#iorestoacasa Monina con la spinta rock’n’roll di Francesco Gabbani, Luca Madonia e Serena Ganci

#iorestoacasa Monina continua con Francesco Gabbani, Luca Madonia e Serena Ganci: guarda la puntata!

#iorestoacasa Monina accoglie Francesco Gabbani, Luca Madonia e Serena Ganci per la tredicesima puntata di mercoledì 8 aprile.

Michele Monina chiacchiera con i suoi ospiti in un periodo particolarmente difficile per l’Italia che si trova a far fronte alla pandemia Covid-19.

Mercoledì 8 aprile Michele Monina ha incontrato virtualmente Francesco Gabbani, Luca Madonia e Serena Ganci per discutere sulla situazione attuale, il tutto condito da buona musica.

Francesco Gabbani a #iorestoacasa Monina

Francesco Gabbani apre la puntata di #iorestoacasa Monina con un simpatico stacchetto rock’n’roll. L’isolamento da Coronavirus per Gabbani è l’occasione per vivere ognuno il proprio rock’n’roll.

La riflessione di Francesco Gabbani va nella direzione condivisa ormai da tutti: la rivalutazione di ciò che si ha nei periodi di non isolamento.

“Mancano dei principi come quello della condivisione fisica. Quando siamo in una condizione del genere che non lo abbiamo più lo rivalutiamo. La spinta rock’n’roll sarà quella di ritrovare la libertà di scegliere di condividere di più”, spiega Gabbani dal giardino di casa.

L’artista ha infatti la fortuna di essere in una vallata del comune di Luni, una zona molto vicina a Carrara – la sua città di origine – ma situata in Liguria.

La Liguria richiama Sanremo: per Francesco Gabbani l’isolamento è arrivato subito dopo il 2° posto sul palco del Teatro Ariston con il brano Viceversa che ha anticipato il relativo disco di inediti. Francesco Gabbani stava incontrando i fan nell’instare tour promozionale quando è stato costretto ad interrompersi per tornare a casa.

A tal proposito ricorda di aver annullato solo gli ultimi due eventi.

“Abbiamo annullato le ultime due date, fortunatamente l’ho portato quasi a termine. Mentre andavo avanti a fare le date, si stavano sviluppando le prime restrizioni nelle regioni settentrionali. Non c’erano ancora ordinanze governative. Sono passato dal turbinio di Sanremo al tour con migliaia di chilometri in tutta Italia, al tornare a casa”.

Tuttavia Gabbani può considerarsi “allenato” all’isolamento in quanto, poco prima, aveva registrato il nuovo album in casa, scegliendo di isolarsi dal resto del mondo per motivi creativi.

Nel corso del collegamento con Monina, Gabbani canta Viceversa alla chitarra e lancia il progetto 4x4x4: il venerdì alle 18.00 suona 4 canzoni dai 4 album che ha pubblicato nella sua carriera, il tutto per 4 settimane.

Luca Madonia a #iorestoacasa Monina

Luca Madonia racconta il suo periodo di isolamento.
“Faccio cose impensabili, mi sono trovato a passare lo svitol alle porte che cigolavano”, racconta. “Ogni tanto faccio anche musica”, aggiunge.

Il lockdown da Covid-19 è arrivato mentre stava iniziando a portare la sua musica in giro per l’Italia. A tal proposito, Luca Madonia ricorda: “Ho fatto la prima data del tour, avevo un giro di 10 date. Sono partito da Catania il 29 febbraio con una serata bellissima e s’è bloccato tutto”.

Ma l’artista non intende piangersi addosso; è ottimista e non vede l’ora di tornare sul palco, non appena possibile: “Non mi piango addosso, la situazione è veramente drammatica e mi auguro che si possa al più presto ripartire”.

Pensando al futuro, per Madonia bisogna ripartire dal passato, dalla memoria, con una chiave di lettura più onesta.

Il Coronavirus è una sorta di lezione di vita in cui “Ti rendi conto di come ci siamo attaccati alle cose futili mentre in realtà è bello avere un raggio di sole in faccia, fare quattro passi fuori”.

L’isolamento obbligatorio ci fa apprezzare “le piccole cose che si erano perse” e che compongono la nostra vita.

Luca Madonia ha rilasciato da poco l’album La Piramide, nel quale ha coinvolto alcuni artisti: Morgan, Enrico Ruggeri, Decibel, Carmen Consoli, Mario Venuti, Franco Battiato, Giada Colagrande, Mauro Ermanno Giovanardi, Patrizia Laquidara, Brando Madonia.

Serena Ganci a #iorestoacasa Monina

L’ultimo ospite della puntata odierna è Serena Ganci, un’artista che Michele Monina stima particolarmente. Serena Ganci è collegata da Palermo.

In Sicilia forse non si ha reale percezione dell’epidemia, in quanto i contagi sono molto limitati. Racconta che siciliani si attengono alle regole ma la percezione rispetto al resto d’Italia è forse diversa.
“Non c’è la stessa dose di paura”, sottolinea Serena Ganci.

Non terrore da Covid-19 ma tristezza e amarezza: così la Sicilia affronta l’isolamento obbligatorio da Coronavirus, imposto dalle disposizioni governative valide su tutto il territorio italiano.

La quarantena di Serena Ganci è abbastanza movimentata: si divide tra la figlia e il padre malato.

Il collegamento con Serena Ganci si chiude parlando del suo prossimo disco, al quale sta lavorando, e una performance live con la quale augura a trovare l’amore.

Dove seguire #iorestoacasa Monina:

#iorestoacasa Monina va in onda tutti i giorni, dalle 16 alle 17, sulla Home Page di OM – Optimagazine, sulla pagina Facebook di OM, sul canale YouTube di OM e su OMTV.it.

Di seguito il video di #iorestoacasa Monina con Francesco Gabbani, Luca Madonia e Serena Ganci.

Per conoscere tutti gli artisti di #iorestoacasa Monina e vedere tutte le puntate clicca qui.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.