Come pulire la Nintendo Switch contro il Covid-19, cosa non fare mai

La console ibrida di casa Nintendo è chiaramente esposta ai pericoli del coronavirus, ma la disinfezione potrebbe risultare problematica

Pulire Nintendo Switch è sempre cosa buona e giusta. La natura portatile del device di casa Nintendo la porta infatti spesso a contatto con germi e batteri. Una giusta disinfezione è quindi più che consigliata, per evitare problematiche successive a un giro fuori casa dell’hardware.

In un momento difficile come quello che stiamo vivendo, pulire Nintendo Switch assume un ruolo ancor più rilevante nella lotta al Covid-19. Il coronavirus richiede misure estreme per essere combattuto e sconfitto, e anche piccole attenzioni come il disinfettare la propria console portatile può essere lo strumento giusto in questa battaglia.

Sembra però che nel pulire Nintendo Switch bisogna fare attenzione a ciò che si utilizza.

Pulire Nintendo Switch, l’avviso di Nintendo Service

Guardatevi bene dall’utilizzare prodotti a base alcolica. Questo è l’avviso principale che viene lanciato dal canale Twitter di Nintendo Service. Le indicazioni che sono state date dalle autorità in merito alla disinfezione prevedono praticamente sempre l’uso di alcol. Una problematica quando si parla di Nintendo Switch, dal momento che la componentistica della console è fatta di plastica.

Stando a quanto riferito dal Service di Nintendo, l’uso di alcol sulla scocca dell’handheld potrebbe portare anche gravi conseguenze. Non sono escluse infatti potenziali deformazioni permanenti, oltre a sbiadimenti.

È quindi altamente sconsigliato adoperare salviette contenenti alcol – la cui percentuale, tra parentesi, arriva anche al 60%. La pulizia di Nintendo Switch dev’essere a questo punto cura esclusiva di una pezza leggermente umidificata (non bagnata) senza l’aggiunta di altri prodotti. Questa chiaramente non sarà una sanificazione vera e propria, e quindi non permetterà di rimuovere potenziali ospiti indesiderati. Purtroppo i materiali delicatissimi della console del colosso nipponico richiedono particolari attenzioni, per evitare la compromissione della silhouette snella dell’handheld.

Meglio aver cura della propria Nintendo Switch, soprattutto in un periodo come questo, in cui i videogiochi sono divenuti un porto salvo per milioni di persone bloccate tra le mura domestiche.

Fonte

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.