Torna il 14 aprile la truffa del buono Conad da 500 euro con bufala WhatsApp

Cerchiamo di riconoscere la bufala diventata nuovamente virale questo martedì qui in Italia tramite WhatsApp

1520
CONDIVISIONI
Buono Conad

Pare essere tornata in circolazione una vera e propria truffa legata al buono Conad da 500 euro, a quanto pare nell’ambito di una catena WhatsApp all’insegna di una bufala oggi 14 aprile. In particolare, si tratta di un messaggio che ricorda molto quello che abbiamo trattato a suo tempo sulle nostre pagine, con un testo virale che passa da uno smartphone all’altro ogni volta che qualcuno ci casca. Le vittime, infatti, diventano inconsapevolmente soggetti che alimentano un messaggio del tutto falso. Proviamo a conoscere meglio questo tipo di minaccia.

Come si articola la truffa del buono Conad da 500 euro

Per farvela breve, il messaggio WhatsApp ci dice che è possibile ottenere un buono Conad dal valore importante. Una sorta di codice sconto dal valore di ben 500 euro che fa gola a tutti, soprattutto in un periodo storico particolare come questo, se pensiamo al fatto che tutti stiamo facendo i conti con l’emergenza Coronavirus e con concetti a noi sconosciuti fino a qualche settimana fa come quello di “quarantena”. Insomma, gli utenti meno esperti tendono a cascarci e a selezionare il link presente nel testo.

Morale della favola? Si atterra in una pagina esterna apparentemente concepita dallo store, ma che in realtà non ha nulla a che vedere con Conad. Troverete un questionario, con alcune semplici domande che vi daranno la percezione di aver vinto il buono Conad da 500 euro per la vostra spesa. Solo al termine di questo percorso vi verrà richiesto un piccolo contributo per portare a termine l’erogazione del suddetto codice. Un sacrificio sulla carta sopportabile, pur di conquistare il premio.

Eppure è in quel momento che scatta in tutto e per tutto la truffa del buono Conad, in quanto andrete ad esporre i dati della vostra carta di credito a malintenzionati. Insomma, il rischio di ritrovarvi il credito prosciugato è serio, in quanto non esiste alcuna iniziativa ufficiale che prevede un accredito di 500 euro per la vostra spesa. Fatelo sapere anche a chi vi ha inviato il messaggio WhatsApp.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Commenti (2):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.