Quando uscirà Suburra 3? La risposta di Alessandro Borghi alla domanda incessante del pubblico

Tutti vogliono sapere quando uscirà Suburra 3 e Alessandro Borghi replica a coloro che chiedono incessantemente notizie sull'uscita dell'ultima stagione

1
CONDIVISIONI

Quando uscirà Suburra 3? Se lo sentono chiedere in continuazione i suoi protagonisti, ma anche registi e produttori. La verità è che nessuno di loro può ancora rispondere, come ha chiaramente fatto sapere Alessandro Borghi in un video realizzato apposta per fugare ogni dubbio in merito.

L’attore, sfiancato dalla domanda costante su quando uscirà Suburra 3 su Netflix, ha realizzato un breve videomessaggio per i suoi followers su Instagram, in cui risponde una volta per tutte.

Agli oltre seicentomila che lo seguono sulla piattaforma social, l’interprete di Aureliano nella popolare serie crime di Netflix ha ribadito una volta di più di non sapere quando uscirà Suburra 3. Come Borghi, non lo sa nemmeno il suo collega di set Giacomo Ferrara, l’interprete di Spadino, né tantomeno lo sanno produttori e registi. Di conseguenza, inutile chiedere informazioni a riguardo, perché il momento in cui saranno completate le riprese e la post-produzione della serie non è al momento pianificabile: “Non lo sa nessuno, smettetela di chiedere!” ha detto sorridendo l’attore.

L’attuale situazione di stallo creata dall’emergenza Coronavirus non permette di fare alcuna previsione sull’immediato futuro. Mancava probabilmente molto, molto poco al termine delle riprese di Suburra 3, che sono iniziate lo scorso autunno a Roma e dintorni, con scene girate in luoghi anche molto centrali della Capitale, come la zona Marconi-Ostiense e il centro storico, ma purtroppo a marzo è arrivata la scure del Covid-19. Suburra 3 è andata in pausa come centinaia di altre produzioni televisive e cinematografiche in tutto il mondo, dalle grandi serie americane alle riprese dei film internazionali che avrebbero dovuto tenersi anche in Italia (vedi l’ultimo film della serie Mission: Impossible con Tom Cruise, bloccato a Venezia dal focolaio che si è sviluppato proprio nel veneto).

Il settore dello spettacolo è tra i più colpiti dagli effetti retrocessivi della pandemia, soprattutto perché è difficile prevedere quando si potrà riprendere a lavorare a pieno regime in un settore in cui mantenere le distanze di sicurezza è pressoché impossibile, per la stessa natura della cinematografia. Inutile quindi chiedere a Borghi o a Cattleya o a Netflix quando uscirà Suburra 3: per quello che sarà l’ultimo capitolo della saga della Roma criminale ispirata al romanzo di Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini bisognerà attendere ancora molto. A occhio e croce non è da escludere nemmeno che per l’uscita di Suburra 3 se ne parli nel 2021, se non si riuscirà a tornare ad una parvenza di normalità entro l’estate.

Borghi non sarà però lontano dal piccolo schermo, anzi è tra i protagonisti di una delle serie tv più attese di questa anomala primavera 2020: dal 17 aprile debutta su Sky Atlantic in prima tv assoluta Diavoli, la serie originale Sky tratta dal romanzo I Diavoli di Guido Maria Brera. Nel cast anche Patrick Dempsey e Kasia Smutniak.

Diavoli – Dal 17 aprile su Sky

Il più grande inganno del Diavolo non è farci credere che non esista, è lusingarci, per non farci vedere che il diavolo siamo noi. #Diavoli, dal 17 aprile su Sky, con #AlessandroBorghi, #KasiaSmutniak e Patrick Dempsey

Pubblicato da Sky Atlantic Italia su Venerdì 6 marzo 2020
Suburra
  • Bonini, Carlo (Author)

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.