Il commosso addio di Alba Flores a La Casa di Carta nel documentario Netflix: Nairobi tornerà nella quinta stagione?

Il video dal backstage dell'ultima scena di Alba Flores ne La Casa di Carta: che ne sarà di Nairobi?

329
CONDIVISIONI

L’addio di Alba Flores a La Casa di Carta potrebbe essere in realtà un arrivederci, ma di sicuro girare la sua ultima scena nei panni di Nairobi nel corso della quarta stagione è stato un momento molto emozionante per l’attrice, che ha salutato commossa i suoi compagni di set.

Le immagini dal dietro le quinte della scena dell’uccisione di Nairobi rivelano tutta la commozione della Flores nel salutare il suo personaggio: l’ultima scena che l’attrice ha girato per La Casa di Carta 4 corrisponde esattamente all’ultima scena in cui si vede Nairobi in vita (e non sempre il girato è sequenziale rispetto alla trama). La sua esecuzione da parte di Gandìa, il capo della sicurezza del direttore della Banca, è decisamente l’apice drammatico della quarta stagione, oltre che il plot twist principale che dà un’accelerazione ai tempi della rapina. Nel finale i protagonisti, che ritrovano Lisbona dopo un macchinoso escamotage del Professore per portarla nella Banca, inneggiano proprio a Nairobi per darsi la carica e prepararsi all’atto finale del colpo: ora la sfida è uscire vivi dall’edificio, con l’oro fuso della riserva nazionale, un piano di fuga non ancora svelato dal Professore.

Il dietro le quinte dell’ultima scena di Alba Flores ne La Casa di Carta 4 viene mostrato in un documentario di un’ora presente su Netflix. Insieme alla quarta stagione della serie spagnola, infatti, è stato pubblicato anche il documentario La Casa di Carta – Il Fenomeno, che indaga le ragioni del successo di questa produzione di basso profilo diventata inaspettatamente la serie più vista al mondo. Cast artistico e tecnico – attori, sceneggiatori, registi e produttori – raccontano l’evoluzione de La Casa di Carta dal flop di ascolti su Antena3 in Spagna all’esplosione di popolarità conquistata grazie all’arrivo in streaming nei 190 Paesi in cui Netflix è attivo, raccontando come sono state realizzate molte scene estremamente complicate dal punto di vista produttivo (dal lancio delle banconote su Madrid al bunker allagato nella Banca), come sono state sviluppate le idee del soggetto iniziale ma soprattutto gli insondabili fattori che hanno reso questa avventurosa ed eccentrica serie a metà tra azione e melodramma un fenomeno mondiale con numeri impressionanti.

Tra le interviste e i momenti del backstage mostrati dal documentario, c’è proprio l’ultimo giorno di lavoro di Alba Flores ne La Casa di Carta, con i saluti finali ad amici e colleghi tra le lacrime. Nel corso del documentario l’attrice ha raccontato come ormai quel cast sia una famiglia, con cui ha condiviso il senso di fallimento delle prime due stagioni trasmesse da Antena3 così come il successo travolgente della serie grazie a Netflix. “Qui sono cresciuta come mai avrei pensato di poter fare” ha dichiarato commossa la Flores ricevendo i fiori per la sua dipartita dal set.

Non è detto, però, che questo sia un addio: la trama della serie continua a procedere su più linee temporali, in particolare mostrando i flashback della preparazione delle rapine realizzate finora, alla Zecca e alla Banca. Di conseguenza, come accade con Berlino che continua ad essere presente anche se morto al termine del primo colpo, anche Nairobi potrebbe tornare con qualche cameo nella quinta stagione, apparendo durante i flashback relativi alla pianificazione delle due rapine (lo stesso è avvenuto, in misura minore rispetto a Berlino, con gli interpreti di Mosca e Oslo). Netflix non ha ancora annunciato il rinnovo della serie, che è tuttavia certo, visto non solo il debutto al primo posto nella top10 di decine di Paesi nel mondo, ma anche il finale della quarta stagione dalla trama ancora palesemente aperta.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.