ragazzi le permette di far luce sulle tecniche coercitive utilizzate dai federali per ottenere confessioni o siglare accordi. E a questo punto si inserisce il terzo elemento decisivo della sua strategia di difesa, ossia essersi affidata alle capacità di Tegan.

Le Regole del Delitto Perfetto 6×12 continua ad arricchire di sfumature lo splendido rapporto fra le due, grandiosi esempi di donne umanamente imperfette, ma istruite e competenti, capaci di affrontare ogni sfida con la caparbietà e la determinazione spesso riservate a personaggi maschili non altrettanto significativi.

E la possibilità che fra Tegan e Annalise possa svilupparsi un legame romantico non indebolisce affatto quello che, a pochi episodi dalla conclusione, si conferma uno dei rapporti meglio concepiti della serie. Le zone grigie tra loro si vanno schiarendo, e il sempre più evidente interesse di Tegan nei confronti di Annalise è quanto di più sincero quest’ultima abbia ricevuto da tempo.

La speranza è che il finale grandioso, ma non lieto in senso tradizionale promesso da Viola Davis non spezzi il cuore di Tegan, in questo episodio più nerd che mai con i richiami a Game of Thrones e Star Trek.

Le Regole del Delitto Perfetto 6×12 riporta infine al centro della scena i soliti cattivi rimasti nell’oblio per buona parte della stagione. Le torture cui Xavier Castillo non sembra particolarmente ben disposto a sottostare permettono a Nate e Frank di scoprire come qualsiasi malefatta sia da ricondurre alla volontà della governatrice Birkhead e di Jorge Castillo.

La morte di Nate Lahey Sr. e ogni singola azione condotta contro Annalise è dunque un mero tentativo di colpire la donna? Sì, ammette Xavier. Si tratta di una contromossa politica con la quale Birkhead punta a vendicarsi di Annalise per il clamoroso successo della sua class action. Ed è comprensibile che l’assurdità di tutto ciò travolga Nate al punto da spingerlo a spezzare l’osso del collo di un arrendevole Xavier Castillo.

Ma è davvero tutto qui? Non proprio, e a rivelarlo è ancora una volta Vivian. Non è l’FBI ad aver iniziato la guerra contro Annalise, si scopre, ma Hannah, la psicopatica sorella di Sam. E se questo richiama una possibile anticipazione risalente alla prima stagione, per avere delle risposte bisognerà attendere ben due settimane.

Le Regole del Delitto Perfetto 6×13, di cui qui di seguito proponiamo sinossi e promo, andrà infatti in onda su ABC il 30 aprile. La messa in onda su Sky degli episodi doppiati in italiano partirà invece il 28 maggio.

What If Sam Wasn’t the Bad Guy This Whole Time? – Annalise viene a conoscenza di dettagli inattesi e sconvolgenti sul passato di Sam. Intanto Connor e Michaela si sentono sotto pressione quando scoprono che l’FBI è in possesso di nuove prove. Si esplora poi il passato di Frank e Bonnie, e viene rivelato il motivo originario per cui la loro relazione si è incrinata.

Le Regole Del Delitto Perfetto 2 Stagione (4 DVD)
  • Attributi: DVD, Drammatico
  • Viola Davis, Billy Brown, Alfred Enoch (Actors)

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.