Rischio blocco Serie A, come disdire DAZN e limitazioni per sospendere l’abbonamento

Alcune note aggiuntive su un'operazione che potrebbe rivelarsi più complicata del previsto

3
CONDIVISIONI
Disdire DAZN

Le recenti dichiarazioni giunte da fonti governative e da Tommasi rendono più che plausibile l’ipotesi di sospensione definitiva per la Serie A, al punto che in tanti si stanno chiedendo come disdire DAZN. Dopo aver parlato mesi fa di una bufala riguardante la piattaforma, in riferimento al possibile trasferimento di Lele Adani nel suo staff, tocca concentrarsi sulla delicata questione abbonamento, soprattutto se pensiamo al fatto che allo stato attuale abbia perso appeal coi vari campionati fermi a causa dell’emergenza Coronavirus.

Dettagli e limitazioni per chi vuole disdire DAZN

Gli utenti che sono interessati a disdire DAZN, considerando il fatto che l’abbonamento potrebbe risultare inutile in queste settimane, devono effettuare il login con le proprie credenziali da PC. A quel punto, recatevi nel menù “Il mio account“. Se volete disattivarlo con una scelta al momento definitiva, dovreste trovare l’apposito tasto “disdici“. Tuttavia, in questo periodo buona parte degli utenti cercano informazioni per metterlo in pausa, visto che da diverse settimane non lo si utilizzo. Così facendo, appena riprenderanno la Serie A e gli altri campionati si potrà riattivarlo facilmente.

A detta di diversi utenti, però, all’interno di “Il mio account” non si trova l’apposita voce. Nemmeno selezionando “disdici”. Ho provato a contattare l’assistenza tecnica per approfondire la questione, ed ho ricevuto una replica piuttosto chiara: “Ti informo che la funzionalità di pausa non può essere attivata su account creati con codici promozionali“. Morale della favola? Nel caso in cui nei mesi scorsi abbiate sfruttato promozioni associate ad esempio a codici sconto inseriti al momento della registrazione, non potrete usufruire del “servizio pausa“.

Anche voi avete provato a disdire DAZN o a mettere in pausa il vostro abbonamento? Fateci sapere come andata, eventualmente con qualche informazione aggiuntiva rispetto al nostro articolo di oggi 30 marzo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.