Bonus 600 euro lordo e non netto? Falsa catena social

Messaggio virale in circolazione in queste ore ma è un fake clamoroso

95
CONDIVISIONI

Il presunto bonus 600 euro lordo e non netto sta infiammando le discussioni social in queste ore. In concomitanza con la giornata di Pasqua e pure in questa ricorrenza di Pasquetta, gli indignati (e male informati) esperti del web sarebbero gli ennesimi artefici di una fake news. Quella per la quale l’indennizzo una tantum previsto dal Decreto Cura Italia non entrerebbe tutto nelle tasche degli italiani ma sarebbe tassato e neanche poco.

L’immagine di apertura articolo mostrerebbe il presunto accredito del bonus 600 euro lordo e non netto appunto. L’aiuto del Governo si ridurrebbe di molto fino a quota 478 euro o poco più. In particolare su Facebook sono moltissime le condivisioni della foto allegata e il dilagare della fake news di turno è già importante, tanto da rendere necessarie tutte le smentite del caso.

Chi condivide e crede senza alcun dubbio al bonus 600 euro lordo e non netto dovrebbe fare invece caso ad un paricolare non certo trascurabile. L’importo del sussidio ha data operazione e valuta identica, quella del 9 aprile (fatto già in se e per se anomalo). Tanto più va detto che le domande all’INPS sono partite il giorno 1 aprile ma nel frattempo nessun lavoratore autonomo con partita IVA ha ancora ricevuto alcun aiuto puntuale.

La bufala o fake news ora in circolazione non va condivisa pure per la smentita dello stesso Governo che più volte ha ribadito come il bonus sarebbe stato netto e non tassato. Gli aventi diritto della misura di sostegno economico, al momento opportuno, riceveranno la somma per intero di 600 euro, senza un euro in meno ma neanche un euro in più. Va anche chiarito, come raccontato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che la somma ricevuta non concorrerà al reddito annuale dei richiedenti. Le cose dunque stanno come esattamente riportato in questo articolo, ogni catena virale con altre indicazioni è un falso clamoroso.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.